Deposit
STATI UNITI
07.03.21 - 21:000

Scarcerati dopo 24 anni dietro le sbarre

La sentenza nei confronti di tre afroamericani è stata definita «illegittima», ma sono passati più di vent'anni

Il caso ha portato a una bufera nella procura statunitense

NEW YORK - Tre uomini sono stati rilasciati venerdì - dopo aver trascorso 24 anni in carcere - in seguito ai risultati di un'indagine della Conviction Integrity Unit (CIU) dell'ufficio del procuratore distrettuale del Queens, New York, che ha scoperto che erano stati erroneamente condannati per doppio omicidio.

Si tratta di tre afroamericani, che sono stati accusati di aver ucciso un agente di polizia di New York e un cambiavalute nel corso di una rapina. Lo ha riferito la CNN.

«Oggi è il giorno in cui ho trovato la chiave. Oggi è il giorno, oggi è il giorno, oggi è il giorno, in cui vado a casa», ha detto uno dei tre uomini in una toccante videoconferenza dal carcere Green Haven Correctional, a Stormville.

Gli uomini sono stati rilasciati su cauzione e sono attesi di nuovo in tribunale il 4 giugno, dove avrà luogo il processo in cui con tutta probabilità saranno completamente scagionati.

«Interrogatori coercitivi» - All'epoca dei fatti i tre uomini avevano 19, 22 e 35 anni, ed erano stati sentenziati a 50 anni di carcere (uno dei tre all'ergastolo). Sebbene i primi due abbiano confessato, furono «sottoposti a interrogatori coercitivi» si legge nelle carte presentate dalla difesa per ribaltare la sentenza, riprese dall'agenzia Keystone-ATS.

In particolare, uno dei due diede una confessione «piena d'incoerenze e imprecisioni, frutto del fatto che i dettagli gli furono suggeriti dai detective che stavano lavorando con informazioni incomplete e false».

I due più giovani, inoltre, non conoscevano il 35enne, che si è sempre proclamato innocente e che l'accusa fece condannare come complice della rapina al cambiavalute a causa della testimonianza di un presunto testimone che non pareva però nemmeno «collegato al crimine».

Bufera sulla procura - Il giudice della Corte Suprema del Queens che ha annullato le condanne, Joseph Zayas, ha criticato aspramente i procuratori presenti all'epoca.

Ai tempi, secondo Zayas, l'Ufficio del procuratore e l'accusa hanno «deliberatamente trattenuto» dalla difesa «informazioni credibili sulla colpevolezza di terzi» che potevano essere usate come prove «che altri potessero aver commesso questi crimini».

Zayas ha poi detto di aver perso «molte notti di sonno» da quando ha ricevuto questo caso.

Anche uno degli avvocati del terzetto, Marc Wolinsky, non ha lesinato critiche: «Se la giuria avesse ascoltato queste prove, sarebbero stati assolti. ... I procuratori hanno agito in malafede».

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Ro 7 mesi fa su tio
Povera giustizia.
angie2020 7 mesi fa su tio
70'000 dollari all'anno, per 24 anni, per 3. qualcuno pagherà i risarcimenti.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
LE FOTO
STATI UNITI
1 ora
L'aereo si schianta, ma sopravvivono tutti: «È un giorno di festa»
«È il miglior esito in cui potessimo sperare» hanno commentato le autorità in seguito a quanto accaduto
MONDO
2 ore
Il clima va da una parte, i governi dall'altra
Petrolio, gas e carbone allargano il gap tra i piani produttivi degli Stati e gli obiettivi climatici per il 2030.
REGNO UNITO
5 ore
Quasi 50'000 casi al giorno, il disastro Covid del Regno Unito
Ancora una volta il Paese al di là della manica è messo alle strette dal coronavirus, ecco come (e perché) è successo
MONDO
8 ore
Quando il drone uccella il carcere
Sono sempre più frequenti i tentativi di bucare dall'alto la sorveglianza nei penitenziari
MONDO
8 ore
Cosa mancherà nei prossimi mesi e dove
Non tutti i problemi di approvvigionamento sono collegati alla pandemia. Ad incidere è anche il clima.
Cina
15 ore
Gli sconosciuti che danno le caramelle ai bimbi uiguri per spiarli
Un nuovo rapporto rivela le strategie di Pechino «per eliminare il dissenso»
REGNO UNITO
20 ore
C'è un'altra variante "Delta Plus" sotto la lente
La sua prevalenza è in crescita nel Regno Unito ma per ora non desta preoccupazione. Più contagiosa? «Forse del 10-15%».
Germania
22 ore
«Chi va a letto con il capo ottiene un lavoro migliore»
Un'inchiesta del New York Times scoperchia il quotidiano tedesco Bild: «una cultura di sesso, giornalismo e denaro»
AUSTRALIA
1 gior
Bambina di quattro anni scompare durante un campeggio
I genitori hanno lanciato l'allarme al risveglio, quando non l'hanno trovata nella tenda
STATI UNITI
1 gior
La morte di Powell fa il pieno ai "no vax"
L'ex Segretario di Stato americano è morto per complicazioni da Covid-19. Una prova che il vaccino non funziona? No.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile