AFP
FRANCIA
21.07.21 - 06:000

Con il pass Covid, ma senza mascherina

È una delle condizioni decise dal governo francese. L'ultima parola spetterà però a organizzatori e prefetture

PARIGI - In Francia è la settimana del tanto discusso lasciapassare sanitario, senza il quale non sarà possibile accedere a eventi e strutture destinate al pubblico. Si parte da cinema e teatri per poi arrivare, a partire dal mese di agosto, anche a bar e ristoranti.

Il disegno di legge, annunciato la scorsa settimana dal presidente francese Macron e discusso ieri in Consiglio dei ministri - e che ha innescato in contemporanea una corsa alle vaccinazioni e un'ondata di proteste nelle strade francesi -, prevede da un lato corpose sanzioni per chi non si attiene alle misure previste, ma dall'altro alcune importanti eccezioni. Una su tutte quella riguardante l'obbligo di mascherina.

O forse sarebbe meglio dire, il non obbligo. Stando infatti a quanto contenuto nel decreto legge aggiornato, l'utilizzo della mascherina all'interno di musei, cinema e impianti sportivi non sarà più obbligatorio. E lo stesso principio sarà applicato in seguito anche a tutti gli altri luoghi per i quali sarà richiesto il pass per accedere.

Nel dettaglio, tra le voci del primo articolo si legge che «gli obblighi d'indossare la mascherina previsti nel presente decreto non possono essere applicati alle persone che accedono alle strutture e ai luoghi degli eventi» mediante il pass. La conferma è arrivata, ai microfoni di RTL, anche dalla voce del ministro della Sanità francese, Olivier Veran, che ha spiegato che nei luoghi in cui sarà in vigore il pass sanitario i cittadini «potranno togliersi la mascherina» in quanto «saremo sicuri che tutte le persone che hanno avuto accesso sono completamente vaccinato o sono risultate negative al test» recentemente.

La mascherina tuttavia non scompare del tutto neanche in questo caso. Nel decreto viene infatti precisato che un'ultima decisione in merito potrà essere presa dalle prefetture e dagli organizzatori, che potranno quindi decidere se introdurre o meno l'obbligo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
emib53 4 mesi fa su tio
Uno degli scorsi giorni c'era un comunicato che diceva che i certificati emessi in Svizzera sono più di 2 milioni, non bastano per dire che sono abbastanza ben accettati, magari senza entusiasmo, ma accettati? Studi riportati recentemente dimostrano che i vaccinati con doppia dose risultano, anche in caso di eventuale contagio, una bassa carica virale che dura poco nel tempo, quindi non risulta che un rischio molto basso di trasmettere la malattia. Giusto per tutti continuare a tenere le distanze, cosa che è ampiamente provato essere, assieme all'igiene delle mani (importante sempre), la cosa che più previene il contagio
Fkevin 4 mesi fa su tio
@emib53 Prego. C'è la valle onsernone, val di blenio e prego vai sempre all'ultimo paese delle valli. Così sei sicuro di non prendere niente. Attenzione alle mucche della montagna se erano in campagna e ora sul pascolo, possono passarti il coronavirus. Consiglio....non vederti con la tua famiglia, non andare al posto di lavoro e attenzione a come ti pulisci la cacca, perché il corona di trova anche lì. Saluti eremita
lollo68 4 mesi fa su tio
Non mi sembra che il popolo abbia ben accolto il pass! Eppure i vaccinati possono ammalarsi e quindi contagiare: non ha senso che solo loro non portino la mascherina.
Coerenza 4 mesi fa su tio
Giusto infatti chi è vaccinato non si infetta e non può infettare...
pillola rossa 4 mesi fa su tio
@Coerenza Ahahah
pillola rossa 4 mesi fa su tio
Per un'Informazione mostrate anche le reazioni delle persone
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
STATI UNITI
7 min
1 milione di cauzione per i genitori del ragazzo autore della strage di Oxford
I due, che si erano dati alla macchia, sono accusati di omicidio involontario plurimo. I nuovi dettagli dell'inchiesta
STATI UNITI
5 ore
Come l'ombra di Jeffrey Epstein potrebbe salvare Ghislaine Maxwell
Conclusa la prima settimana di processo facciamo un riassunto e tentiamo di capire come potrebbero andare le prossime
INDONESIA
7 ore
Eruzione del Semeru, i morti sono almeno 13
Le operazioni di soccorso proseguono. Estratte dalle macerie 10 persone vive. Quasi una sessantina i feriti
REGNO UNITO
16 ore
Feste nonostante le restrizioni: Boris Johnson segnalato alla polizia
La Metropolitan Police sta valutando le segnalazioni di due parlamentari laburisti
GERMANIA
23 ore
Trovati cinque cadaveri all'interno di un'abitazione
Il fatto è avvenuto a Königs Wusterhausen, a sud di Berlino: si tratta di due adulti e tre bambini
Stati Uniti
1 gior
Incriminati i genitori del killer di Oxford
La scuola li aveva convocati per esprimere alcune preoccupazioni. Irreperibili per alcune ore, sono stati arrestati
Italia
1 gior
Si spengono i riflettori sul piccolo Eitan. Dopo 84 giorni è tornato a casa
La famiglia: «Ora ha bisogno di serenità e tranquillità per affrontare un percorso di recupero delicato»
Regno Unito
1 gior
Avevano torturato un bimbo fino alla morte, condannati
Arthur Labinjo-Hughes aveva solo sei anni. Il padre con la fidanzata gli hanno fatto subire «crudeli abusi»
GERMANIA
1 gior
Il picco delle terapie intensive è previsto per Natale
«Non si può perdere tempo, non bisogna perdere neppure un giorno» secondo il presidente del Robert Koch Institut
SUDAFRICA
2 gior
La quarta ondata si muove più velocemente delle precedenti
L'incidenza dei ricoveri dei bambini sotto i cinque anni di età è inferiore solamente a quella degli over 60
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile