Proteste e cortei repressi con la forza: «Inconcepibile e illegale»
Keystone
+10
MYANMAR
10.02.21 - 11:580
Aggiornamento : 13:29

Proteste e cortei repressi con la forza: «Inconcepibile e illegale»

La denuncia arriva dall'ONG "Human Rights Watch"

Spicca la creatività dei manifestanti: presenti gruppi di ogni tipo

RANGOON - La polizia del Myanmar dovrebbe porre immediatamente fine all'uso della forza eccessiva e letale contro le persone: è quanto chiede l'ong Human Rights Watch.

«Che la polizia spari a una manifestante è inconcepibile oltre che illegale», ha detto Richard Weir, funzionario dell'organizzazione. «La polizia - ha aggiunto - deve smettere di rispondere con le armi alle proteste e avviare immediatamente delle indagini. La giunta militare del Myanmar revochi i suoi ordini draconiani sulle proteste e ponga fine alla repressione».

Nel frattempo decine di migliaia di persone sono scese in strada - alcune con molta creatività - per il quinto giorno consecutivo in Birmania per protestare contro il colpo di Stato militare, all'indomani di un raid notturno contro la sede del partito di Aung San Suu Kyi, una azione dimostrativa del pugno duro dei generali golpisti a fronte degli appelli a ristabilire i diritti democratici.

La folla ha formato diversi cortei di primo mattino nel centro di Rangoon, la capitale economica del Paese, secondo quanto riferito da diversi testimoni, nonostante la dura repressione delle proteste di ieri, con uso di proiettili di gomma e gas lacrimogeni che hanno provocato anche diversi feriti.

Una manifestazione con diverse migliaia di persone è in corso anche a Naypyidaw, la capitale amministrativa del Paese.

In particolare, spicca la creatività con cui sono scesi in piazza molti manifestanti, mostrandosi in gruppo, in comunità, in costume e con cartelli ironici. L'idea generale è - oltre che attrarre l'attenzione pubblica anche di altri Stati - che il Colpo di Stato tocca tutti.

Keystone
Guarda tutte le 14 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Italia
2 ore
Si spengono i riflettori sul piccolo Eitan. Dopo 84 giorni è tornato a casa
La famiglia: «Ora ha bisogno di serenità e tranquillità per affrontare un percorso di recupero delicato»
Regno Unito
5 ore
Avevano torturato un bimbo fino alla morte, condannati
Arthur Labinjo-Hughes aveva solo sei anni. Il padre con la fidanzata gli hanno fatto subire «crudeli abusi»
GERMANIA
7 ore
Il picco delle terapie intensive è previsto per Natale
«Non si può perdere tempo, non bisogna perdere neppure un giorno» secondo il presidente del Robert Koch Institut
SUDAFRICA
9 ore
La quarta ondata si muove più velocemente delle precedenti
L'incidenza dei ricoveri dei bambini sotto i cinque anni di età è inferiore solamente a quella degli over 60
STATI UNITI
12 ore
Nove colpi di pistola ad un disabile, licenziato un agente di polizia
Il 61enne in sedia a rotelle brandiva un coltello, e si stava recando in un centro commerciale
Francia
14 ore
Si candida come presidente: YouTube lo oscura e i media lo denunciano
Il saggista di estrema destra ha violato i diritti di autore e d'immagine. In totale potrebbe dover pagare 400'000 euro
MONDO
15 ore
«Omicron aveva già fatto il giro del mondo»
La virologa dell'università di Berna Hodcroft: «Le restrizioni servono solo a prendere tempo»
SVIZZERA / MONDO
17 ore
Quegli svizzeri con le piantagioni "problematiche"
Public Eye denuncia la situazione gestita dagli uffici di Ginevra e Zugo, e punta il dito contro la politica svizzera.
STATI UNITI
17 ore
Jack Dorsey, tutti i volti del più atipico dei miliardari hi-tech
Un po' donnaiolo, un po' santone il co-fondatore di Twitter ha confermato il suo addio all'azienda. Vi raccontiamo chi è
AUSTRIA
1 gior
Il cancelliere austriaco vuole già dimettersi
Alexander Schallenberg si è detto pronto a lasciare l'incarico, appena due mesi dopo il predecessore Kurz
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile