Keystone
GIAPPONE
11.02.21 - 09:180

Tokyo 2020: il presidente Mori verso le dimissioni

Le sue affermazioni sulle "donne chiacchierone" non sono passate inosservate

TOKYO - Il presidente del Comitato organizzatore delle Olimpiadi di Tokyo, Yoshiro Mori, è pronto a dimettersi in merito alle sue dichiarazioni sulla tendenza delle donne «a parlare eccessivamente durante le riunioni», giudicate sessiste da più parti a livello globale.

Lo anticipano i media nipponici, segnalando che l'ex premier 83enne con ogni probabilità comunicherà la sua decisione domani, in occasione della riunione straordinaria del direttivo.

Nel frattempo il comitato organizzatore conferma la riunione straordinaria in programma domani, per tentare di attenuare i toni e discutere le posizioni dei delegati in merito alle controverse dichiarazioni. Un dibattito che nelle ultime 24 ore si è fatto ancora più rovente dopo le valutazioni critiche espresse da uno dei principali sponsor dei Giochi, la Toyota, e la rinuncia della governatrice di Tokyo a partecipare all'incontro a 4 con il presidente del Comitato internazionale (Cio), Thomas Bach, questo mese.

Lo stesso Cio - che prima aveva detto di considerare la vicenda chiusa con le scuse di Mori, martedì ha definito le dichiarazioni di Mori «assolutamente inappropriate», prendendo atto del disappunto del pubblico e degli atleti sportivi. Ieri il numero uno della Toyota, Akio Toyoda, tramite un portavoce ha detto di considerare le parole di Mori «spiacevoli e certamente non in linea con i valori in cui la casa auto crede».

La governatrice di Tokyo, Yuriko Koike, ha invece manifestato la sua intenzione di non prendere parte alla riunione del 17 febbraio perché convinta di non ottenere alcun esito, aggiungendo di essere rimasta «senza parole» dopo le osservazioni di Mori. Pur essendosi scusato, il numero uno del comitato organizzativo non ha mai accennato alla prospettiva di sue dimissioni. Ad oggi oltre 500 volontari alle Olimpiadi in programma per questa estate, hanno deciso di ritirarsi dalla partecipazione in segno di protesta.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ISRAELE
3 ore
La zia di Eitan è in Israele: «Vogliamo riportarlo a casa al più presto»
La donna sarà anche un testimone chiave del procedimento aperto a Tel Aviv, in Italia incriminata una terza persona
FOTO
SPAGNA
5 ore
Così nasce un nuovo vulcano
Scosse, fumo e lapilli per il più giovane vulcano di Spagna. Per ora evacuata solo la popolazione a mobilità ridotta
FOTO
FRANCIA
5 ore
Sulla fune, sopra la Senna fino alla Tour Eiffel
L'impresa spettacolare del funambolo Nathan Paulin per 600 metri in equilibrio a 70 metri dal suolo
FOTO
STATI UNITI
6 ore
In California gli incendi inarrestabili ora minacciano anche le sequoie
In fiamme da agosto, le foreste californiane non sono mai state così martoriate: «È una cosa che ti spezza il cuore»
AUSTRALIA
10 ore
90 miliardi in sottomarini, Francia umiliata e Cina sul chi vive: ecco cos'è l'accordo Aukus
Gli ultimi strascichi di una crisi più strategica che economica e di cui di sicuro sentiremo ancora parlare
STATI UNITI
13 ore
Rientrati sulla Terra i primi 4 turisti SpaceX
L'ammaraggio è avvenuto questa notte al largo della Florida
AFGHANISTAN
22 ore
Bombe e morti, torna l'ombra dell'Isis sull'Afghanistan
Sono almeno tre gli ordigni esplosi a Jalalabad. Il ritorno dell'Isis dopo il ritiro degli Stati Uniti?
STATI UNITI
1 gior
Miliardario colpevole di omicidio (dopo vent'anni)
Nel 1982 aveva ucciso la prima moglie. E nel 2000 la donna che l'aveva aiutato a coprire le tracce
PAESI BASSI
1 gior
Cani nel mirino dei malviventi
Il fenomeno si riscontra nei Paesi Bassi, dove le autorità invitano i proprietari a tenere d'occhio i quadrupedi
STATI UNITI
1 gior
Un flop a Capitol Hill
La destra americana si ritrova a sostegno degli assalitori del Congresso. Ma sono in pochi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile