KEYSTONE/EPA (US CENTRAL COMMAND / HANDOUT)
Le conclusioni sono molteplici.
IRAN
14.06.19 - 17:190

Teheran: «Le navi non sono state colpite, forse un problema tecnico»

Si è pronunciato il direttore generale dell'autorità portuale dell'Hormuzgan, Allahmorad Afifipour

TEHERAN  - «Potrebbe essere stato un problema tecnico». Lo ha detto il direttore generale dell'autorità portuale dell'Hormuzgan, Allahmorad Afifipour, che sta seguendo gli accertamenti tecnici sulle due petroliere nel Golfo di Oman che ieri hanno preso fuoco.

«Gli esami preliminari mostrano che nulla ha colpito le navi», ha aggiunto Afifipour. A suo dire «il fuoco nella prima nave è iniziato dal ponte di mezzo, mentre nella seconda un piccolo incendio è cominciato da una centrale elettrica, quindi è improbabile che ci sia stato un attacco di oggetti volanti», come dichiarato dall'armatore della petroliera giapponese Kokuka.

Intanto, sempre secondo Afifipour, Teheran ha inviato un team di esperti in elicottero per valutare le condizioni della petroliere norvegese Front Altair e stabilire se i 23 membri dell'equipaggio soccorsi ieri dalla sua Marina, e attualmente ospitati in Iran, possono tornare sulla nave.

Mosca: «Evitare conclusioni affrettate» - La Russia invita a evitare conclusioni affrettate sugli attacchi alle petroliere nel Golfo di Oman. «Riteniamo necessario - annuncia il ministero degli Esteri di Mosca - trattenersi da conclusioni affrettate. Incolpare qualcuno di avere a che fare con questi incidenti prima della fine di un'indagine internazionale dettagliata e oggettiva non è accettabile».

«Siamo preoccupati - riferisce il ministero degli Esteri russo - per la tensione nel Golfo di Oman. Registriamo testimonianze di un inasprimento artificiale della situazione alla quale contribuisce notevolmente la linea iranofoba degli Usa. Invitiamo tutte le parti a contenersi. Non c'è alternativa a un dialogo diretto alla prevenzione di un ulteriore degrado della situazione nella regione del Golfo Persico. Condanniamo decisamente gli attacchi avvenuti, non importa chi stia dietro la loro organizzazione».

Iran: «Trump è un bugiardo, non tratteremo con gli Usa» - «Donald Trump è un "bugiardo" ed eventuali negoziati con gli Usa non servirebbero a risolvere i problemi». Lo ha detto nel suo sermone l'ayatollah Ahmad Khatami, responsabile oggi della preghiera islamica del venerdì a Teheran.

L'Iran non tratterà mai sotto pressione, ha assicurato, riecheggiando le parole di ieri al premier giapponese Shinzo Abe della Guida suprema, l'ayatollah Ali Khamenei. Gli inviti negoziali di Trump sono solo una strategia in vista della campagna presidenziale americana del prossimo anno, che sono però destinati a fallire, ha aggiunto Khatami citato dall'Irna.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
2 ore
Colpo grosso in casa Ecclestone: bottino da 50 milioni
L'esclusiva villa londinese della figlia dello storico patron di Formula 1 è stata svaligiata lo scorso venerdì da tre topi d'appartamento. «Sono scioccata»
SCOZIA
3 ore
Battuta all'asta la bottiglia di whisky più grande del mondo
Alta circa un metro e mezzo, è stata venduta online per 15'000 sterline
STATI UNITI
6 ore
Dopo 43 anni il corpo di quella ragazza ha finalmente un nome
La giovane Judy Gifford era scomparsa nel 1976 all’età di 14 anni. Fu strangolata. Ora gli inquirenti cercano l’autore del delitto
REGNO UNITO
6 ore
La regina Elisabetta II potrebbe essere il tuo capo
La famiglia reale è in cerca di un nuovo responsabile dei social media. L'impiego a tempo pieno promette weekend liberi e pranzi gratuiti
ITALIA
16 ore
Le valanghe fanno tre morti
Tre distinti incidenti hanno avuto esito letale sulle Alpi italiane: in Sudtirolo, Valle d'Aosta e Piemonte
CINA
18 ore
Il 74% dei giovani fa acquisti di notte
Lo rivela un recente sondaggio del quotidiano China Youth Daily
SPAGNA
20 ore
Cop25 fallita, Greta: «La scienza è stata ignorata»
Anche il segretario generale dell'Onu ha espresso «delusione» per l'esito della conferenza sul clima. Il WWF: «I Paesi ricchi si sono sottratti alle loro responsabilità»
FILIPPINE
22 ore
Terremoto: una vittima confermata, è una bimba
La piccola è morta nella cittadina di Matanao a causa del crollo della sua abitazione
FOTO
FILIPPINE
1 gior
Terremoto nelle Filippine: i morti sono almeno 4
Dei quali un bimbo, diversi i crolli e molto panico fra la popolazione. Il bilancio è ancora in corso ed è destinato ad aggravarsi
ARGENTINA
1 gior
Buenos Aires, rapinato e ucciso davanti ad un hotel a cinque stelle
La vittima è un turista britannico. Anche il figlio è stato colpito ad una gamba e si trova ora in ospedale
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile