keystone
STATI UNITI
24.11.21 - 23:140

Covid: reinfezioni, meno di un caso su 300 è grave

I ricercatori: «C'è un probabilità del 90% più bassa di causare un ricovero o la morte rispetto all'infezione primaria»

L'ipotesi: «Il virus suscita un'immunità a breve termine contro una reinfezione lieve ma un'immunità a lungo termine contro una malattia più grave».

NEW YORK  - Una eventuale seconda infezione di Covid-19 è quasi sempre più lieve della prima e solo in rarissimi casi la malattia ha una forma grave, secondo una ricerca condotta in Qatar e pubblicata sul New England Journal of Medicine.

Lo studio, condotto da ricercatori del Weill Cornell Medicine di Doha in collaborazione con l'italiano Roberto Bertollini, consulente del locale ministero della Salute, si è basato sui dati raccolti dal capillare sistema di sorveglianza qatariota che, dall'inizio della pandemia, ha registrato tutti i casi di Covid-19.

Il team ha confrontato il decorso della malattia in 1'304 persone che avevano contratto una seconda infezione negli 8-9 mesi successivi alla prima esperienza con il coronavirus con quello verificatosi in circa 6 mila persone che erano alla prima infezione. Nel primo gruppo solo 4 avevano avuto una forma severa di Covid-19; nessuno aveva avuto bisogno di terapia intensiva, né era morto. Nel gruppo di controllo, invece, 158 avevano avuto una forma grave, 28 una forma critica, 7 erano deceduti.

«Le reinfezioni hanno una probabilità del 90% più bassa di causare un ricovero o la morte rispetto all'infezione primaria», scrivono i ricercatori che provano a dare concretezza a questo dato: «per una persona che ha già avuto una prima infezione, il rischio che una reinfezione sia grave è solo dell'1% del rischio che avrebbe una persona che non si sia infettata in precedenza».

Al momento non è chiaro se i risultati della ricerca siano validi al di fuori del contesto qatariota: l'età media delle persone considerate nello studio è infatti molto bassa (quasi tutti hanno meno di cinquant'anni). Inoltre, i ricercatori precisano che non è noto quanto duri questo effetto protettivo. Tuttavia, non escludono che anche con SARS-CoV-2 possa avvenire nel tempo quanto già accaduto con altri coronavirus responsabili dei comuni raffreddori, «che suscitano un'immunità a breve termine contro una reinfezione lieve ma un'immunità a lungo termine contro una malattia più grave».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Stati Uniti
7 ore
Incriminati i genitori del killer di Oxford
La scuola li aveva convocati per esprimere alcune preoccupazioni. Irreperibili per alcune ore, sono stati arrestati
Italia
18 ore
Si spengono i riflettori sul piccolo Eitan. Dopo 84 giorni è tornato a casa
La famiglia: «Ora ha bisogno di serenità e tranquillità per affrontare un percorso di recupero delicato»
Regno Unito
21 ore
Avevano torturato un bimbo fino alla morte, condannati
Arthur Labinjo-Hughes aveva solo sei anni. Il padre con la fidanzata gli hanno fatto subire «crudeli abusi»
GERMANIA
22 ore
Il picco delle terapie intensive è previsto per Natale
«Non si può perdere tempo, non bisogna perdere neppure un giorno» secondo il presidente del Robert Koch Institut
SUDAFRICA
1 gior
La quarta ondata si muove più velocemente delle precedenti
L'incidenza dei ricoveri dei bambini sotto i cinque anni di età è inferiore solamente a quella degli over 60
STATI UNITI
1 gior
Nove colpi di pistola ad un disabile, licenziato un agente di polizia
Il 61enne in sedia a rotelle brandiva un coltello, e si stava recando in un centro commerciale
Francia
1 gior
Si candida come presidente: YouTube lo oscura e i media lo denunciano
Il saggista di estrema destra ha violato i diritti di autore e d'immagine. In totale potrebbe dover pagare 400'000 euro
MONDO
1 gior
«Omicron aveva già fatto il giro del mondo»
La virologa dell'università di Berna Hodcroft: «Le restrizioni servono solo a prendere tempo»
SVIZZERA / MONDO
1 gior
Quegli svizzeri con le piantagioni "problematiche"
Public Eye denuncia la situazione gestita dagli uffici di Ginevra e Zugo, e punta il dito contro la politica svizzera.
STATI UNITI
1 gior
Jack Dorsey, tutti i volti del più atipico dei miliardari hi-tech
Un po' donnaiolo, un po' santone il co-fondatore di Twitter ha confermato il suo addio all'azienda. Vi raccontiamo chi è
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile