Keystone
REGNO UNITO
05.09.18 - 13:230
Aggiornamento : 15:13

Due mandati di cattura per il Novichok

La polizia britannica ritiene di avere «sufficienti indizi» contro Alexander Petrov e Ruslan Boshirov (ma questi non sono i loro veri nomi)

LONDRA - Gli inquirenti britannici hanno emesso due mandati di cattura contro altrettanti cittadini russi, responsabili a loro dire dell'avvelenamento con l'agente nervino Novichok dell'ex spia Serghei Skripal e della figlia Yulia. Contro i due ci sarebbero «sufficienti indizi».

Il numero due di Scotland Yard ha affermato che si tratta di Alexander Petrov e Ruslan Boshirov, aggiungendo che probabilmente questi nomi sono falsi e la vera identità dei ricercati è differente. Londra non si è però rivolta a Mosca per chiedere la loro estradizione: in Russia vige una legge che impedisce alle autorità di consegnare i propri cittadini a Paesi esteri.

Secondo Basu l'agente nervino era nascosto all'interno di una finta bottiglia di profumo Nina Ricci, poi abbandonata dopo aver contaminato la porta d'ingresso di casa Skripal. La boccetta, mesi dopo, fu poi trovata e aperta da due ignari cittadini, Dawn Sturgess (nel frattempo morta) e Charlie Rowley (le cui condizioni di salute sono tuttora gravi). Per il secondo caso di avvelenamento 'Petrov' e 'Boshirov' non sono stati incriminati, ma figurano per ora come sospettati.


Keystone

'Petrov' e 'Boshirov' sono stati ripresi da svariate telecamere di videosorveglianza a partire dal 2 marzo, giorno del loro arrivo in aereo da Mosca. Nei due giorni successivi si sono recati in treno a Salisbury e si sono avvicinati alla casa di Skripal. Il rientro in Russia è avvenuto la sera del 4 marzo.

Le autoritù russe non sembrano però molto impressionate dai mandati di cattura. «I nomi e le fotografie non ci dicono niente», ha dichiarato a un'emittente radiofonica la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova. «Chiediamo alla parte britannica di passare dalle accuse pubbliche e dalle manipolazioni mediatiche alla cooperazione pratica fra forze dell'ordine».


Screenshot video
May durante l'audizione ai Comuni.

Del caso ha parlato anche Theresa May: la premier conservatrice ha dichiarato alla Camera dei Comuni che i due sono «agenti del Gru», ovvero l'intelligence militare russa. Tracce di Novichok sono state rilevate nell'hotel dove i due hanno soggiornato, a est di Londra. 

L'aver pensato fin da marzo a un coinvolgimento di Mosca nella vicenda è stato esatto, ha aggiunto. «Solo la Russia aveva mezzi tecnici e movente per condurre l'attacco». Non solo: rispondendo al leader laburista Jeremy Corbyn, la premier ha affermato che una decisione del genere può essere stata presa solamente ai più alti livelli dello Stato russo. Le azioni decise dal controspionaggio russo sono «una minaccia per tutti i nostri alleati e i nostri cittadini».

Il Regno Unito non ha nulla contro il popolo russo, ha ribadito May, aggiungendo che non può esserci posto per «azioni barbariche» come quelle che si sono viste a Salisbury.

Keystone
Guarda le 3 immagini
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
3 ore
George Floyd è morto per «asfissia»
La famiglia ha reso noto gli esiti della autopsia sul corpo del 46enne afroamericano.
ITALIA
4 ore
Riapertura della Lombardia: la parola chiave è «cautela»
I dati riguardanti il contagio fanno ben sperare in prospettiva degli allentamenti del prossimo 3 giugno.
STATI UNITI
6 ore
Ecco com'è volare sulla Crew Dragon, parola degli... astronauti!
La navetta di Space X “recensita” dall'equipaggio d'esperienza, una cosa che è piaciuta un sacco? Le tute
STATI UNITI
6 ore
Trump ai governatori: «Dovete dominare i manifestanti»
Lo avrebbe detto durante una videoconferenza con anche i capi delle polizie: «Sbatteteli tutti in galera per 10 anni»
MONDO
7 ore
L'OMS: «Per il coronavirus abbiamo perso più di 370mila persone»
Parola del direttore generale Ghebreyesus, e intanto in Congo si riaffaccia l'ombra dell'ebola
STATI UNITI
9 ore
Non ha agito contro Trump: Facebook in rivolta contro Zuckerberg
Cresce il malumore in azienda per la scelta del ceo di non censurare post del presidente che inciterebbero alla violenza
CINA / STATI UNITI
9 ore
Pechino ferma l'importazione di prodotti agricoli americani
Sullo sfondo ci sono le tensioni per le «ingerenze» degli Stati Uniti su Hong Kong.
STATI UNITI
11 ore
Facebook, 10 milioni per la giustizia razziale
La compagnia si unisce alle altre del settore hi-tech schierate a sostegno della comunità afroamericana
STATI UNITI
11 ore
George Floyd, almeno tre morti durante le proteste
Sono 110 gli agenti del Secret Service rimasti feriti nel corso del fine settimana
STATI UNITI
13 ore
Il figlio di George Floyd chiede che le proteste siano pacifiche
Quincy Mason Floyd dice di essere «toccato dall'affetto» ma invoca lo stop immediato delle violenze
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile