Immobili
Veicoli
Deposit
INDIA
14.05.22 - 08:000
Aggiornamento : 12:04

Coppia fa causa al figlio: «Vogliamo un nipote o 650mila dollari»

Marito e moglie hanno citato in giudizio un 35enne perché dopo averlo allevato ed educato si aspettano un risarcimento

DEHRADUN - Lo mettono al mondo, gli pagano studi e matrimonio e poi chiedono un risarcimento. Due genitori hanno fatto causa al figlio per "violenza psicologica", in quanto, dopo sei anni di matrimonio non ha ancora dato loro un nipote. «O il bimbo o 650mila dollari».

È una causa singolare quella intrapresa da due genitori indiani contro il proprio figlio. Marito e moglie dell'Uttarakhand, uno stato che si torva nel nord dell'India sono pronti a portare in tribunale la propria prole perché questa non ha dato loro un nipotino, quando loro hanno speso fior fior di soldi per crescerlo, educarlo e per arrangiargli un matrimonio.

Si chiamano Sanjeev Prasad Sinha e Sadhana Prasad Sinha e, come riporta il National News, affermano di aver esaurito i risparmi di una vita per il figlio che oggi ha 35 anni. Come quando nel 2006 lo hanno lasciato andare negli Stati Uniti per ricevere una formazione di pilota per il costo di 65mila dollari. O come quando hanno speso 80mila dollari per il matrimonio del giovane, svoltosi in un hotel a cinque stelle e con luna di miele in Thailandia inclusa.

«Abbiamo ucciso i nostri sogni per allevarlo e preso due milioni di rupie in prestito per pagare la sua educazione». Al Times of India l'avvocato della coppia ha comunicato che l'udienza si svolgerà il 15 maggio e che ciò che si aspettano i suoi clienti è un risarcimento. «Non ha dato loro un nipote dopo sei anni di matrimonio, quando lo avevano espressamente chiesto dopo uno solo». Perciò lo hanno citato in giudizio per "violenza psicologica" e chiedono un nipote o 650mila dollari.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
3 ore
«Sto per sparare in una scuola elementare»
I messaggi su Facebook del 18enne di Uvalde. Nella strage sono morti 19 bambini e due insegnanti
STATI UNITI
8 ore
Strage in Texas, una bambina tentò di chiamare la polizia
Cominciano ad emergere i primi nomi e le prime storie delle vittime della sparatoria di Uvalde
REGNO UNITO
10 ore
«Partygate, molti comportamenti lasciano sgomenti»
Johnson si è assunto la «piena responsabilità», ma si è detto anche «sorpreso e deluso»
RUSSIA / SVIZZERA
13 ore
«Temo per la mia vita»
Boris Bondarev aveva rassegnato le sue dimissioni in segno di protesta contro l'aggressione all'Ucraina voluta da Putin.
SEGUI IL LIVE
UCRAINA
LIVE
Kuleba al WEF: «La Nato non fa letteralmente nulla»
«Bisogna uccidere la politica dell'export della Russia» ha aggiunto il ministro degli Esteri ucraino.
STATI UNITI
17 ore
Sparatoria alle elementari: almeno 19 i bambini morti
Si contano inoltre anche due vittime adulte. Il killer, il 18enne Salvador Ramos, era un ex allievo.
RUSSIA
18 ore
La sorte di chi ha deluso Putin
Spariti, silurati, arrestati: sono diversi i comandanti e politici al fianco dello "zar" che non si sono più visti
UNIONE EUROPEA
18 ore
Sempre più pesticidi pericolosi nella frutta europea
La denuncia arriva da un rapporto del Pesticide Action Network che ha analizzato quasi 100'000 campioni
STATI UNITI
1 gior
Sparatoria alle elementari: morti 14 bambini
School shooting in Texas. La strage è tra le più gravi nella storia recente degli Stati Uniti
SVIZZERA/MONDO
1 gior
«Parlare con Putin? Non vale la pena discutere con un malato»
Il sindaco di Kiev era ospite in remoto del Wef: «Ogni euro dato alla Russia è sporco di sangue ucraino»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile