Keystone
REGNO UNITO
09.05.21 - 15:100

Il principe Michael di Kent «aiuta le aziende ad entrare in Russia»

Il Sunday Times denuncia uno «scandalo» che coinvolge il cugino della Regina

LONDRA - Il principe Michael di Kent è al centro di ciò che è stato definito uno «scandalo in salsa russa». È infatti stato filmato di nascosto mentre dava la sua disponibilità a utilizzare il suo status di membro della famiglia reale per facilitare l'accesso di investitori all'entourage di Vladimir Putin, con un profitto personale, nonostante i disastrosi rapporti tra Mosca e Londra.

È quanto riportano il Sunday Times e Channel 4, che affermano come il principe si sia detto disposto ad usare i suoi collegamenti con il Cremlino per aiutare le aziende ad entrare in Russia.

Il cugino della regina Elisabetta II è stato filmato nel suo appartamento a Kensington Palace durante una riunione virtuale con alcuni giornalisti sotto copertura che si sono spacciati per rappresentanti di un'azienda sudcoreana che investe nell'oro e che ambiva ad entrare sul mercato russo. Durante l'incontro, il principe, 78 anni, ha offerto loro i suoi servizi di rappresentanza per 10'000 sterline al giorno (12'500 franchi circa) e ha detto che avrebbe potuto registrare un discorso di sostegno da Kensington Palace.

Presente all'incontro il suo socio in affari Simon Reading, che ha pubblicizzato il ruolo del principe Michael di Kent come «ambasciatore non ufficiale di Sua Maestà in Russia» e lo ha presentato come un «amico della Russia», secondo il Sunday Times.

Il principe, 78 anni, ha negato le accuse. «Come è prassi, il segretario privato del principe Michael ha chiarito ai rappresentanti della società durante le loro conversazioni che nulla può procedere senza il consenso dell'ambasciata britannica e l'aiuto della Camera di commercio russo-britannica, di cui il principe Michael è promotore», si legge in una nota del suo portavoce, il quale ha assicurato che il principe non ha avuto alcun contatto con Vladimir Putin dal 2013.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
9 ore
Il ritrovamento del piccolo Nicola: «Chiamava la mamma»
Una storia a lieto fine quella del bambino di due anni scomparso a Palazzolo sul Senio. Ma resta il mistero
ITALIA
11 ore
Ddl Zan, Draghi: «Siamo uno stato laico. Il Parlamento è libero»
Il governo italiano, ha detto il "premier", «non entra nel merito della discussione».
UNIONE EUROPEA
13 ore
Incognita Delta: «Entro fine agosto 9 casi su 10»
In Europa la variante indiana galoppa. Il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie mette in guardia
MONDO
13 ore
Allarme ONU sull'emergenza climatica: «È a rischio l'intera umanità»
I toni molto allarmanti di un nuovo rapporto riportano l'attenzione su una minaccia reale ma che ci eravamo dimenticati
EURASIA
16 ore
Mar Nero: bombe e spari d'avvertimento contro una nave britannica
Tensione tra Russia e Regno Unito nel Mar Nero: la nave britannica sarebbe entrata in acque russe
CINA
17 ore
Ultime ore di vita per l'Apple Daily
A partire da mezzanotte il tabloid non aggiornerà più il sito. E quella di domani sarà l'ultima edizione cartacea
GERMANIA / UNGHERIA
19 ore
Dopo la polemica sullo stadio arcobaleno, Orbán annulla la sua presenza alla partita
Normalmente entusiasta spettatore di Euro 2020, il primo ministro ungherese non sarà a Monaco.
INDIA
21 ore
L'india identifica una nuova "variante preoccupante": la Delta Plus
Il virus mutato colpisce in maniera «più violenta» i polmoni ed è potenzialmente resistente agli anticorpi monoclonali.
STATI UNITI
1 gior
«Vorrei quell'arma», a 300'000 americani è stato detto «no»
Gli acquisti bloccati dai "background check" negli Stati Uniti hanno raggiunto una cifra record nel 2020
STATI UNITI
1 gior
Vaccini: Biden non ha centrato l'obiettivo
Solo il 65 per cento di vaccinati a luglio. Ritardi nella campagna americana
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile