AFP
FRANCIA
30.07.21 - 11:140

Al via i lavori di "impacchattemento" dell'Arco di Trionfo

Il progetto si trasformerà in un'opera d'arte che segue i dettami lasciati da Christo e Jeanne-Claude

PARIGI - È la realizzazione di un sogno nato sessant'anni fa. Sono cominciati a Parigi i lavori di "impacchettamento" dell'Arco di Trionfo, seguendo i dettami lasciati da Christo e Jeanne-Claude, la coppia di artisti recentemente scomparsi che ha segnato la storia dell'arte contemporanea in Europa e nel mondo.

«L'Arc de Triomphe empaqueté» (Projet pour Paris, Place de l'Étoile-Charles de Gaulle) - questo il titolo originale del progetto - sarà visibile tra una cinquantina di giorni, dal 18 settembre al 3 ottobre.

Uno straordinario segno di rinascita per la capitale di Francia che ha sempre fatto dell'arte e della cultura la chiave del suo successo e che forse più di altre ha scontato il tempo della pandemia legata al coronavirus.

L'Arco napoleonico ispirato a quelli dell'Antica Roma verrà ricoperto da 25'000 metri quadrati di tessuto riciclabile in polipropilene azzurro argentato e 3000 metri di corde riciclabili rosse.

Come per ogni progetto di Christo e Jeanne-Claude, niente finanziamenti pubblici o privati. L'opera verrà interamente finanziata dall'Estate Christo V. Javacheff, anche grazie alla vendita di suoi lavori originali.

Nel 1961, tre anni dopo il loro incontro a Parigi, i due artisti cominciarono a creare opere temporanee concepite per gli spazi pubblici. Trentasei anni fa, sempre a Parigi, i due meravigliarono il mondo impacchettando il Pont Neuf, il ponte più antico della città.

Nato il 13 giugno 1935 a Gabrovo, in Bulgaria, Christo Vladimiroff Javacheff, è scomparso il 31 maggio del 2020, all'età di 84 anni, a New York. Jeanne-Claude Denat de Guillebon, nata lo stesso giorno, il 13 giugno 1935 a Casablanca, in Marocco, è invece scomparsa a 74 anni.

Tra le realizzazioni più spettacolari in Italia, la passerella sul Lago di Iseo (Floating Piers, 2018) che ha avuto uno straordinario successo di pubblico. Nel gennaio 1974, Christo impacchettò per intero anche quattro archi delle mura Aureliane, all'altezza di Porta Pinciana, a Roma, offrendo a cittadini e visitatori della Città Eterna ricordi indelebili tra Villa Borghese e Via Veneto.
 
 

AFP
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
AFGHANISTAN
19 min
I talebani: «Fateci parlare alle Nazioni Unite»
Suhail Shaheen avrà il ruolo di esporre il punto di vista talebano sullo scenario internazionale
LE FOTO
AUSTRALIA
2 ore
A Melbourne trema la terra, e anche la società
Giornata calda a Melbourne: prima, una scossa di terremoto di magnitudo 5.8, poi, le proteste in piazza
STATI UNITI
6 ore
La triste conferma: il corpo ritrovato è quello di Gabby Petito
L'FBI ha confermato che si tratta della 22enne, e anche che si presume si tratti «di omicidio»
MONDO
12 ore
Vaccini, «pesano più i profitti o le vite umane?»
L'accusa ai leader della farmaceutica da parte di Amnesty International, che ha pubblicato un rapporto a riguardo
GERMANIA
14 ore
Presunta presa d'ostaggi su un autobus: un arresto
Durante l'operazione è stato chiuso un tratto dell'autostrada A9
STATI UNITI
17 ore
Dopo il viaggio nello spazio «ciascuno di noi è cambiato»
La vista sulla Terra dalla Crew Dragon «crea davvero dipendenza»
FRANCIA
19 ore
Diffuso online il certificato Covid di Macron
...con tanto di nome, cognome, e altre informazioni private
STATI UNITI
22 ore
«Il mondo è diviso, siamo sull'orlo del baratro»
L'allarme del segretario generale dell'Onu Guterres. E Biden assicura: «Non cerchiamo una nuova Guerra fredda»
AFGHANISTAN
23 ore
Nel nuovo governo afghano non c'è l'ombra di una donna
Non sono state mantenute le promesse alla vigilia della presa del potere: «Potremmo aggiungerle in un secondo momento»
RUSSIA
1 gior
«Quest'elezione equivale ad insultare i cittadini»
Navalny e i suoi alleati, ma non solo, hanno accusato il partito di Putin di aver «falsificato» il voto
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile