Keystone
Il luogo del disastro, sei mesi dopo l'esplosione.
+2
LIBANO
18.02.21 - 16:260
Aggiornamento : 17:43

Beirut, un'altra frenata per l'inchiesta sull'esplosione del porto

Il giudice titolare è stato rimosso dall'incarico dopo il ricorso da parte di due ex ministri

Entrambi, così come il premier dimissionario Diab, erano stati inclusi nella lista dei sospetti e accusati di negligenza.

LIBANO - Il giudice Fadi Sawan, titolare dell'inchiesta sui responsabili dell'esplosione del porto di Beirut dello scorso agosto, è stato oggi rimosso dal suo incarico.

La decisione, viene riferito dai media locali, è stata presa dalla Corte di cassazione libanese che ha accolto il ricorso presentato da due ex ministri, i cui nomi erano inseriti nella lista dei sospetti con quello di Hassan Diab, il premier dimissionario del Libano (l'esecutivo aveva rassegnato le dimissioni il 10 agosto, rimanendo però in carica per il disbrigo delle formalità).

A carico dei due ministri, Ghazi Zuaiter e Ali Hassan Khalil, e del premier era stata ipotizzata l'accusa di negligenza, per aver consentito che quelle 2'750 tonnellate di nitrato d'ammonio "responsabili" del disastro restassero, per quasi sette anni, rinchiuse in uno degli hangar del porto della capitale libanese.

Il colpo di scena fa segnare una nuova battuta d'arresto per l'inchiesta, che aveva già subito un rallentamento dopo il rifiuto dei due ministri di essere interrogati. La palla passa ora nelle mani di Marie-Claude Najm, la ministra della Giustizia che dovrà nominare un nuovo magistrato e sottoporre la nomina alla ratifica del Consiglio superiore della magistratura.

Un'esplosione devastante
L'esplosione al porto di Beirut ha provocato la morte di oltre 200 persone, a cui si aggiungono circa 6'000 feriti. Era il 4 agosto del 2020. Pochi minuti dopo le 18, il carico di nitrato d'ammonio ha innescato il disastro, radendo al suolo gli hangar presenti sulla banchina.

Quelle 2'750 tonnellate di materiale erano giunte al porto di Beirut nel settembre del 2013 su una nave cargo russa. Le autorità doganali avevano tentato a più riprese di farle rimuovere, ma senza ottenere risposta. L'esplosione ha provocato danni per oltre 15 miliardi di dollari.

keystone-sda.ch / STF (Hussein Malla)
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
CINA
3 ore
«Ormai è una questione di giorni»
Il tabloid di Hong Kong è finito nella morsa della legge sulla sicurezza cinese
ITALIA
9 ore
L'Italia senza mascherine (forse) dal 28 giugno
Il comitato tecnico-scientifico sembra orientato verso un allentamento anticipato
SUDAFRICA
15 ore
Non sono diamanti, ma cristalli di quarzo
Il valore delle "pietre misteriose" scoperte in Sudafrica crolla quindi drasticamente
GIAPPONE
18 ore
Vaccini a rilento, in Giappone si punta ora sulle aziende
L'iniziativa ha preso il via oggi. Toyota vaccinerà 80'000 persone. Rakuten 60'000.
FOTO
INDIA
21 ore
Arrivano i monsoni. E centinaia di corpi potrebbero finire nel Gange
Il numero di sepolture sulle sponde del fiume sacro è esploso a causa della pandemia
GERMANIA
23 ore
Euro 2020: Allianz Arena illuminata di arcobaleno contro Orbán e le sue leggi «omofobe»?
Lo chiede il Consiglio comunale di Monaco in occasione di Germania-Ungheria. Troppo politico?
STATI UNITI
1 gior
Maxi-incidente in autostrada, morti 9 minorenni e un 29enne
Tragico il bilancio di un tamponamento di massa avvenuto in Alabama
FOTO E VIDEO
STATI UNITI
1 gior
Un'oasi verde sul fiume Hudson: ecco Little Island
La nuova attrazione "fluttuante" è costata 260 milioni di dollari e ospita decine di specie di piante
PORTOGALLO
1 gior
A Lisbona il 60% dei casi di Covid è di variante Delta
L'impennata dei contagi è legata all'apertura ai turisti (britannici) ma il vaccino sembra stia limitando i danni
STATI UNITI
1 gior
Al di là dei successi all'estero, la vera sfida di Biden si gioca tutta in casa
E Putin fa molta meno paura dei repubblicani al Senato, dove rischia di insabbiarsi. E c'è scontento anche fra i dem
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile