Keystone
GIAPPONE
29.04.19 - 11:520

Polizia in stato di allerta per l'abdicazione dell'Imperatore Akihito

Nell'ultimo rito di ascensione al trono, nel 1990, gruppi anti-imperialisti si resero responsabili di 143 attacchi

TOKYO - Polizia e forze dell'ordine in stato di allerta a Tokyo, in concomitanza con il lungo periodo di festa che coincide con l'abdicazione dell'Imperatore Akihito, l'ascensione al trono del principe della corona Naruhito, e l'entrata in vigore della nuova era Reiwa.

Diverse migliaia di poliziotti sono stati richiamati in servizio nei prossimi giorni per garantire la massima sicurezza intorno al palazzo imperiale, nel centro di Tokyo, contro il verificarsi di eventuali atti terroristici e manifestazioni di gruppi di estremisti.

Agenti anti-sommossa verranno impiegati nel popolare crocevia di Shibuya, frequentato da masse di giovani durante gli eventi più importanti.

Entrambe le cerimonie di abdicazione, martedì 30 aprile, e il passaggio di consegne al figlio primogenito, il giorno successivo, si svolgeranno nella sede del palazzo della casa regnante.

L'intero perimetro verrà circondato dai veicoli delle forze dell'ordine per evitare l'ingresso di mezzi pericolosi che possono essere utilizzati per compiere attentati. Speciali trasmettitori radio serviranno a intercettare movimenti non autorizzati di droni e diverse arterie stradali verranno chiuse al pubblico per garantire la sicurezza nei trasferimenti del nuovo monarca, dalla residenza di Akasaka al palazzo imperiale.

Le autorità prevedono un afflusso nei giardini della casa reale di almeno 150.000 persone durante il primo discorso alla nazione del nuovo imperatore, il prossimo sabato.

Nell'ultimo rito di ascensione al trono dell'attuale sovrano Akihito, nel 1990, gruppi anti-imperialisti si resero responsabili di 143 attacchi denominati 'di guerriglia', per lo più azioni di disturbo in tutto il Paese. Tra questi il lancio di una bomba in una struttura collegata alla famiglia reale, e l'utilizzo di petardi durante una parata ufficiale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
2 ore
Torino: madre uccide figlia disabile a martellate
A dare l'allarme è stato il marito della donna, di 87 anni
FOTO
INDIA
4 ore
Furibondo rogo in una fabbrica di Nuova Dehli: in 43 perdono la vita
Lo stabile si trovava in una zona particolarmente angusta che ha messo in difficoltà i pompieri, le vittime sorprese nel sonno
STATI UNITI
5 ore
Sparatoria a Pensacola, a cena video di sparatorie
Una delle tre vittime si chiamava Joshua Kaleb Watson e ha aiutato la polizia a neutralizzare Mohammed Saeed Al Shamrani
ITALIA
16 ore
Ovazione per Mattarella alla prima della Scala
Un applauso lungo quattro minuti ha accolto il Presidente della Repubblica
AUSTRALIA
21 ore
Decine e decine di incendi: «Bruceranno per settimane»
Particolarmente colpiti Queensland e Nuovo Galles del Sud. Sei persone sono già morte e oltre 1.000 case sono andate bruciate
FOTO
ITALIA
1 gior
Bus contro il camion dei rifiuti a Milano, 18 feriti
Una donna di 49 anni, sbalzata dal filobus, è in stato di coma
STATI UNITI
1 gior
Tra Usa e Iran interviene la Svizzera
Trump ha tenuto a ringraziare la Svizzera «per il suo aiuto nel negoziato con l'Iran per il rilascio di Xiyue Wang». In libertà anche lo scienziato detenuto negli Usa, Massoud Soleimani
STATI UNITI
1 gior
«Nel 2020 in arrivo cinque nuovi iPhone»
In base alle previsioni, il primo sarà un modello più piccolo ed economico. L'attesa è per un iPhone SE 2, con schermo Lcd da 4,7 pollici
INDIA
1 gior
Bruciata dai suoi stupratori, la 25enne è morta
La donna aveva denunciato gli uomini che lo scorso marzo l'avevano violentata in gruppo
STATI UNITI
1 gior
Diciassette anni di corruzione, Ericsson patteggia
«La sua condotta corrotta ha coinvolto dirigenti di alto livello e ha abbracciato 17 anni e almeno cinque paesi allo scopo di aumentare i profitti»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile