Keystone
NIGERIA
13.02.19 - 07:080

Calca a un raduno elettorale, diverse vittime

La maggior parte delle persone coinvolte sarebbe stata calpestata dalla folla

PORT HARCOURT - Un numero imprecisato di persone sono rimaste uccise ieri nella calca nello stadio di Port Harcourt, nel sud della Nigeria, a un raduno elettorale del presidente Muhammadu Buhari. Lo riferisce la Bbc online citando funzionari locali.

Nel Paese sono previste elezioni presidenziali e parlamentari sabato 16 febbraio. Buhari corre per un secondo mandato, mentre il suo principale avversario sembra essere l'ex vicepresidente Atiku Abubakar.

L'incidente è avvenuto al termine del discorso del presidente Buhari, verso le 15, nello stadio Adokiye Amiesimaka.

Secondo i media locali, la maggior parte delle vittime sarebbe stata calpestata dalla folla che cercava di farsi strada attraverso un cancello semi-chiuso per seguire Buhari mentre lasciava lo stadio.

L'ufficio del presidente ha poi reso noto che il presidente era stato informato della «tragica morte di molti membri del suo partito All Progressive Congress (APC) in un fuggi-fuggi».
 
 

TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
6 ore

Fiat e Renault: quel matrimonio che fa paura a Volkswagen

Tutti i numeri dell'unione che potrebbe cambiare per sempre il mondo dell'automobile

UNIONE EUROPEA
6 ore

Europee: Avanzano i populisti ma non sfondano, boom dei Verdi

Le elezioni europee sono riuscite a coinvolgere il cuore e la testa degli elettori del Vecchio Continente, l'affluenza è la più alta degli ultimi 20 anni. In Italia la Lega è il primo partito

ISRAELE
8 ore

Invito agli ebrei a non indossare la kippah: il presidente israeliano si dice scosso

Rivlin: «È una resa all'antisemitismo ed una ammissione che, ancora una volta, gli ebrei non sono sicuri in terra tedesca»

VIDEO
PERÙ
10 ore

«Il terremoto ci ha strappati dal sonno»

Dei lettori raccontano i terribili momenti in cui, questa notte, il Perù è stato scosso da un forte sisma

ITALIA
12 ore

Si è spento Vittorio Zucconi

Il celebre giornalista è morto nella sua casa di Washington. Ezio Mauro: «Viveva il giornalismo, non lo interpretava»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report