Keystone
Tappeto blu per Biden
+4
STATI UNITI
21.01.21 - 15:000
Aggiornamento : 16:11

Da Trump a Biden: ecco com'è cambiato lo Studio Ovale

Ora c'è anche un busto di Chávez (César). Addio invece al presidente che mandò i nativi americani nelle riserve.

WASHINGTON - Tappeti, letti, tende, quadri: nelle poche ore intercorse tra la partenza di Donald e Melania Trump e l'arrivo di Joe Biden e della nuova first lady Jill la Casa Bianca è stata pulita da cima a fondo e riarredata a tempo di record. Particolarmente evidenti, per ora, le modifiche apportate a una delle stanze più note della grande dimora: l'iconico Studio Ovale. Mentre il nuovo inquilino firmava i suoi primi ordini esecutivi è stato infatti possibile notare diversi e, in alcuni casi, significativi cambiamenti alla celebre sala, che segnalano la differente impostazione e cultura politica del precedente e dell'attuale inquilino della casa bianca.

Fuori Jackson, dentro Franklin - Alla stampa americana è subito saltato all'occhio il quadro alla sinistra del Resolute Desk, la scrivania in legno di quercia del presidente. In quella posizione Trump esponeva un ritratto di Andrew Jackson, settimo presidente degli Stati Uniti che, a inizio Ottocento, firmò una legge che portò al trasferimento dei nativi americani del Sud nelle riserve. Molto si fece notare quando, nel 2017, Trump accolse i veterani di guerra Navajo parlando proprio davanti a quel dipinto. Come riferisce il Washington Post, ora Biden vi ha fatto appendere un ritratto del Padre fondatore e 7° presidente degli Stati Uniti Benjamin Franklin, ricevuto in prestito come spesso accade dalla Smithsonian Institution's National Gallery of Art.

"Nuovo" tappeto - Decisamente più evidente al grande pubblico è la sostituzione del grande tappeto che copre il pavimento dello Studio Ovale. Trump ne aveva infatti uno molto più chiaro, beige, con dei temi a foglia sul bordo. Biden ha invece optato per un tappeto blu scuro con al centro lo stemma degli Stati Uniti. Non è un nuovo acquisto, però: come fa notare il Post, risale infatti all'amministrazione Clinton. 

Il busto di César Chávez - Come molti presidenti, Biden ha fatto disporre sulla consolle dietro al Resolute Desk diverse foto della sua numerosa famiglia. Tra di esse campeggia però anche un busto in bronzo. Ritrae César Chávez, attivista statunitense di origine latino americana che si è speso in favore dei lavoratori agricoli. Secondo il Post, la statua vorrebbe ricordare la promessa, fatta da Biden, di garantire un accesso alla carta verde per il soggiorno negli Stati Uniti ai lavoratori agricoli irregolari. In quella posizione Trump teneva una scultura in bronzo di un cowboy, "The Broncho Buster" di Frederic Remington, che in un'intervista con Fox News confuse con il 26° presidente degli Stati Uniti, Teddy Roosevelt.

Nello Studio vale ci sono ora anche busti di Martin Luther King, Robert Kennedy, Rosa Parks ed Eleanor Roosevelt. 


Keystone
Il busto di César Chávez


Keystone
... e quello di Martin Luther King

Via gli stendardi delle forze armate - Tra le modifiche apportate da Biden allo Studio Ovale si possono notare anche le bandiere. Ai lati di quella americana e di quella del presidente, Trump aveva infatti fatto aggiungere gli stendardi delle forze armate, ora scomparsi.  

Addio pennarello, bentornate penne - Mentre Biden firmava i suoi primi ordini esecutivi, sul Resolute Desk il Washington Post ha notato infine la presenza di una tazza e di un portapenne. La prima si è vista raramente sulla scrivania di Trump, che era un accanito bevitore di Diet Cola. Il secondo è segno della scomparsa dell'abitudine tutta trumpiana di firmare gli ordini esecutivi con un pennarello indelebile, peculiarità che conferiva alla sua firma una certa spettacolarità, perfetta per essere sfoggiata a favore di telecamera.   


Keystone
La firma di Trump

 

Keystone
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora
Nuove regole per i vaccinati
Concesse alcune visite senza mascherina né distanziamento sociale
UNIONE EUROPEA
4 ore
«Lo Sputnik V? Come la roulette russa»
Christa Wirthumer-Hoche ha dichiarato che non ci sono ancora dati sufficienti per l'autorizzazione
REGNO UNITO
4 ore
«Fuga dalla Brexit», dove scappano le società?
Molto bene Dublino e Lussemburgo, malissimo Milano
REGNO UNITO
6 ore
«Buckingham Palace deve indagare a fondo»
Il Labour chiede un'indagine interna sulle rivelazioni di Meghan e Harry: «Questione da trattare con la massima serietà»
CINA
7 ore
La blockchain oggi «come internet mobile nel 2005»
La compagnia cinese Meitu ha investito 40 milioni di dollari tra Bitcoin e Ether
INDIA
8 ore
20mila donne per rafforzare la protesta dei contadini
«Credo che se siamo unite, allora possiamo raggiungere il nostro obiettivo molto più rapidamente» ha detto una di esse
STATI UNITI
10 ore
L'ex moglie di Jeff Bezos si è risposata
Lei e il marito sono sempre più focalizzati nel sostegno economico ai bisognosi
ITALIA
11 ore
Fece parte della strage al Bataclan, arrestato a Bari un 36enne
Si tratta di un cittadino algerino, ritenuto membro dell'ISIS
STATI UNITI
13 ore
Il primo tweet di sempre è all'asta
Jack Dorsey lo offre come token non fungibile, l'offerta massima per ora è di 2,5 milioni di dollari
STATI UNITI
13 ore
In tempo di Covid la ricerca dell'anima gemella è... virtuale
Ultimamente c'è stata una vera e propria esplosione del fenomeno del "matchmaking"
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile