Archivio Imago
ITALIA
31.03.21 - 13:390

Ufficiale italiano arrestato: vendeva segreti di Stato ai russi

«Vicenda Gravissima» ha detto il Ministro degli Esteri italiano Luigi di Maio

Due funzionari russi sono stati espulsi, e Mosca minaccia «una risposta simmetrica»

ROMA - Un ufficiale della marina militare italiana è stato arrestato ieri dai carabinieri dopo essere stato scoperto mentre cedeva ad un ufficiale delle forze armate russe dei documenti "classificati" in cambio di soldi.

L'intervento degli agenti è avvenuto in occasione di un incontro clandestino tra i due, che sono stati sorpresi con le mani nel sacco durante lo scambio documenti-denaro.

Entrambi sono ora accusati di gravi reati attinenti allo spionaggio e alla sicurezza dello Stato. Le ipotesi di reato configurabili sono due: rivelazione di segreti militari a scopo di spionaggio e procacciamento di notizie segrete, a scopo di spionaggio, ha indicato all'Ansa il procuratore militare di Roma, Antonio Sabino.

Tra i dossier riservati venduti dall'ufficiale italiano ci sarebbero anche dei documenti della Nato, e riguarderebbero i sistemi di telecomunicazione militare. Alle carte classificate il capitano di fregata avrebbe avuto accesso in quanto era in servizio allo Stato maggiore della difesa.

In cambio dei dossier riservati, il militare dell'esercito russo era pronto a consegnare cinquemila euro al capitano di fregata italiano. Denaro che è stato sequestrato al momento dello scambio dopo l'intervento dei carabinieri del Raggruppamento operativo speciale (Ros). In base a quanto appreso dall'agenzia di stampa italiana Ansa, i due hanno già avuto affari simili con documenti in cambio di denaro anche in passato.

La Procura militare di Roma ha aperto un fascicolo d'inchiesta sull'arresto degli ufficiali italiano e russo. 

L'ufficiale russo è stato espulso dall'Italia - «In occasione della convocazione al ministero (italiano) degli affari esteri e della cooperazione internazionale dell'ambasciatore russo in Italia, abbiamo trasmesso a quest'ultimo la ferma protesta del governo italiano e notificato l'immediata espulsione dei due funzionari russi coinvolti in questa gravissima vicenda (l'ufficiale coinvolto e il suo superiore). Ringrazio la nostra intelligence e tutti gli apparati dello Stato che ogni giorno lavorano per la sicurezza del nostro Paese» ha dichiarato, mediante un post su Facebook, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

«Ci dispiace per l'espulsione da Roma di due dipendenti dell'ambasciata russa. Stiamo approfondendo le circostanze di questa decisione. Faremo un ulteriore annuncio sui nostri possibili passi in relazione a questa misura, che non corrisponde al livello delle relazioni bilaterali», ha dal canto suo fatto sapere all'agenzia di stampa italiana il Ministero degli Esteri russo.

Di tutt'altro tono le dichiarazioni del vicepresidente della Commissione della Duma per gli Affari Internazionali, Alexiei Cepa, ripreso dall'agenzia non governativa russa Interfax. «Naturalmente saremo costretti a rispondere in modo analogo (alle espulsioni, ndr.). Vi sarà una risposta simmetrica», ha detto Cepa.

Comunque, il Cremlino ha dichiarato che spera che i legami con l'Italia possano essere "preservati", nonostante la vicenda di Roma. 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 6 mesi fa su tio
La piovra Putin arriva ovunque! Bisogna sanzionare pesantemente la Russia e isolare il nano criminale
Baba 6 mesi fa su tio
cioè questo tipo a venduto dei documenti top segreti che minacciano la sicurezza nazionale italiana e quella della nato, per soli 5 mila euro? Povera Italia. spero sia uno scherzo...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 ora
15enne uccisa da un colpo di fucile in casa, a sparare è stato il fratellino
Svolta nelle indagini nella tragica morte avvenuta ieri in un'abitazione del Bresciano
Francia
3 ore
Sessant'anni fa Parigi si svegliò nel sangue
Oggi la Francia commemora un massacro che pochi conoscono e sui cui bisogna fare ancora chiarezza
STATI UNITI
4 ore
L'assassino americano Robert Durst rischia di morire a causa dal coronavirus
Il 78enne, reso celebre per la sua clamorosa confessione nella serie tv “The Jinx”, era stato condannato all'ergastolo
STATI UNITI
5 ore
Bill Clinton ricoverato: presto verrà dimesso
L'ex-presidente era stato ospedalizzato con una certa urgenza settimana scorsa
FOTO
ITALIA
17 ore
"No green pass", nervi tesi a Milano
Cortei, proteste, slogan e qualche scontro con le forze dell'ordine. Migliaia di persone in piazza
STATI UNITI
19 ore
No vax, metà degli agenti di Chicago rischia lo stipendio
La disputa nata tra la linea dura promossa dalla sindaca e i sindacati contrari all'obbligo di mostrare il certificato
FOTO
Italia
23 ore
Proteste contro il fascismo, «è un attacco alla dignità di tutto il Paese»
Centro-sinistra e sindacati chiedono che venga rivista la Costituzione italiana con nuove riforme
Regno Unito
1 gior
Accoltellamento David Amess, «è terrorismo»
L'uomo arrestato figurava tra le persone ritenute a rischio radicalizzazione
STATI UNITI
1 gior
No, l'ivermectina non cura il Covid. Ecco il perché
L'Infectious Diseases Society of America ha pubblicato un'infografica per far chiarezza. E il verdetto non lascia dubbi
GERMANIA
1 gior
Non sei vaccinato? Non fai la spesa
In Assia ogni rivenditore potrà scegliere se far rispettare la regola del 2G o del 3G
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile