GHANA
05.12.16 - 17:460

Ghana: chiusa falsa ambasciata USA, rilasciava visti

ACCRA - Per dieci anni ha emesso regolarmente visti sotto una presunta egida del governo americano. Ma in realtà era tutto un bluff. Il raggiro è stato scoperto in Ghana da agenti del Dipartimento di Stato americano la scorsa estate, ma è stato reso noto solo adesso.

Ad orchestrare la truffa un racket turco con falsi agenti consolari che parlavano sia inglese che olandese.

Durante il blitz delle forze dell'ordine sono stati ritrovati 15 passaporti di dieci paesi e visti falsi degli Stati Uniti, dell'India, del Sud America e dell'Unione Europea.

Secondo fonti della diplomazia americana, la sede dell'ambasciata fasulla era ad Accra, la capitale ghanese, e sull'edificio sventolava la bandiera a stelle e strisce ogni lunedì, martedì e venerdì mattina.

All'interno vi era anche un ritratto del presidente Obama e numerosi altri segni che indicavano si trattasse di un'ambasciata americana. Il personale della falsa ambasciata arrivava a chiedere anche 6000 dollari per consegnare falsi certificati di nascita ed estratti conto bancari falsi.

La falsa ambasciata non riceveva per appuntamento. Il personale spediva volantini nelle zone isolate del paese alla ricerca di potenziali clienti. Una volta individuate le persone alla ricerca di un visto, si organizzava un servizio navetta verso Accra e si provvedeva alla sistemazione in un albergo vicino alla falsa ambasciata.

I furfanti si avvalevano anche di una sede satellite, dove venivano rilegati i passaporti.

Non è ancora chiaro, tuttavia, quante persone sono state vittime della frode. Sempre secondo il Dipartimento di Stato americano, la truffa è andata avanti per circa un decennio, perché i falsi agenti consolari erano riusciti a corrompere le autorità locali.

Gli Stati Uniti hanno un'ambasciata ufficiale in Ghana.
 
 

TOP NEWS Dal Mondo
FRANCIA
2 ore
L'uomo misterioso che apre i parchi parigini
L'uomo, conosciuto solo con lo pseudonimo "José", ha già molti fan nella capitale francese
BELGIO
2 ore
Quando anche il virologo si ammala
Il virologo belga Peter Piot ha contratto il coronavirus in marzo. E mette in guardia chi prende il virus «alla leggera»
CINA
4 ore
Quando l'app per il tracciamento resta. E ti classifica
Una città cinese non vuole mandarla in pensione dopo l'emergenza, ma potenziarla. L'idea non piace a tutti.
FOTO
ITALIA
4 ore
Andrea Bocelli ha avuto il coronavirus
Ora il tenore e sua moglie, contagiata insieme ai due figli, hanno deciso di donare il plasma
STATI UNITI
9 ore
«Bill Clinton era sull'isola privata di Epstein»
Lo afferma, in una docuserie che uscirà domani su Netflix, un dipendente del tycoon morto nel 2019
CANADA
10 ore
«La pandemia? È un ottimo momento per costruire un oleodotto»
Una ministra canadese non ha nascosto la propria soddisfazione per l'impossibilità di organizzare proteste.
STATI UNITI
10 ore
Troppe auto con le chiavi all'interno, e i furti s'impennano
Solo a New York questo tipo di reato è aumentato del 63%. Le forze dell'ordine ricordano di chiudere i veicoli
REGNO UNITO
11 ore
Crisi coronavirus: HSBC taglia oltre 35'000 posti di lavoro
Il piano di ristrutturazione del gruppo bancario potrebbe aumentare ancor di più il numero di licenziamenti
ITALIA
13 ore
Un guarito dal Covid-19 ogni tre avrà problemi respiratori cronici
Perché nei casi più gravi il virus può lasciare cicatrici sul polmone e danni irreversibili
ECUADOR
14 ore
Proteste e scontri violenti contro le misure del Governo
Sono migliaia le persone scese in piazza per manifestare contro le decisioni di Lenin Moreno
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile