keystone-sda.ch
BIELORUSSIA
01.06.21 - 18:210
Aggiornamento : 20:31

Oppositore si pugnala in tribunale

Stepan Latypov ha dichiarato di essere stato «pressato» per «dichiararsi colpevole»

Nel frattempo, il Governo ha vietato temporaneamente ai cittadini bielorussi di lasciare il paese

MINSK - L'attivista bielorusso Stepan Latypov si è pugnalato oggi alla gola con una penna durante un'udienza in tribunale, perdendo i sensi, molto sangue, e venendo portato fuori tra le urla dei presenti. 

Lo riporta il Guardian, indicando come prima di pugnalarsi, Latypov è salito su una panchina del tribunale affermando: «Se non mi dichiaro colpevole, apriranno un procedimento penale contro la mia famiglia e i miei vicini». 

L'attivista è detenuto dal settembre 2020 per frode e altre accuse «politicamente motivate», e come riporta il quotidiano britannico, si tratta solo dell'ultimo episodio che mostra la pressione sugli oppositori da parte del Governo di Lukashenko.

Nell'ultima settimana, anche un altro politico contrario alle politiche del Governo è morto in circostanze misteriose in prigione. «Questo è il risultato del terrore di stato, delle repressioni, della tortura in Bielorussia», ha intanto denunciato Sviatlana Tsikhanouskaya, leader dell'opposizione: «Va immediatamente fermato».

La Bielorussia ha nel frattempo vietato a buona parte dei suoi cittadini di lasciare il Paese, compresi coloro che detengono un permesso di soggiorno straniero temporaneo.

Lo riferisce la BBC, sulla base delle informazioni fornite dal Comitato per le frontiere dello Stato. Le uniche eccezioni riguardano i dipendenti bielorussi che devono sdoganare per dei viaggi ufficiali e il personale dei trasporti statali.

In una dichiarazione, il Comitato ha dichiarato di aver ricevuto «molte richieste di lasciare la Bielorussia, sulla base di permessi di soggiorno rilasciati da paesi stranieri». Tuttavia, solo chi ha una residenza permanente (e non temporanea) in un paese straniero «è autorizzato» per il momento «a lasciare la Bielorussia». Il motivo? «Le misure in risposta alla pandemia di coronavirus».

Valery Kovalevsky, consigliere dell'oppositrice Svetlana Tikhanovskaya, ha postato un tweet tuonando come il Presidente Lukashenko stia «limitando il diritto dei bielorussi a viaggiare», criticando come «determinati motivi (residenza all'estero) non siano sufficienti per lasciare la Bielorussia». «Eppure la Costituzione non prevede alcuna condizione. Una chiara violazione della legge» ha scritto Kovalevsky.

Molti dissidenti hanno lasciato la Bielorussia dopo le elezioni contestate dell'anno scorso, che hanno portato un duro giro di vite sugli oppositori attivi nell'organizzazione di manifestazioni contro la «farsa elettorale». La già citata Svetlana Tikhanovskaya, lo ricordiamo, si è trasferita in Lituania, e anche la Polonia ospita molti bielorussi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
52 min
«È uno sforzo coordinato per dipingere una falsa immagine di Facebook»
Per il Ceo della piattaforma social, l'azienda ha una «cultura aperta» e accoglie le «critiche in buona fede»...
CINA
3 ore
Vaccino ai bimbi dai tre anni e lockdown, la stretta cinese
Diversi focolai sono emersi dal 17 ottobre in diverse parti della Cina, a causa di alcuni turisti
MONDO
4 ore
«La salute deve diventare una priorità»
La lezione appresa dopo la pandemia è che il settore sanitario deve tornare al centro delle attività economiche
ITALIA
6 ore
Quella terza dose sempre più «scenario verosimile»
Con i contagi che rialzano la testa, è fra le misure tenute in considerazione, Brusaferro: «Ci faremo trovare pronti»
AFGHANISTAN
14 ore
A otto anni con l'ombra della fame: «A volte dormo senza aver mangiato»
La testimonianza di una famiglia di Kabul, sentita da Save The Children: «Tutto è diventato costoso».
ARABIA SAUDITA
17 ore
Mohammed bin Salman suggerì di uccidere re Abdullah?
Lo ha dichiarato un ex alto funzionario dell'intelligence saudita alla trasmissione 60 Minutes
REGNO UNITO
19 ore
La talpa ed i "Facebook Papers", il social vede sempre più buio
Dopo il suo esposto negli Stati Uniti, l'ex dipendente ha oggi raggiunto anche i legislatori britannici
GERMANIA
22 ore
Sposò la causa dell'ISIS, condannata a dieci anni di carcere
La donna, oltre a far parte del gruppo estremista, avrebbe assistito senza agire all'omicidio di una bambina
ISRAELE
23 ore
Eitan dovrà tornare in Italia
La decisione di oggi del tribunale di Tel Aviv ha dato ragione alla zia paterna, ma il ricorso è molto probabile
MONDO
23 ore
Plastica: Coca-Cola e Pepsi sono i più grandi inquinatori al mondo
Terzo posto per Unilever, sponsor principale del vertice sul clima COP26, quarto posto per la svizzera Nestlé
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile