Facebook
PAKISTAN
14.02.19 - 16:000
Aggiornamento : 16:33

110.000 dollari per uccidere una rara capra dell’Himalaya

Un milionario cacciatore americano è stato messo all'indice dall'opinione pubblica. La sua battuta di caccia però era regolare

ISLAMABAD - L’immagine in cui l’americano Bryan Kinsel Harlan mostra il suo “prestigioso” trofeo di caccia ha fatto il giro della rete e ha suscitato grande indignazione. Il cacciatore ha ucciso un esemplare di markhor, una rara capra che vive nella regione dell’Himalaya, simbolo nazionale in Pakistan.

Nonostante il polverone alzato, la sua battuta di caccia non ha avuto nulla a che fare con qualcosa di illegale. Il milionario ha pagato 110.000 dollari per poter uccidere un maschio di quella specie, inserita ufficialmente fra quelle in via di estinzione. Le stime del 2011 registravano solo 2500 esemplari al mondo.

La situazione è infatti paradossale. Le autorità locali permettono queste battute di caccia controllate. I soldi incassati vengono investiti per l’80% a sostegno delle popolazioni indigene e per il 20% a protezione della fauna selvatica.

Secondo le autorità quindi, tutto questo aiuta nella lotta al bracconaggio - così questi animali sono riusciti a sopravvivere - e a promuovere il territorio dal punto di vista turistico, non solo quello di caccia. Ogni anno è permesso quindi l’abbattimento di dodici maschi adulti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
AUSTRIA
8 ore

Piccolo aereo si schianta sulle Alpi tirolesi

Ci sarebbero 3 morti. L'incidente è avvenuto a 2300 metri di quota sui Monti del Wetterstein

AUSTRALIA
10 ore

Non pagano le tasse perché «è contro il volere di Dio»

Dal 2011 una famiglia non ha versato un centesimo e ora si è vista comminare una maxi multa

ITALIA / SVIZZERA
10 ore

Roche-Novartis, ora fioccano le richieste di risarcimento

Lo Stato italiano e svariate regioni - le prime sono Piemonte, Lazio, Toscana e Veneto - hanno annunciato iniziative

STATI UNITI
12 ore

Colpita da una pallina lanciata dal padre, muore bimba di sei anni

La piccola era felice di accompagnare il genitore sui campi da golf

STATI UNITI
13 ore

«L'Fbi indaghi su FaceApp»

Dagli Usa vogliono fare chiarezza in merito alle procedure usate da Wireless Lab, una società russa basata a San Pietroburgo

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile