ITALIA
10.12.18 - 07:570
Aggiornamento : 11:08

Fiamme in un palazzo a Reggio Emilia, due morti

Le vittime dell'incendio, sviluppatosi attorno a mezzanotte nello scantinato, sono state asfissiate dal fumo. Un'altra quarantina di persone è rimasta intossicata

REGGIO EMILIA - Due persone sono morte in un incendio che si è sviluppato verso mezzanotte in uno scantinato di un edificio a Reggio Emilia. Le fiamme sono divampate in una palazzina di 4 piani in Via Turri, nei pressi della stazione ferroviaria, e hanno prodotto molto fumo.

Oltre alle due vittime, recuperate sulle scale, sono rimaste intossicate una quarantina di persone, tra cui una donna e tre minori che sono ricoverati in codice rosso. Le squadre dei vigili del fuoco sono ancora sul posto.

I morti sono un uomo e una donna, mentre due bambine sarebbero molto gravi e sono state trasportate nella notte agli ospedali di Milano e Fidenza in camera iperbarica. Il bilancio dovrebbe essere definitivo, anche se si devono ancora completare le operazioni di "bonifica" delle cantine, previste in mattinata. Sono intervenute squadre dei vigili del fuoco di Reggio Emilia, Sant'Ilario e Guastalla, con due autoscale e un carro aria da Modena. Sul posto anche Polizia e Carabinieri.

Nella zona da tempo è stato lanciato l'allarme a causa delle cantine occupate.

38 intossicati, grave una bambina - Sono 38 le persone rimaste intossicate, mentre quattro feriti hanno avuto necessità di camera iperbarica. Di questi, due adulti e una bambina sono stati trasferiti a Fidenza ed è previsto il rientro all'Arcispedale di Reggio Emilia in giornata. Una bambina di 3 anni è stata invece trasportata in elisoccorso all'Ospedale Niguarda di Milano, struttura dotata di camera iperbarica e rianimazione pediatrica, in gravi condizioni. Lo fa sapere l'azienda sanitaria di Reggio Emilia.

Sono attualmente ricoverati all'arcispedale Santa Maria Nuova cinque adulti in osservazione breve e sei bambini in osservazione breve pediatrica. Questi pazienti, le cui condizioni non destano preoccupazione, saranno verosimilmente dimessi nella giornata di domani. Ci sono poi 23 persone che, dopo essere state assistite al pronto soccorso reggiano, sono state dimesse.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
1 ora
Gli ubriachi «non possono / non vogliono» mantenere le distanze sociali
Lo ha affermato il direttore della Federazione di polizia britannica dopo il primo weekend di riapertura dei pub
STATI UNITI
2 ore
Uber vuole comprarsi la piattaforma di food delivery Postmates
Con un affare da 2,65 miliardi di dollari, l'acquisizione potrebbe aiutare in un momento difficile per l'azienda
STATI UNITI
4 ore
«La mascherina serve anche rispettando le distanze»
Alcuni esperti hanno lanciato l'allarme all'OMS: «Il virus si trasmette per via aerea, la mascherina è necessaria»
NUOVA ZELANDA
6 ore
Fallito il lancio: persi razzo e satelliti
Dopo quattro minuti dal lancio è stata registrata un'anomalia
AUSTRALIA
12 ore
Il coronavirus continua a far paura in Australia, in isolamento nove palazzi popolari
Lo Stato di Victoria è la regione più colpita. Il premier spiega i possibili motivi
STATI UNITI
12 ore
Lo studio: più armi vendute durante la pandemia, più violenza commessa
Lo affermano i ricercatori dell'Università della California a Davis
ITALIA
14 ore
Umberto Bossi resta in ospedale
Lo afferma il bollettino medico dell'Ospedale di Circolo di Varese
FOTO
BOLIVIA
17 ore
Feretro di un morto per Covid-19 abbandonato in mezzo alla strada
Gesto di estrema protesta contro le condizioni che stanno diventando sempre più insostenibili a causa della pandemia
REGNO UNITO
18 ore
Svolta di Johnson sul 5G: pronto a bandire Huawei
La società ha accusato Londra di «farsi dettare le politiche dall'amministrazione del presidente Donald Trump»
STATI UNITI
19 ore
Nuovo record mondiale: 75 hot dog in 10 minuti
Joey Chestnut si è riconfermato il campione della folle gara di Coney Island
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile