keystone-sda.ch / STF (Alessandra Tarantino)
AstraZeneca non riuscirà a mantenere l'impegno delle dosi promesse all'Ue per marzo.
UNIONE EUROPEA
12.03.21 - 11:570
Aggiornamento : 12:29

AstraZeneca ha ulteriormente ridotto la previsione dei vaccini che saranno forniti all'Ue

L'azienda non sta facendo «del suo meglio», afferma il commissario europeo Thierry Breton.

Anche la Bulgaria ha sospeso la somministrazione «finché l'Ema non avrà dissipato ogni dubbio sulla sicurezza».

BRUXELLES - AstraZeneca ha ridotto del 25% di dosi la previsione di forniture di vaccino anti-Covid all'Unione europea. La percentuale è calcolata sulla cifra promessa il mese scorso.

Lo afferma l'agenzia stampa Reuters, che cita un documento dell'azienda anglo-svedese che sarebbe stato condiviso con funzionari di Bruxelles. Secondo gli ultimi dati forniti, AstraZeneca prevede di fornire 30,1 milioni di dosi entro la fine di marzo e altri 20 milioni nel mese di aprile. Si tratta di quasi dieci milioni in meno rispetto anche a quanto assicurato a Bruxelles un paio di settimane fa dal direttore generale Pascal Soriot, che si era speso per una consegna di 40 milioni di dosi.

La notizia ha generato sconcerto e delusione nei palazzi del potere europeo. AstraZeneca sta facendo «sforzi» ma «non del suo meglio», ha twittato il commissario europeo per il Mercato unico, Thierry Breton. «Vedo degli sforzi ma non il 'massimo sforzo possibile'. Questo non basta per rispettare gli obblighi assunti nel primo trimestre». 

Breton ritiene che «è tempo che il board di AstraZeneca si assuma la sua responsabilità fiduciaria e faccia ciò che serve per adempiere agli impegni».

Anche la Bulgaria sospende - La Bulgaria ha deciso di sospendere la somministrazione del vaccino anti-Covid di AstraZeneca, a causa delle presunte gravi reazioni verificatesi in alcuni soggetti ai quali era stato iniettato il preparato dell'azienda anglo-svedese.

Il primo ministro Boyko Borissov ha deciso per lo stop, che resterà in vigore «finché l'Agenzia europea per i medicinali non avrà dissipato con una dichiarazione scritta ogni dubbio sulla sua sicurezza». 

Ma l'Oms rassicura - L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ritiene che non ci sia alcun motivo per sospendere le somministrazioni del vaccino di AstraZeneca. «Non c'è motivo di non utilizzare» il siero, ha specificato la portavoce Oms durante una conferenza stampa dell'Onu a Ginevra. «Sì, dovremmo continuare a usare il vaccino AstraZeneca, non c'è motivo per non farlo».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
51 min
Omicron e vaccini: «calo sostanziale» dell'efficacia oppure no?
Il Ceo di Moderna Bancel prevede che la risposta sarà inferiore rispetto alla Delta. Più ottimismo, invece, da BioNTech
ISRAELE / ITALIA
19 ore
Respinto il ricorso del nonno: il piccolo Eitan rientra in Italia
La conferma della Corte Suprema israeliana: il piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone sarà presto in Italia
SUDAFRICA
19 ore
«Omicron? Sintomi più lievi, ma anziani e casi a rischio stiano attenti»
Le parole della dottoressa sudafricana che ha scoperto la nuova variante: «Preoccupati? No. Sul chi vive? Sì»
REGNO UNITO
19 ore
Bufera di neve: 60 persone bloccate per due giorni in un pub
Una bufera legata alla tempesta Arwen ha isolato completamente il Tan Hill Inn, impedendo ai presenti di tornare a casa
STATI UNITI
1 gior
Minorenni reclutate per Epstein? Ghislaine Maxwell a processo
La 59enne ex compagna di Epstein si è dichiarata non colpevole di tutti i capi d'accusa
FRANCIA
1 gior
«Troppi morti nella Manica, è inaccettabile»
Lo ha detto il Ministro francese Gérald Darmanin, in un meeting relativo alla situazione dei migranti
PERÙ
1 gior
Trema la terra nel nord del Perù: scossa di magnitudo 7,5
Non sono al momento segnalate vittime, ma i danni materiali sembrano essere ingenti
ITALIA
2 gior
I No-Pass lanciano gli home bar: «Come al ristorante ma a casa»
È L'ultima idea nata sui social per eludere il Super Green Pass che entrerà in vigore il prossimo sei dicembre.
MILANO
2 gior
A Milano da oggi si torna alla mascherina all'aperto
La disposizione sarà valida in tutto il centro città almeno fino al 31 dicembre.
KOSOVO
2 gior
Attacca uno scuolabus imbracciando un Kalashnikov
La mattanza è avvenuta ieri sera nel villaggio di Gllogjan: deceduti due studenti e l'autista.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile