Keystone
INDIA
29.07.17 - 10:580
Aggiornamento : 11:36

Violentata dallo zio a 10 anni, la Corte le nega l'aborto

Secondo un parere medico l'interruzione della gravidanza potrebbe avere conseguenze infauste per la bambina

NUOVA DELHI - La Corte Suprema dell'India ha negato l'aborto ad una bambina di dieci anni violentata dallo zio dopo aver ricevuto il parere di una equipe medica secondo cui alla 32esima settimana una eventuale interruzione della gravidanza potrebbe avere conseguenze infauste per la bambina.

I giudici del massimo tribunale indiano, ha riferito ieri Ndtv, hanno disposto sulla base del rapporto medico che lo Stato si preoccupi piuttosto di fornire alla futura madre in erba, appartenente a una famiglia molto umile, tutta l'assistenza sanitaria possibile.

La gravidanza è stata scoperta dai genitori soltanto poco tempo fa quando la piccola si è lamentata per dolori al ventre. Dopo un esame ginecologico la bambina ha rivelato di essere ripetutamente stata violentata per sette mesi dallo zio.

La legge indiana proibisce categoricamente gli aborti oltre la ventesima settimana, a meno che la vita della madre non sia in pericolo.

L'emittente ha ricordato che l'India ha un non invidiabile primato di 20'000 casi di violenza sessuale su minori registrati nel 2015. Nel 2014 un rapporto dell'Onu ha rivelato che uno di ogni tre stupri in India è subito da una persona di minore età.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
2 min
Trump pensa allo stop dei rientri anche per gli statunitensi
Anche i cittadini americani, che finora non erano toccati dalle restrizioni, rischiano di rimanere bloccati all'estero
NORVEGIA
1 ora
In aeroporto con un tanga al posto della mascherina: John McAfee nei guai
Dopo un fermo di 14 ore il 74enne è stato rimesso in libertà
FRANCIA
3 ore
Panico a Cannes per una sparatoria (che non c'è stata)
Sono almeno 44 le persone che hanno avuto bisogno di cure ospedaliere
STATI UNITI
5 ore
David Marcus, da Ginevra ai servizi finanziari di Facebook
Il gruppo si occuperà di tutti gli strumenti relativi ai pagamenti che la compagnia sta sviluppando
NUOVA ZELANDA
5 ore
Quattro contagi dopo 102 giorni senza: «Restate a casa»
In Nuova Zelanda scatta l'allerta 2. Tutto chiuso a Auckland. La premier: «Comportatevi come se aveste il Covid».
RUSSIA
6 ore
Putin annuncia: «Abbiamo registrato un vaccino per il coronavirus»
Al momento mancano conferme scientifiche indipendenti.
COREA DEL NORD
8 ore
Pyongyang, il silenzio sul presunto paziente zero
La Corea del Nord è ufficialmente ancora libera dal coronavirus. La città di Kaesong resta però in quarantena
GERMANIA
8 ore
Il coronavirus spinge Zalando
Il primo semestre 2020 si chiude con 34 milioni di clienti: +20,4% rispetto all'anno precedente
STATI UNITI
10 ore
Tim Cook entra nel club dei miliardari
Apple corre in borsa, e l'amministratore delegato ci guadagna
FOTO
STATI UNITI
10 ore
Una sparatoria interrompe Trump
Il presidente Usa è stato "prelevato" dai servizi segreti durante una conferenza stampa
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile