Keystone
STATI UNITI
15.02.19 - 21:500
Aggiornamento : 16.02.19 - 20:37

Uomo armato in un'azienda, allarme in Illinois

La sparatoria è avvenuta ad Aurora. I morti sono cinque

CHICAGO - Ha aperto il fuoco contro i suoi colleghi di lavoro, uccidendone cinque. Gary Martin è entrato nell'azienda dove lavorava, la Herny Pratt Co., con in tasca una pistola che "non avrebbe dovuto avere" e ha fatto una strage nel giorno del suo licenziamento.

Le indagini della polizia di Aurora, in Illinois, proseguono e con il passare delle ore il quadro appare più chiaro: resta comunque ancora da determinare se il gesto fosse premeditato o no. Martin, 45 anni, è arrivato come di consueto in mattinata in azienda, dove era in programma un incontro per comunicargli la fine del suo rapporto di lavoro. Non è ancora noto se Martin fosse a conoscenza o meno del fatto che dovesse essere licenziato. "Stiamo cercando di determinarlo" spiega la polizia. Durante l'incontro durante il killer ha aperto il fuoco, probabilmente ribellandosi alla decisione.

L'allarme è scattato immediatamente: la polizia è arrivata sul posto in cinque minuti. I primi agenti sono entrati da una finestra e sono stati colpiti da Martin che "sparava contro tutti" riferisce John Probst, un altro dipendente di Herny Pratt, una delle maggiori aziende americane che producono valvole. Lo scontro a fuoco con la polizia è durato più di un'ora, poi Martin è stato fermato ed è morto poco dopo. Fra gli agenti si contano invece cinque feriti, tutti in condizioni stabili.

"Non avrebbe dovuto avere la pistola", una Smith & Wesson, afferma la polizia spiegando che Martin era stato condannato per aggressione aggravata nel 1995. Nel 2014 però ne aveva acquistata una in Illinois. Le verifiche a cui era stato allora sottoposto non includevano le impronte digitali, e questo ha fatto sì che le autorità non siano venute a conoscenza della precedente condanna. Quando, sempre nel 2014, Martin aveva chiesto il permesso per il porto di un'arma nascosta, sono scattati ulteriori controlli e sono emersi i suoi precedenti. Il permesso gli è stato negato e le autorità gli hanno chiesto di consegnare volontariamente l'arma ma lui non l'ha fatto. E con la stessa arma ha compiuto la strage.

L'incidente di Aurora riporta alla ribalta il tema dei controlli sulle armi, considerato dai candidati democratici alle elezioni del 2020 la 'vera emergenza', non quella del muro con il Messico. Sulle armi l'esercito degli aspiranti presidenziali democratici è compatto: servono controlli e verifiche, perché va bene il rispetto del Secondo Emendamento ma non c'è bisogno di armi d'assalto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
39 min
Ricovero forzato in strutture centralizzate per chi non rispetta la quarantena
Diversi Länder tedeschi stanno valutando questa opzione.
RUSSIA
1 ora
Navalny arrestato all'arrivo a Mosca
Gli agenti di polizia erano già pronti, in attesa dell'oppositore al controllo passaporti
STATI UNITI
3 ore
È morto Phil Spector
Il famoso produttore aveva 81 anni. Stava scontando una condanna per assassinio
REGNO UNITO
5 ore
«Ricoveriamo un paziente Covid ogni 30 secondi»
Parla il direttore dell'Nhs. Il sistema ospedaliero britannico è sottoposto a una «pressione estrema»
CINA
5 ore
Aumentano i servizi offerti tramite droni
In particolare, vengono utilizzati in campi come l'agricoltura e la protezione dell'ambiente
STATI UNITI
7 ore
Tutti quei documenti ufficiali dell'amministrazione Trump che nessuno troverà mai
Molti distrutti (anche se è illegale) e molti mai registrati: «C'è un buco colossale nella storia di questa presidenza»
STATI UNITI
9 ore
Linee guide rigide e vaccini che finiscono nella spazzatura
Un caso negli Stati Uniti fa discutere. La problematica però, a causa dei protocolli statali, sarebbe piuttosto diffusa
STATI UNITI
12 ore
Uomo pesantemente armato fermato vicino al Campidoglio
Aveva con sé un'arma carica e oltre 500 munizioni. E un falso accreditamento per la cerimonia d'investitura di Biden.
ITALIA
1 gior
800 dosi del vaccino da buttare a causa di un guasto
La Procura ha aperto un'inchiesta, i Carabinieri indagheranno su come sia potuto succedere
STATI UNITI
1 gior
Il boia uccide ancora, ma è l'ultima esecuzione dell'era Trump
Molti membri del Congresso hanno lanciato un appello a Biden per porre fine alla pena capitale
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile