Imago
GIAPPONE / CINA
01.03.21 - 20:000

«Stress psicologico», scatta la polemica sui tamponi rettali

Dopo gli Stati Uniti, anche il Giappone si lamenta del nuovo metodo di test sviluppato in Cina

TOKYO / PECHINO - Il Governo di Tokyo ha chiesto alle autorità di Pechino di non effettuare più i tamponi rettali per il coronavirus ai cittadini giapponesi che si trovano in Cina, poiché si tratta di una procedura che causa «stress psicologico».

Lo ha dichiarato il portavoce del Governo Katsunobu Kato, ripreso dal quotidiano Japan Times, che ha aggiunto di non aver ancora ricevuto alcuna risposta dalla Cina. 

«Alcuni giapponesi hanno riferito alla nostra ambasciata in Cina di aver ricevuto i test anti-coronavirus mediante tamponi rettali, il che ha causato loro un grande stress psicologico», ha spiegato Kato in conferenza stampa, senza specificare il numero di cittadini coinvolti.

Kato ha poi ribadito che il Governo di Tokyo continuerà a sollecitare la Cina per esentare i suoi cittadini da tale metodo di test, che è ormai la prassi in alcune zone della Cina per le persone che si trovano in quarantena, tra cui quelle arrivate dall'estero, sottolineando il fatto che «non sia stato applicato da nessun'altra parte del mondo».

Non si tratta del primo malcontento: una prima lamentela ufficiale è giunta dagli Stati Uniti una settimana fa, quando è emerso che alcuni funzionari statunitensi erano stati sottoposti «per sbaglio» a questo tipo di tampone.  

TOP NEWS Dal Mondo
FRANCIA
1 ora
Astra Zeneca, altri 9 casi di trombosi
Problemi in Francia per il vaccino anglo-svedese. Le autorità sanitarie in contatto con l'agenzia europea del farmaco
REGNO UNITO
1 ora
Quello che c'è da sapere sul funerale di Filippo di oggi pomeriggio
Dove si terrà, cosa succederà, chi ci sarà (tipo Harry e William) e quanto influiranno le norme anti-Covid
STATI UNITI
5 ore
Strage di Indianapolis, il killer ha usato un fucile che gli era stato sequestrato
Il 19enne, noto e con un passato problematico, ha compiuto la mattanza nel suo ex-posto di lavoro
GERMANIA
5 ore
150 euro per l'immunità: il mercato nero dei certificati vaccinali
«Ho richieste da ogni angolo del paese», annuncia in anonimo uno dei venditori
STATI UNITI
15 ore
Accordo raggiunto: 7200 dollari a ogni partecipante del Fyre Festival
La class action dei possessori dei ticket del «peggior festival di tutti i tempi» si chiude con due milioni di dollari
STATI UNITI
16 ore
Strage di Indianapolis: identificato il presunto autore
Secondo quanto riferito dai media americani si tratterebbe di un diciannovenne
UNIONE EUROPEA
17 ore
Merkel: «La terza ondata è molto seria»
In Germania la campagna di vaccinazione procede. E nel frattempo l'Europa potrebbe rinunciare ad AstraZeneca
FRANCIA
17 ore
La piccola Mia «potrebbe essere stata portata all'estero»
Lo ipotizzano gli inquirenti. Fermati quattro uomini, già attenzionati dalla Procura antiterrorismo
FOTO
ITALIA
18 ore
Al via i primi Frecciarossa “Covid free”
Si sale soltanto con la prova di un test negativo. I primi treni sono partiti oggi da Milano e Roma
ITALIA
20 ore
«Un Pass Covid per spostarsi tra Regioni»
Dal 26 aprile tornano le zone gialle: si riaprirà «con prudenza» e all'insegna delle attività all'aperto
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile