Keystone
REGNO UNITO
26.08.17 - 13:400
Aggiornamento : 18:07

L'aggressore di Buckingham Palace «urlava 'Allah Akbar'» con una spada da un metro

Lo ha riferito la polizia. Ricordi simili dagli agenti di Barcellona

LONDRA - L'uomo che ieri sera ha ferito due agenti di polizia vicino a Buckingham Palace ha urlato 'Allah Akbar'. Lo rivela la polizia di Londra, citata dai media britannici.

L'aggressore non era armato di un semplice coltello, ma di una "spada lunga oltre 1 metro". Lo ha rivelato Dean Haydon, il capo dell'anti-terrorismo di Scotland Yard che sta indagando sull'accaduto insieme con la Metropolitan Police londinese.

A Barcellona il «killer gridava come un pazzo massacrando la gente» - Il jihadista Younes Abouyaaqoub «gridava come un pazzo» mentre investiva la folla sulla Rambla al volante di un furgone bianco. Lo ha riferito un agente della Guardia Urbana di Barcellona che ha assistito ai primi istanti dell'attacco.

L'agente Sergio Lledò, che si trovava a poche decine di metri all'uscita della metro di La Rambla, si è voltato verso il più celebre viale di Barcellona sentendo un "forte colpo secco". Ha visto il furgone salire a grande velocità sul terrapieno centrale pedonale della Rambla. A bordo, ha detto a El Pais, c'era solo un uomo, con i finestrini aperti, che gridava.

L'agente ha gridato nella radio «attentato terrorista! Liberate la zona!» e si è messo a correre dietro al furgone con tre colleghi gridando alla gente di allontanarsi. Il terrorista «andava a zig-zag, puntava le fermate e i chioschi dove c'era gente distratta, non in grado di reagire. Voleva provocare il maggior danno possibile».

Ripoll non trova un nuovo imam - La comunità islamica di Ripoll, nei Pirenei catalani, dove si è formata la cellula jihadista che ha colpito a Barcellona e Cambrils, non riesce a trovare un nuovo imam per sostituire il marocchino Abdelaqui Es Satty, che indottrinò e guidò i terroristi-baby della cittadina.

Lo riferisce Abc, citando il presidente della comunità musulmana Annour di Ripoll. Ali Assid ha detto che i candidati preferiscono rinunciare a causa "di tutto quello che è successo".

Es Satty è morto nell'esplosione del covo della cellula a Alcanar la notte prima dell'attentato alla Rambla.

 

 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora
Sono loro i vip che hanno guadagnato di più nell'ultimo anno
Lo svela il consueto Forbes, fra sorprese grazie ai successi su Netflix e chi è stato castigato dal coronavirus
STATI UNITI
1 ora
Oggi si tiene la prima cerimonia funebre per George Floyd
L'inizio è fissato per le 19 ora svizzera, oggi davanti al giudice anche 3 degli ex-poliziotti coinvolti nell'omicidio
UNIONE EUROPEA
2 ore
Coronavirus: la Bce quasi raddoppia il piano d'acquisto per l'emergenza
È una sorpresa per molti investitori. L'operazione supera ora i 1'000 miliardi di euro.
ITALIA
3 ore
Il pronto soccorso di Codogno riapre: e c'è già il primo caso sospetto Covid
Il paziente è stato immediatamente isolato.
REGNO UNITO / GERMANIA
4 ore
I genitori di Maddie: è una svolta «potenzialmente molto significativa»
Il sospettato sarebbe stato condannato per uno stupro commesso circa un anno e mezzo prima della scomparsa della bimba
STATI UNITI
5 ore
Mattis: Trump «sta cercando di dividerci»
Dura presa di posizione dell'ex Segretario alla Difesa statunitense contro il presidente
UNIONE EUROPEA
5 ore
«I salvataggi delle compagnie di bandiera sono illegali»
«Vogliamo condizioni di parità» ha dichiarato Michael O'Leary
PORTOGALLO
8 ore
Caso Madeleine McCann, c'è un sospetto
Le indagini hanno permesso di identificare un uomo tedesco di 43 anni
STATI UNITI
9 ore
L'autopsia di George Floyd rivela che era positivo al coronavirus
Proteste pacifiche in molte città Usa, ma a New York 90 nuovi arresti
EUROPA
11 ore
Riconoscimento facciale? Bastano gli occhi, o la camminata
Le mascherine, che bloccano l'operatività del riconoscimento facciale, non hanno effetti su altri sistemi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile