Keystone
Mike Pompeo
CINA
20.01.21 - 18:570

Pechino emette sanzioni contro Mike Pompeo e altri membri dell'amministrazione Trump

La misura arriva subito dopo l'uscita di scena dell'ex presidente e dopo la condanna del «genocidio» uiguro.

PECHINO - Pechino ha deciso di sanzionare 28 figure di primo piano dell'amministrazione Trump che hanno «violato gravemente» la sua sovranità: nell'elenco figurano l'ex segretario di Stato americano Mike Pompeo, Peter Navarro, Robert O'Brien, David Stilwell, Matthew Pottinger, Alex Azar II, Keith J. Krach e Kelly DK Craft, nonché l'ex consigliere per la sicurezza nazionale di Trump John Bolton e il suo ex capo stratega Steve Bannon, graziato dall'ex presidente americano proprio ieri.

«A queste persone e ai loro parenti stretti - si legge in una nota del ministero degli Esteri, diffusa nel mezzo della cerimonia d'insediamento a Washington di Joe Biden - è vietato di entrare in Cina, a Hong Kong e a Macao. A loro e alle aziende e istituzioni a loro associate è vietato anche fare affari con la Cina».

La misura arriva dopo che Pompeo ha denunciato l'esistenza di un «genocidio» della minoranza uigura del nord ovest della Cina. Pechino ha reagito con sdegno alle sue affermazioni

La decisione di Pechino è stata resa pubblica proprio mentre a Washington era in corso la cerimonia di insediamento alla Casa Bianca di Joe Biden. Negli ultimi anni, si legge nella nota, «alcuni politici anti-cinesi negli Stati Uniti, spinti dai loro interessi politici egoistici, dal pregiudizio e dall'odio contro la Cina e senza alcun rispetto per gli interessi del popolo cinese e americano, hanno pianificato, promosso ed eseguito una serie di mosse folli che hanno gravemente interferito negli affari interni della Cina, minato gli interessi della Cina, offeso il popolo cinese e seriamente interrotto le relazioni Cina-Usa».

Il governo cinese «è fermamente deciso a difendere la sovranità nazionale, la sicurezza e gli interessi di sviluppo della Cina. La Cina ha deciso di sanzionare 28 persone che hanno gravemente violato la sovranità della Cina e che sono state le principali responsabili di tali mosse degli Stati Uniti su questioni relative alla Cina».


 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 10 mesi fa su tio
Vergognoso!! E adesso i DEM andranno a braccetto con gli untori!! Trump torna presto!!
Calotta Polare 10 mesi fa su tio
@seo56 "(...) gli untori...", pensavo dal 1500 ad oggi ci fosse stata una certa evoluzione del pensiero e del linguaggio.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
1 ora
Il picco delle terapie intensive è previsto per Natale
«Non si può perdere tempo, non bisogna perdere neppure un giorno» secondo il presidente del Robert Koch Institut
SUDAFRICA
3 ore
La quarta ondata si muove più velocemente delle precedenti
L'incidenza dei ricoveri dei bambini sotto i cinque anni di età è inferiore solamente a quella degli over 60
STATI UNITI
6 ore
Nove colpi di pistola ad un disabile, licenziato un agente di polizia
Il 61enne in sedia a rotelle brandiva un coltello, e si stava recando in un centro commerciale
Francia
8 ore
Si candida come presidente: YouTube lo oscura e i media lo denunciano
Il saggista di estrema destra ha violato i diritti di autore e d'immagine. In totale potrebbe dover pagare 400'000 euro
MONDO
9 ore
«Omicron aveva già fatto il giro del mondo»
La virologa dell'università di Berna Hodcroft: «Le restrizioni servono solo a prendere tempo»
SVIZZERA / MONDO
11 ore
Quegli svizzeri con le piantagioni "problematiche"
Public Eye denuncia la situazione gestita dagli uffici di Ginevra e Zugo, e punta il dito contro la politica svizzera.
STATI UNITI
11 ore
Jack Dorsey, tutti i volti del più atipico dei miliardari hi-tech
Un po' donnaiolo, un po' santone il co-fondatore di Twitter ha confermato il suo addio all'azienda. Vi raccontiamo chi è
AUSTRIA
23 ore
Il cancelliere austriaco vuole già dimettersi
Alexander Schallenberg si è detto pronto a lasciare l'incarico, appena due mesi dopo il predecessore Kurz
VIDEO
Stati Uniti
23 ore
Uomo armato davanti alla sede delle Nazioni Unite. Minaccia di suicidarsi
Il Palazzo di vetro è stato blindato. La polizia è sul posto. Accorsi anche gli artificieri: c'è una borsa sospetta
GERMANIA
1 gior
Annunciato il lockdown per i non vaccinati
«Il Paese deve unirsi in un atto di solidarietà»: così Angela Merkel e Olaf Scholz in conferenza stampa
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile