Immobili
Veicoli
Deposit
Regno Unito
04.11.21 - 23:000
Aggiornamento : 05.11.21 - 10:25

Cambiamenti climatici: la top 10 delle pagine Facebook per disinformazione

Sean Buchan, ricercatore: «Sta diventando pericoloso. A questo ritmo, potrebbe causare dei danni seri nel mondo reale»

LONDRA - Cop26, Facebook e crisi climatica. La trinità. Una è in corso, l'altra se la passa male e l'ultima incombe. E in uno studio appena pubblicato sono tutte protagoniste. Un gruppo di ricercatori ha rivelato che la disinformazione sui cambiamenti climatici su Facebook sta «aumentando enormemente» e la causa principale sono dieci pagine.

Centinaia di migliaia di post - Ogni mese la grande effe viene visitata da 2,9 miliardi di utenti. Che scrollano e leggono e mettono like o faccina arrabbiata. E uno studio rilasciato oggi su Avaaz dal gruppo di analisi indipendente Real Facebook Oversight Board e da Stop Funding Heat, organizzazione ambientale nonprofit, stima che 818mila di questi post sminuiscono o negano la crisi climatica. E hanno ricevuto 1,36 milioni di visualizzazioni, con un aumento delle interazioni dagli scorsi anni del 76,7%. Interpellato dal Guardian, Sean Buchan, ricercatore di Stop Funding Heat, ha spiegato che «questo aumento della disinformazione sul clima sta diventando pericoloso. A questo ritmo, potrebbe causare dei danni seri nel mondo reale».

I post in questione, viene spiegato nella pubblicazione, «sono tutti quelli che negano la crisi climatica, che promuovono l'inattivismo, dicendo che ormai è troppo tardi, e che propongono soluzioni inefficaci. La narrativa più comune che abbiamo riscontrato nella nostra base dati è dire che le energie rinnovabili come il vento sono inefficaci, inaffidabili e pericolose». In tutto lo studio ha considerato 195 pagine e 41 di queste hanno nomi come "Climate change is natural" o "Climate realisme".

La top 10 - Sempre questa settimana un altro studio ha portato alla luce la quantità d'informazioni sbagliate condivise su Facebook. Il Center for Countering Digital Hate ha scoperto che solo dieci pagine sono responsabili del 69% della disinformazione sul clima. E sono Breitbart News, un sito di notizie di estrema destra; Townhall Media, Western Journal, The Washington times, Daily wire, tutti editoriali di stampo conservatore; Newsmax, che in passato è stato accusato di aver promosso cospirazioni di frode elettorale; Media Research Center, un Ong che riceve fondi dalla compagnia petrolifera Exxon; The Federalist Papers, che ha scritto articoli di disinformazione sul Covid; Patriot post, i cui giornalisti usano degli pseudonimi, e Russian state media.

Facebook risponde - Nel caso del primo studio citato, dal team Zuckerberg non è arrivata risposta. Anzi ha deciso di non rimuovere le pagine. Questo nonostante i ricercatori scrivano: «Qui è dove collidono le ambizioni della Cop26 e la rivelazione dei Facebook Paper. Perché, dati alla mano, il social network è tra i maggiori fornitori di disinformazione sul clima».

Nel secondo caso ha indetto una conferenza stampa dove un portavoce ha dichiarato che «il Center for Countering Digital Hate ha utilizzato una metodologia inesatta e questo solo per allontanare gli utenti Facebook».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UNIONE EUROPEA
2 ore
Omicron si è presa l'Europa
La variante, secondo l'ultimo rapporto dell'Ecdc, ha una prevalenza aggregata del 78% nel continente.
ITALIA
5 ore
In Italia sospesi quasi 2'000 medici non vaccinati
Gli inadempienti sono in totale oltre 33mila. In questa cifra sono però inclusi anche quelli che non possono vaccinarsi
SVIZZERA
7 ore
«Un dialogo ragionevole è necessario perché si calmi la tensione»
I ministri degli esteri di Usa e Russia soddisfatti dopo il meeting a Ginevra sull'Ucraina, ma l'allerta resta alta
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
Anche l'Irlanda smantella (quasi tutte) le restrizioni
Il primo ministro Micheal Martin ha annunciato questa sera al Paese un quasi ritorno alla normalità
STATI UNITI
11 ore
L'alta trasmissibilità di Omicron non è causata da una maggiore carica virale
La variante sarebbe più contagiosa perché riesce a sfuggire meglio agli anticorpi, sottolineano due studi
STATI UNITI
13 ore
Quel piano per sostituire 16 grandi elettori di Biden con altrettanti pro Trump
Una manovra disperata portata avanti dal team del presidente e da Rudi Giuliani, scrive la Cnn
STATI UNITI
14 ore
Si rifiuta di tenere la mascherina, l'aereo è costretto a fare dietrofront
Poco meno di due ore in aria per il volo Miami-Londra, tornato sulla pista a causa di una passeggera molto combattiva
UNIONE EUROPEA
15 ore
App di tracciamento dei contatti: costate oltre 100 milioni, ma fallimentari
Solo il 5% dei casi è stato confermato dai vari strumenti in uso nell'Unione europea
BRASILE
1 gior
Sono tanti, sono armati e hanno preso il controllo delle favelas
Le autorità hanno lanciato un programma per «cambiare la vita della popolazione» delle favelas di Rio
GERMANIA
1 gior
Abusi nella Chiesa tedesca, «Ratzinger non agì in 4 casi»
Un rapporto stilato da uno studio legale fa luce sia su chi avrebbe perpetrato gli atti, sia su chi li avrebbe occultati
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile