KEYSTONE
Centinaia di afghani se ne sono andati dalle basi militari Usa dove erano stati ospitati.
STATI UNITI
02.10.21 - 08:000

Sono scappati dai talebani e hanno raggiunto gli Usa: ora stanno lasciando le basi militari che li ospitano

Sarebbero centinaia e c'è preoccupazione da parte di chi ha preso a cuore la loro sicurezza

WASHINGTON - Molti dei cittadini afghani che hanno raggiunto gli Stati Uniti dopo la presa del potere da parte dei talebani stanno lasciando volontariamente le basi militari nelle quali erano ospitati. Si tratta, riferisce l'agenzia stampa Reuters, di un fenomeno senza precedenti e anche inaspettato, che riguarderebbe centinaia di persone.

Le cosiddette "partenze indipendenti" sarebbero oltre 700, ma si ritiene che la cifra reale possa essere più alta. C'è preoccupazione tra coloro che hanno spinto per l'accoglienza di coloro che sarebbero stati in pericolo in Afghanistan per il loro impegno durante i 20 anni di presenza statunitense nel paese asiatico. Com'è noto, dopo l'entrata dei talebani a Kabul è stato messo in moto un complesso ponte aereo che ha permesso a migliaia di persone e famiglie di volare negli Usa. Costoro sono ospitati in basi militari in attesa di una transizione graduale - burocratica, ma anche pratica - verso una vita normale negli Stati Uniti.

Un portavoce del Dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti non ha commentato le cifre e ha spiegato che chi ha deciso di lasciare spontaneamente le basi ha «generalmente» un legame con gli Usa - famigliari, amici e risorse per mantenersi. Inoltre parecchi degli sfollati da Kabul sono in possesso di documenti in regola, come Green card o visti speciali per immigrati. In alcuni casi, si tratta di persone che hanno la cittadinanza statunitense.

Chi resta, invece, potrebbe trovarsi alle prese con il complesso sistema d'immigrazione federale. «Questo potrebbe portare ad anni e anni di terribili problemi di status d'immigrazione» ha affermato un funzionario statale sempre a Reuters. I benefici che gli sfollati hanno ricevuto sono stati finora più limitati di quelli offerti ai rifugiati. Ma questo sembra destinato a cambiare in seguito al disegno di legge approvato giovedì dal Congresso - nonostante l'opposizione dei repubblicani - che darebbe agli sfollati afgani l'assistenza più ampia solitamente fornita a chi è in possesso dello status di rifugiato.

KEYSTONE
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
LIVE
MONDO
LIVE
«Per saperne di più su Omicron saranno necessarie 2-3 settimane»
L'Oms parla di «potenziale elevato di diffusione» della nuova variante, diversi Paesi annunciano nuove misure
ISRAELE / ITALIA
12 ore
Respinto il ricorso del nonno: il piccolo Eitan rientra in Italia
La conferma della Corte Suprema israeliana: il piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone sarà presto in Italia
SUDAFRICA
13 ore
«Omicron? Sintomi più lievi, ma anziani e casi a rischio stiano attenti»
Le parole della dottoressa sudafricana che ha scoperto la nuova variante: «Preoccupati? No. Sul chi vive? Sì»
REGNO UNITO
13 ore
Bufera di neve: 60 persone bloccate per due giorni in un pub
Una bufera legata alla tempesta Arwen ha isolato completamente il Tan Hill Inn, impedendo ai presenti di tornare a casa
STATI UNITI
19 ore
Minorenni reclutate per Epstein? Ghislaine Maxwell a processo
La 59enne ex compagna di Epstein si è dichiarata non colpevole di tutti i capi d'accusa
FRANCIA
1 gior
«Troppi morti nella Manica, è inaccettabile»
Lo ha detto il Ministro francese Gérald Darmanin, in un meeting relativo alla situazione dei migranti
PERÙ
1 gior
Trema la terra nel nord del Perù: scossa di magnitudo 7,5
Non sono al momento segnalate vittime, ma i danni materiali sembrano essere ingenti
ITALIA
2 gior
I No-Pass lanciano gli home bar: «Come al ristorante ma a casa»
È L'ultima idea nata sui social per eludere il Super Green Pass che entrerà in vigore il prossimo sei dicembre.
MILANO
2 gior
A Milano da oggi si torna alla mascherina all'aperto
La disposizione sarà valida in tutto il centro città almeno fino al 31 dicembre.
KOSOVO
2 gior
Attacca uno scuolabus imbracciando un Kalashnikov
La mattanza è avvenuta ieri sera nel villaggio di Gllogjan: deceduti due studenti e l'autista.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile