Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (Jane Barlow)
Greta Thunberg è a Glasgow per la Cop26.
+2
REGNO UNITO
31.10.21 - 13:190

Per i grandi della Terra il cambiamento climatico «non è una vera priorità», dice Greta

L'attivista ambientale è giunta a Glasgow per la Cop26

GLASGOW - L'obiettivo di contenere il surriscaldamento della Terra entro 1,5 gradi in più «è in teoria possibile», ma finora i leader del pianeta «hanno evitato d'intraprendere un'azione reale» e questo dimostra come «il cambiamento climatico non sia una vera priorità attuale» per loro. Lo ha denunciato alla Bbc l'attivista svedese Greta Thunberg, arrivata ieri sera a Glasgow - sotto l'assalto di reporter e curiosi - per animare le proteste in occasione della conferenza CoP26 che entra nel vivo domani.

Greta ha anche giustificato «la rabbia» della gente, fintanto che la protesta non diventa violenza, mentre ha elogiato la regina Elisabetta.

Intervistata nella città scozzese da Andrew Marr, anchorman del principale talk show politico domenicale della Bbc, la giovane paladina dell'ambiente ha risposto così sulla possibilità che l'obiettivo del surriscaldamento entro 1,5 gradi venga mantenuto: «Non lo so, in teoria è possibile. Ma sta a noi volere che succeda».

Tuttavia - ha proseguito - «quando guardiamo all'insieme delle politiche (delineate finora), io penso che la conclusione che si può trarre è che l'azione sul clima non sia davvero la nostra maggiore priorità al momento».

Greta ha quindi sottolineato come i Paesi occidentali e ricchi, incluso il suo, la Svezia, abbiano «responsabilità maggiori» in termini di esempio da dare e di risorse da mettere a disposizione per aiutare le nazioni povere a finanziare i costi della transizione.

Ma ha anche invocato la necessità di premere in particolare sulla Cina, che in questa fase storica ha un impatto cruciale sull'inquinamento e l'emissione di carbonio: «Si può sempre scaricare la colpa su qualcun altro, invece è importante lavorare insieme a livello internazionale e globale per far sì che ciascuno si muova verso la transizione e un'economia sostenibile, non ultimo facendo pressione sulla Cina che continua a costruire impianti a carbone, qualcosa che per me è fuori dalla realtà».

Commentando le parole carpite di recente da un video alla 95enne regina Elisabetta contro «i leader che parlano, ma non fanno» abbastanza sul fronte dei cambiamenti climatici, Greta si è detta poi convinta che «la maggior parte della gente sia d'accordo» con la sovrana britannica, assente per ragioni mediche alla conferenza di Glasgow, ma rappresentata - come già oggi al G20 di Roma - dall'erede al trono Carlo, storico ecologista.

Incalzata infine sulle proteste degli attivisti più radicali, ha replicato: «Per essere chiari, io credo che fintanto che nessuno si fa male far arrabbiare qualcuno sia a volte necessario. Il movimento nelle scuole del resto non sarebbe mai diventato così grande se non ci fosse stata tensione, se qualcuno non si fosse arrabbiato».

keystone-sda.ch / STR (Alberto Pezzali)
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora
Un enorme rogo minaccia l'iconica Highway 1
L'incendio ha già mandato in fumo 600 ettari di vegetazione e costretto le autorità a evacuare una vasta area.
ITALIA
2 ore
Berlusconi fa un passo indietro e rinuncia alla candidatura
Il leader di Forza Italia non sarà il nuovo presidente della Repubblica.
TONGA
3 ore
La priorità immediata a Tonga? L'acqua potabile
Ripristinato oggi, anche se in modo limitato, l'accesso al contante per acquistare i generi di prima necessità
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
Mortalità tra i non vaccinati: 52,9 ogni 100mila (tra i vaccinati è di 1,6)
Il personale sanitario ha il dovere di proteggersi, secondo il vice capo del programma di vaccinazione britannico.
STATI UNITI
14 ore
Brian Laundrie ha ammesso di aver ucciso Gabby Petito
È scritto nell'agedina trovata nei pressi del cadavere del giovane
UNIONE EUROPEA
1 gior
Omicron si è presa l'Europa
La variante, secondo l'ultimo rapporto dell'Ecdc, ha una prevalenza aggregata del 78% nel continente.
ITALIA
1 gior
In Italia sospesi quasi 2'000 medici non vaccinati
Gli inadempienti sono in totale oltre 33mila. In questa cifra sono però inclusi anche quelli che non possono vaccinarsi
SVIZZERA
1 gior
«Un dialogo ragionevole è necessario perché si calmi la tensione»
I ministri degli esteri di Usa e Russia soddisfatti dopo il meeting a Ginevra sull'Ucraina, ma l'allerta resta alta
STATI UNITI
1 gior
L'alta trasmissibilità di Omicron non è causata da una maggiore carica virale
La variante sarebbe più contagiosa perché riesce a sfuggire meglio agli anticorpi, sottolineano due studi
STATI UNITI
1 gior
Quel piano per sostituire 16 grandi elettori di Biden con altrettanti pro Trump
Una manovra disperata portata avanti dal team del presidente e da Rudi Giuliani, scrive la Cnn
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile