FRANCIA
06.06.17 - 18:260
Aggiornamento : 20:21

Evacuata Notre Dame: «Silenzio ma anche paura»

Lieve ferita per il poliziotto assalito. Fra le persone bloccate all'interno della cattedrale anche un ex-ambasciatrice Usa che ha postato sui social

PARIGI - «Questo è per la Siria!»: lo ha gridato l'aggressore di oggi pomeriggio a Notre Dame cercando di colpire un poliziotto con un martello prima di essere neutralizzato dai colleghi. Lo ha detto il ministro dell'Interno, Gerard Collomb, in visita sul luogo dell'attentato. L'uomo avrebbe detto di essere «un soldato del Califfato» dell'Isis. Lo riferisce Bfmtv citando fonti vicine all'inchiesta.

Il poliziotto aggredito con un martello oggi pomeriggio a Notre-Dame ha una ventina d'anni ed ha riportato «una lieve ferita al collo». «Sta bene - ha riferito il ministro dell'Interno Gerard Collomb - le sue condizioni sono buone, avrebbero potuto essere più gravi se il suo collega non avesse prontamente reagito». L'aggressore «era da solo, non era accompagnato» ha aggiunto Collomb, precisando che che era armato oltre che del martello di «coltelli da cucina».

Evacuata Notre Dame - Due ore dopo l'attacco, il migliaio di persone - in gran parte turisti - che erano rinchiusi dentro la cattedrale sono stati fatti uscire.

A gruppi, dopo essere stati perquisiti, le persone sono state fatte uscire e - ad uno ad uno - i poliziotti hanno mostrato la foto dell'aggressore, chiedendo a tutti se lo avessero visto.

Lo spiegamento di polizia resta sulla spianata di Notre Dame, mentre sia il Pont Saint-Louis sia il quai della Senna adiacente, dove sorge la Prefettura, sono stati di nuovo aperti al traffico. 

Un ex-ambasciatrice nella cattedrale - Nancy Soderberg, ex ambasciatrice Usa presso l'Onu, era tra i visitatori oggi alla cattedrale di Notre Dame a Parigi dove un uomo ha attaccato la polizia.

Soderberg ha descritto alla Associated Press la scena all'interno della cattedrale al momento dell'emergenza annunciata dalle forze dell'ordine che chiedevano ai presenti di mantenere la calma.

Il nervosismo è cresciuto - ha detto - quando è stato annunciato che le porte venivano chiuse e tutti sarebbero rimasti all'interno, ma è stata mantenuta la calma: «tutti in silenzio ma spaventati». Soderberg ha anche postato su Twitter un'immagine dall'interno di Notre Dame, con le persone con le mani alzate come richiesto dalla polizia.

In serata, il premier francese Edouard Philippe ha espresso su Twitter la propria solidarietà verso l'agente ferito: «Tutto il mio sostegno al poliziotto attaccato davanti a Notre-Dame. Grazie alle nostre forze dell'ordine e militari, in prima linea di fronte al terrorismo».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
5 ore
Teorie sul vaccino, Bill Gates: «Stupide e assurde»
Il magnate ha detto che è difficile negare le teorie di cospirazione che lo coinvolgono perché troppo «stupide»
MONDO
7 ore
A sostegno del petrolio, proseguono i tagli alla produzione
L'Opec+ ha deciso di prorogare i tagli per tutto il mese di luglio
SPAGNA
7 ore
Si torna in discoteca, ma senza ballare
Nella Fase 3, che partirà lunedì in alcune regioni spagnole, le discoteche potranno riaprire: ma niente pista da ballo
GERMANIA
10 ore
Abuso su minori shock: 11 arresti
Tra le vittime sono stati identificati tre bambini di 5,10 e 12 anni
EUROPA
12 ore
L'ombra del razzismo aleggia anche in Europa
Il 30% delle persone di colore intervistate ha dichiarato di essere stato vittima di razzismo
BRASILE
13 ore
Bimbo nero precipita da un grattacielo, proteste in Brasile
Il bambino di una collaboratrice domestica era stato affidato alla padrona di casa
PORTOGALLO
13 ore
Maddie: sospetti su un terzo bambino
S'indaga su una sparizione avvenuta in Portogallo nel 1996. Potrebbe avere lo stesso colpevole
BRASILE
17 ore
L'OMS rischia di perdere un altro pezzo
Il presidente brasiliano Bolsonaro sembra voler seguire le orme di Trump
STATI UNITI
17 ore
E ora spunta un nuovo Floyd
Si chiama Manuel Ellis, ed è stato ucciso da un poliziotto in un modo molto simile. Il video sciocca l'America
GERMANIA
1 gior
Maddie non sarebbe la sola vittima dell'orco
Nel 2015 Inga, una bimba di soli cinque anni, è scomparsa durante una gita con i genitori nel bosco di Stendall.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile