La Cina risponde al mondo: «Non politicizzate l'origine del virus»
Keystone
CINA
14.06.21 - 09:250
Aggiornamento : 10:53

La Cina risponde al mondo: «Non politicizzate l'origine del virus»

Secondo Pechino, i politici di USA e altri Paesi «fanno accuse irragionevoli contro la Cina»

«Il loro scopo politico è chiaro», denuncia un portavoce del gigante asiatico

PECHINO - Ritorna a difendersi la Cina, dopo la nuova stoccata sulle origini del coronavirus, che - come già annunciato alla vigilia del summit - questa volta arriva dal G7, dove i potenti del mondo si sono accodati alla posizione dell'amministrazione Biden, perché sia fatta chiarezza.

Una nuova indagine sull'origine della pandemia di Covid-19? «Basta accuse irragionevoli contro la Cina», «è una questione scientifica» e la Cina «ha sempre mantenuto un atteggiamento aperto e trasparente e ha assunto un ruolo guida nella cooperazione sulla sua tracciabilità con l'Oms».

Se Pechino ha sempre dimostrato posizioni ben più forti e caustiche, sconfinanti anche a tratti nelle fake news, questa volta la replica - da parte dell'ambasciata cinese a Londra - è almeno inizialmente più conciliante, decidendo però di glissare sull'eventualità di una seconda indagine.

«Il gruppo di esperti Cina-Oms ha condotto ricerche in modo indipendente, scrivendo rapporti indipendenti, seguendo le procedure dell'Oms e adottando metodi scientifici».

L'attuale epidemia, si legge ancora nella lunga dichiarazione in cinese postata sul sito dell'ambasciata a Londra, «sta ancora imperversando in tutto il mondo e il lavoro di tracciabilità dovrebbe essere svolto dalla collaborazione di scienziati di tutto il mondo e non dovrebbe essere politicizzato».

«Tipiche manipolazioni politiche»

Verso il finale, però, la nota alza un po' i toni - tornando a farsi più combattiva, e ricalcando a tratti un risposta già data nelle scorse settimane agli Stati Uniti: ovvero la motivazione politica, e la non-scientificità delle accuse.

Questi Paesi, scrive l'Ambasciata, «ignorano i fatti e la scienza, mettono in discussione e negano apertamente le conclusioni del rapporto del gruppo di esperti congiunto e fanno accuse irragionevoli contro la Cina, deviando completamente dallo spirito della scienza. I Paesi rilevanti usano persino le agenzie di intelligence per rintracciare la fonte e il suo scopo politico è chiaro».

Il coronavirus, lo ricordiamo, è emerso per la prima volta in Cina alla fine del 2019 e l'Oms ha inviato un team di esperti internazionali a gennaio per sondarne le origini: il loro rapporto, la cui pubblicazione è stata a lungo ritardata, non è giunto a conclusioni definitive e da allora l'indagine ha subito molte critiche per la mancanza di trasparenza e di accesso ai dati.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SteveC 4 mesi fa su tio
Bisogna assolutamente far luce e nel caso fosse provato inequivocabilmente che si tratta di un “errore “ umano che i responsabili ne paghino per intero le conseguenze
Güglielmo 4 mesi fa su tio
che tola....
seo56 4 mesi fa su tio
🤐🤐🤐
egi47 4 mesi fa su tio
l'origine la conosciamo tutti il G7 forse é una conferma.
Peter Parker 4 mesi fa su tio
Che coraggio… Dopo aver bloccato il team OMS ad entrare in Cina e fatto perdere ulteriore tempo, dopo aver rifiutato di dare tutte le informazioni richieste da OMS……. Se davvero non avessero nulla da nascondere, dovrebbero essere i primi a cooperare e togliere tutti i dubbi sull’origine.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
12 ore
Era compito di una ventenne al primo incarico controllare le armi sul set
La ragazza è la figlia del celebre armaiolo Thell Reed, famoso ad Hollywood.
MADAGASCAR
12 ore
Dai cambiamenti climatici alla carestia
Il sud del Madagascar è interessato da anni dalla siccità, che costringe gli abitanti a nutrirsi di cactus e cavallette.
AUSTRIA
18 ore
Lockdown all'austriaca, per i non vaccinati
Il governo di Vienna valuta future restrizioni. Ma non per tutti i cittadini
MONDO
18 ore
«Questo messaggio ti infastidisce?»
Tinder introduce due nuovi filtri. E le segnalazioni di molestie aumentano del 46 per cento
STATI UNITI
21 ore
Alec Baldwin è «scioccato» dalla tragedia sul set
Nuovi particolari sull'incidente in cui ha perso la vita la direttrice della fotografia Halyna Hutchins
SUD AFRICA
1 gior
Poliziotta fa strage di parenti per intascare i soldi dell'assicurazione
A processo l'agente che tra il 2012 e il 2017 ha ingaggiato dei sicari per uccidere sei suoi parenti.
STATI UNITI
1 gior
Quanti drammi sui set di Hollywood
La morte di Halyna Hutchins è solo l'ultima tragedia consumatasi durante le riprese di un film a stelle e strisce.
POLONIA
1 gior
Alla ricerca dell'aborto illegale o all'estero
Le associazioni hanno segnalato che in Polonia da gennaio più di 30'000 donne hanno chiesto aiuto
STATI UNITI
1 gior
Baldwin interrogato, il regista «era in condizioni critiche»
L'attore si è presentato alle autorità per rispondere agli inquirenti. Nell'incidente sul set è morta una persona
AUSTRALIA
1 gior
È finito il lockdown più lungo del mondo
Gli abitanti dello Stato di Victoria da oggi possono lasciare la propria abitazione. Levato anche il coprifuoco
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile