LIVE - CONCLUSO
GERMANIA

«Il killer di Monaco era stato vittima di bullismo»

La Polizia ha diramato le prime informazioni in seguito alle indagini iniziali. I deceduti sono 5 giovani e 4 adulti. 27 i feriti, dieci sono gravi

MONACO DI BAVIERA - Dieci morti, fra cui l'attentatore, e 26 feriti sono il bilancio della strage di ieri pomeriggio a Monaco di Baviera. Prima di suicidarsi, un tedesco-iraniano di 18 anni ha sparato in un McDonald's e poi in un centro commerciale della periferia nord della città. È stata esclusa la matrice islamica. Si tratta di un forsennato.

20:55

Sonboly si è ucciso davanti agli agentiL'autore della strage di Monaco, Ali Sonboly, si è suicidato con la sua pistola sotto gli occhi di agenti di polizia che cercavano di parlargli: il particolare è fornito in un comunicato della polizia del capoluogo bavarese diffuso in serata.

16:36

Poliziotti scambiati per attentatori - «Se poliziotti in uniforme o in borghese con fucili in mano vengono scambiati sui social media come attentatori, la cosa ci deve far riflettere su quello che significa per la nostra comunicazione pubblica». Lo ha detto il ministro dell'Interno Thomas de Maizière a Berlino al termine del gabinetto di crisi sulla sicurezza. La stessa Polizia è stata tratta in inganno.

15:48
15:47

Vittima di bullismo - "Ci sono indizi che il killer di Monaco era stato vittima di bullismo". Lo ha detto il ministro dell'Interno Thomas de Maizière a Berlino, al termine del gabinetto di crisi sulla sicurezza.

15:46

Nuova conferma: nessun legame con il terrorismo - "Le indagini continuano a ritmo serrato e al momento non c'è ancora una conclusione. Ma sappiamo che l'autore si era interessato alle stragi precedenti e non c'è alcun indizio di legame con il terrorismo". Lo ha detto il ministro dell'Interno tedesco Thomas de Maizière a Berlino al termine del gabinetto di crisi sulla sicurezza dopo l'attentato di Monaco.

15:09

Merkel: «Soffriamo con voi» - La cancelliera tedesca Angela Merkel ha espresso il "grande cordoglio" del governo e della Germania verso "le famiglie di coloro che non torneranno più a casa, a nome di tutti condividiamo il vostro dolore, soffriamo con voi".

13:50

Killer con disturbi psichici - «Abbiamo indicazioni che l'autore avesse disturbi psichici non irrilevanti». Lo ha detto il ministro dell'Interno della Baviera, Joachim Hermann, nella conferenza stampa con il presidente Horst Seehofer al termine della riunione straordinaria del governo bavarese a Monaco. Il ministro ha così confermato le indicazioni già fornite dal procuratore di Monaco Thomas Steinkraus-Koch.

12:52

L'arma - L'autore della sparatoria era armato con una 9 millimetri Glock. Aveva 300 cartucce nel suo zaino.

12:50

Collegamento con Breivik - Gli investigatori hanno stabilito un collegamento «ovvio» tra i fatti di Monaco e il killer norvegese Anders Behring Breivik, l'autore degli attentati, proprio del 22 luglio 2011, in Norvegia.

12:24

Era stato depresso - Il giovane sarebbe stato sottoposto a trattamento psichiatrico, ma questa informazione non è ancora certa secondo la Polizia. Secondo il procuratore il giovane ha sofferto di «una forma di depressione».

12:23

Interesse per gli omicidi - In conferenza stampa la Polizia ha dichiarato di aver trovato diverso materiale nella casa dell’assalitore, nato e cresciuto a Monaco. Quanto ritrovato testimonia interesse per le uccisioni di massa, per le attrezzature della polizia e per gli autori di omicidi. Diversi gli articoli di giornale e i libri.

12:17

27 feriti - Oltre ai dieci decessi, fra cui quello dell’assalitore, ci sono 27 feriti, di questi dieci sono in condizioni gravi.

12:16

«Non ha legami con lo Stato islamico» - Secondo la polizia l'assalitore non ha legami con lo Stato islamico, si tratterebbe di un forsennato.

11:54

Il killer ammirava l'autore della strage di Winnenden - Il killer aveva trascorso molto tempo davanti al pc utilizzando giochi di sparatorie ed ammirava l'autore della strage di Winnenden, nei pressi di Stoccarda, dove nel 2009 uno studente 17enne uccise 15 persone in una scuola. Lo afferma l'agenzia d'informazione DPA, citando fonti dei servizi tedeschi.

11:47

I deceduti sono 5 giovani e 4 adulti - La polizia di Monaco ha reso noto che fra le vittime del killer che ieri sera ha ucciso 9 persone ci sono 5 giovani. Gli altri 4 morti sono "adulti", ha aggiunto un portavoce che non ha voluto confermare l'indiscrezione della tv pubblica BR secondo cui i giovani morti erano 8.

11:07

Merkel: dichiarazione alle 14.30 - Angela Merkel renderà una dichiarazione pubblica alle 14.30, al termine della riunione del gabinetto federale per la sicurezza che si riunirà alle 12.30, mezz'ora dopo di quanto comunicato in precedenza. Lo ha detto il portavoce della cancelliera Steffen Seibert.

11:04

L'attentatore si chiamava Ali Sonboly - Si chiamava Ali Sonboly il 18enne tedesco-iraniano che ieri ha compiuto la strage nel centro commerciale Olympia di Monaco: lo scrive stamani il tabloid inglese Daily Mail, aggiungendo che il padre del ragazzo è un tassista e la madre lavora nella catena di grandi magazzini Karstadt.

11:01

Nessuna vittima svizzera - Secondo il Dipartimento federale degli affari esteri non ci sarebbero vittime di nazionalità svizzera.

10:43

Secondo il sito «Bayrischen Rundrunk» fra i deceduti sono stati registrati diversi giovani. Si tratterebbe di due ragazze e sei ragazzi fra i 15 e i 21 anni. Fra le vittime anche una donna di 45 anni.

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile