keystone-sda.ch / STF (MICK TSIKAS)
REGNO UNITO
23.09.21 - 17:230

C'è ottimismo per l'evoluzione del Covid, grazie al rafforzamento dell'immunità

«Il peggio dovrebbe essere passato», assicurano due esperti

LONDRA - Il Covid potrebbe ridursi a una sindrome influenzale comune dalla primavera prossima, con i sintomi di un banale raffreddore nella generalità dei casi, grazie al rafforzamento dell'immunità garantita fra l'altro dalla diffusione dei vaccini e all'evoluzione del virus.

Se ne sono detti convinti due luminari dell'Università di Oxford protagonisti nei mesi passati dello sviluppo del vaccino poi prodotto da AstraZeneca, la britannica Sarah Gilbert e il canadese John Bell, dichiarandosi entrambi ottimisti sull'andamento della pandemia nel Regno Unito ed escludendo che - dopo gli ultimi scossoni attesi quest'inverno - ci siano ragioni per pensare che l'infezione sia destinata a mutare in forma più virulenta.

«Il peggio dovrebbe essere passato» nel Regno, si è sbilanciato il professor Bell a Radio Times, prevedendo che «le cose possano andare bene» una volta trascorsa la stagione invernale. «Se guardiamo alla traiettoria (dell'infezione) - ha proseguito l'accademico -, vediamo che stiamo già molto molto meglio di sei mesi fa. Con la pressione sul servizio sanitario largamente abbattuta (in termini di ricoveri) e un numero di morti in calo» rispetto all'impatto dei contagi della variante Delta.

Morti che oggi si concentrano soprattutto su persone anziane o già affette da altre patologie. In precedenza rassicurazioni analoghe erano venute dalla professoressa Gilbert in un webinar organizzato dalla Royal Society of Medicine britannica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
AFGHANISTAN
5 ore
A otto anni con l'ombra della fame: «A volte dormo senza aver mangiato»
La testimonianza di una famiglia di Kabul, sentita da Save The Children: «Tutto è diventato costoso».
ARABIA SAUDITA
7 ore
Mohammed bin Salman suggerì di uccidere re Abdullah?
Lo ha dichiarato un ex alto funzionario dell'intelligence saudita alla trasmissione 60 Minutes
REGNO UNITO
9 ore
La talpa ed i "Facebook Papers", il social vede sempre più buio
Dopo il suo esposto negli Stati Uniti, l'ex dipendente ha oggi raggiunto anche i legislatori britannici
GERMANIA
12 ore
Sposò la causa dell'ISIS, condannata a dieci anni di carcere
La donna, oltre a far parte del gruppo estremista, avrebbe assistito senza agire all'omicidio di una bambina
ISRAELE
13 ore
Eitan dovrà tornare in Italia
La decisione di oggi del tribunale di Tel Aviv ha dato ragione alla zia paterna, ma il ricorso è molto probabile
MONDO
13 ore
Plastica: Coca-Cola e Pepsi sono i più grandi inquinatori al mondo
Terzo posto per Unilever, sponsor principale del vertice sul clima COP26, quarto posto per la svizzera Nestlé
SUDAN
16 ore
Premier in manette, scontri, fiamme e feriti. Cosa sta succedendo in Sudan?
Il paese africano si stava dirigendo verso un'elezione democratica, che è messa ora in pericolo dall'esercito
STATI UNITI
18 ore
Cosa è successo quel giorno sul set di “Rust”
Tanta maretta nella troupe, un aiuto regista superficiale e molto stress dietro a quelle riprese finite in tragedia
STATI UNITI
22 ore
Ripulire le strade "razziste", il sogno americano di Alex
Si punta il dito perfino contro le vie dedicate a Cristoforo Colombo
ITALIA
1 gior
Dallo sballo allo stupro, Ghb la droga che dilaga
Disinibire ma anche sedare fino quasi al coma, perché questo stupefacente non è mai stato così popolare
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile