keystone-sda.ch / STF (YURI KOCHETKOV)
RUSSIA
20.10.21 - 17:250

La stretta di Mosca: vacanze forzate e over 60 "reclusi" (per mesi)

La Russia vive in questi giorni la fase più complicata dell'emergenza dall'inizio della pandemia.

La campagna vaccinale nel Paese non è mai decollata. A oggi meno di un terzo dei cittadini è stato completamente vaccinato (31.3%), mentre sono pochi di più (34%) quelli che hanno ricevuto almeno una dose.

MOSCA - Il coronavirus ha rialzato la testa in Russia, facendo registrare quelli che sono finora i numeri più gravi dall'inizio dell'emergenza sanitaria, ormai più di un anno e mezzo fa. Da giorni si viaggia a un ritmo di oltre 30mila nuovi casi e un numero di vittime legate al Covid che nelle ultime 24 ore ha oltrepassato, per la prima volta, la soglia dei mille morti in un solo giorno.

Osservando le rappresentazioni grafiche delle curve si vede un'ondata che sembra, letteralmente, montare sulle spalle di quella precedente. I casi attivi nel Paese sono più di 800mila e i ricoveri in ospedale sono tornati a crescere in modo repentino. La situazione è considerata seria dal Cremlino, al punto che oggi il presidente russo Vladimir Putin ha dato il suo personale nulla osta alla proposta di rendere festivi i giorni dal 30 ottobre al 7 novembre.

Vacanze forzate per tutti e over 60 (non vaccinati) reclusi
«In questo momento - ha detto Putin, citato dall'agenzia russa TASS - è importante soprattutto abbattere il picco di questa nuova ondata pandemica. E in quest'ottica, considerata la situazione attuale, senza alcun dubbio sostengo la proposta». E questo avverrà, ha precisato durante un incontro con il suo gabinetto, senza che vengano toccate le buste paga dei lavoratori. Il leader russo ha poi ricordato l'importanza di seguire le misure di sicurezza e auto-isolamento nel caso di un contagio all'interno del proprio nucleo familiare. «Se qualcuno dei vostri familiari si ammala, anche voi dovete ottenere un certificato medico per poter restare a casa. Anche se avete un sacco di cose da fare. È necessario, perché così potete prevenire un'ulteriore diffusione dell'infezione e non mettere a rischio parenti, amici e colleghi».

Le "vacanze forzate" per l'inizio di novembre non sono però l'unica misura messa in campo dalle autorità russe per livellare la curva dei contagi. Il sindaco di Mosca ha infatti annunciato proprio ieri una serie di restrizioni destinate alla popolazione non vaccinata sopra i 60 anni, che dovrà - a partire da lunedì prossimo - restare a casa per i prossimi quattro mesi (dalla decisione sono escluse pure le persone già guarite dal Covid-19). «Il numero di persone ricoverate con forme gravi della malattia è in crescita ogni giorno», ha scritto sul proprio sito web il sindaco della capitale russa, Sergei Sobyanin. Gli ultrasessantenni, ha precisato, costituiscono al momento il 60% dei pazienti ricoverati, l'80% dei pazienti intubati e circa l'86% dei decessi.

Anche in Russia lo Sputnik non decolla
Sul fronte della campagna vaccinale le cose non vanno molto meglio. Le autorità russe non sembrano aver svolto un lavoro impeccabile all'interno dei propri confini. Lo Sputnik V, che è stato il primo vaccino anti-Covid omologato al mondo, avrebbe dovuto essere il motore dell'intera campagna in Russia (che non ha autorizzato i preparati a mRNA come quelli prodotti Moderna e Pfizer, ndr.). La risposta da parte della popolazione però non è stata delle più entusiastiche e le cifre del tracker dell'Università di Oxford ci dicono che a oggi meno di un terzo dei cittadini è stato completamente vaccinato (31.3%) e che sono pochi di più (34%) quelli che hanno ricevuto almeno la prima dose.

keystone-sda.ch / STF (YURI KOCHETKOV)
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FRANCIA
5 ore
«Troppi morti nella Manica, è inaccettabile»
Lo ha detto il Ministro francese Gérald Darmanin, in un meeting relativo alla situazione dei migranti
PERÙ
9 ore
Trema la terra nel nord del Perù: scossa di magnitudo 7,5
Non sono al momento segnalate vittime, ma i danni materiali sembrano essere ingenti
LIVE
MONDO
LIVE
«Omicron dà sintomi lievi»
La presidente dell'Associazione dei medici del Sudafrica dà una speranza sulla nuova variante del virus.
ITALIA
1 gior
I No-Pass lanciano gli home bar: «Come al ristorante ma a casa»
È L'ultima idea nata sui social per eludere il Super Green Pass che entrerà in vigore il prossimo sei dicembre.
MILANO
1 gior
A Milano da oggi si torna alla mascherina all'aperto
La disposizione sarà valida in tutto il centro città almeno fino al 31 dicembre.
KOSOVO
1 gior
Attacca uno scuolabus imbracciando un Kalashnikov
La mattanza è avvenuta ieri sera nel villaggio di Gllogjan: deceduti due studenti e l'autista.
CINA
1 gior
«Profondamente preoccupato per Peng Shuai»
Il presidente della Wta Steven Simon non è tranquillo sulle condizioni della tennista cinese.
SUDAFRICA
1 gior
Tutti in fuga da Omicron
Fuggi fuggi generale tra i viaggiatori che stanno cercando di prendere gli ultimi voli per abbandonare il Sudafrica.
Stati Uniti
1 gior
La pillola di Merck è meno efficace del previsto
La Food and drug amministration si è attivata per capire se l'uso di questo farmaco dovrebbe essere limitato
MESSICO
2 gior
Freni rotti, poi lo schianto. Sono 19 le vittime
L'incidente sembra essere stato causato dalla rottura dei freni del veicolo.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile