La Cina risponde al mondo: «Non politicizzate l'origine del virus»
Keystone
CINA
14.06.21 - 09:250
Aggiornamento : 10:53

La Cina risponde al mondo: «Non politicizzate l'origine del virus»

Secondo Pechino, i politici di USA e altri Paesi «fanno accuse irragionevoli contro la Cina»

«Il loro scopo politico è chiaro», denuncia un portavoce del gigante asiatico

PECHINO - Ritorna a difendersi la Cina, dopo la nuova stoccata sulle origini del coronavirus, che - come già annunciato alla vigilia del summit - questa volta arriva dal G7, dove i potenti del mondo si sono accodati alla posizione dell'amministrazione Biden, perché sia fatta chiarezza.

Una nuova indagine sull'origine della pandemia di Covid-19? «Basta accuse irragionevoli contro la Cina», «è una questione scientifica» e la Cina «ha sempre mantenuto un atteggiamento aperto e trasparente e ha assunto un ruolo guida nella cooperazione sulla sua tracciabilità con l'Oms».

Se Pechino ha sempre dimostrato posizioni ben più forti e caustiche, sconfinanti anche a tratti nelle fake news, questa volta la replica - da parte dell'ambasciata cinese a Londra - è almeno inizialmente più conciliante, decidendo però di glissare sull'eventualità di una seconda indagine.

«Il gruppo di esperti Cina-Oms ha condotto ricerche in modo indipendente, scrivendo rapporti indipendenti, seguendo le procedure dell'Oms e adottando metodi scientifici».

L'attuale epidemia, si legge ancora nella lunga dichiarazione in cinese postata sul sito dell'ambasciata a Londra, «sta ancora imperversando in tutto il mondo e il lavoro di tracciabilità dovrebbe essere svolto dalla collaborazione di scienziati di tutto il mondo e non dovrebbe essere politicizzato».

«Tipiche manipolazioni politiche»

Verso il finale, però, la nota alza un po' i toni - tornando a farsi più combattiva, e ricalcando a tratti un risposta già data nelle scorse settimane agli Stati Uniti: ovvero la motivazione politica, e la non-scientificità delle accuse.

Questi Paesi, scrive l'Ambasciata, «ignorano i fatti e la scienza, mettono in discussione e negano apertamente le conclusioni del rapporto del gruppo di esperti congiunto e fanno accuse irragionevoli contro la Cina, deviando completamente dallo spirito della scienza. I Paesi rilevanti usano persino le agenzie di intelligence per rintracciare la fonte e il suo scopo politico è chiaro».

Il coronavirus, lo ricordiamo, è emerso per la prima volta in Cina alla fine del 2019 e l'Oms ha inviato un team di esperti internazionali a gennaio per sondarne le origini: il loro rapporto, la cui pubblicazione è stata a lungo ritardata, non è giunto a conclusioni definitive e da allora l'indagine ha subito molte critiche per la mancanza di trasparenza e di accesso ai dati.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SteveC 1 mese fa su tio
Bisogna assolutamente far luce e nel caso fosse provato inequivocabilmente che si tratta di un “errore “ umano che i responsabili ne paghino per intero le conseguenze
Güglielmo 1 mese fa su tio
che tola....
seo56 1 mese fa su tio
🤐🤐🤐
egi47 1 mese fa su tio
l'origine la conosciamo tutti il G7 forse é una conferma.
Peter Parker 1 mese fa su tio
Che coraggio… Dopo aver bloccato il team OMS ad entrare in Cina e fatto perdere ulteriore tempo, dopo aver rifiutato di dare tutte le informazioni richieste da OMS……. Se davvero non avessero nulla da nascondere, dovrebbero essere i primi a cooperare e togliere tutti i dubbi sull’origine.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
LE IMMAGINI
EUROPA
10 min
Dove non piove, brucia: fiamme in Turchia, Grecia, Italia
L'Europa mediterranea nella stretta dei roghi: le alte temperature non danno tregua ai pompieri.
ITALIA
1 ora
Balzo dei contagi negli uomini under 40: «È l'effetto Europei»
È l'analisi contenuta nell'ultimo rapporto di aggiornamento Epidemia COVID-19 dell'Istituto superiore di sanità
ITALIA
4 ore
Botte a un passante perché pensavano fosse un ladro, denunciati tre svizzeri
Credevano avesse rubato loro uno zainetto, ma in realtà non c'entrava nulla
REGNO UNITO
4 ore
Rischio Delta, gli esperti consigliano il vaccino alle donne in gravidanza
Le future mamme ricoverate hanno maggiori probabilità di contrarre la polmonite
CINA
7 ore
Il virus torna a circolare in Cina
I contagi, dovuti alla variante Delta, si sono già diffusi in cinque province e almeno 13 città
TURCHIA
11 ore
Una famiglia sterminata dai vicini
Sette persone uccise in un attacco legato ai diritti di pascolo. Ma sullo sfondo tensioni razziali
SPAGNA
1 gior
Salva la bimba di 2 anni trovata vicino ai genitori morti
Sono stati gli abitanti della zona a chiamare la polizia, allertati dall'auto in fiamme.
ITALIA
1 gior
La Delta in Lombardia: «Zero decessi tra i vaccinati»
Il coordinatore della campagna vaccinale Bertolaso: «È il punto su cui bisogna insistere. Il vaccino è fondamentale»
GERMANIA
1 gior
Test negativo obbligatorio (da domenica) per entrare in Germania
L'entrata sarà consentita anche a chi può dimostrare di essere vaccinato completamente o di essere guarito dal Covid
MONDO
1 gior
Anche la migliore di sempre può crollare
Invincibile ma fragile. Il caso di Simone Biles ha riportato i riflettori sul problema della salute mentale nello sport
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile