Archivio Deposit
STATI UNITI
22.12.20 - 19:290

NASA nella polemica: avrebbe ucciso le proprie scimmie

27 primati sono stati abbattuti nel febbraio del 2019 presso una struttura in California

MOUNTAIN VIEW - La NASA avrebbe ucciso tutte le 27 scimmie che vivevano nel centro di ricerca Ames di Mountain View, in California.

È quanto emerge da alcuni documenti ottenuti e pubblicati oggi dal Guardian. Le scimmie, riferisce il portale britannico, sono state abbattute in silenzio e tutte in un solo giorno: il 2 febbraio 2019.

La scoperta ha scatenato la reazione furente di molte associazioni a favore dei diritti degli animali, che hanno prontamente condannato il gesto.

In particolare, ci si chiede il perché non siano state semplicemente spostate in un santuario, un ambiente in cui potessero passare i loro ultimi giorni in pace. Anche perché molte delle scimmie erano vecchie e malate, oltre che soffrire la frustrazione di una vita in laboratorio.

A denunciare il gesto anche John Gluck, esperto di etica animale dell'Università del New Mexico: «Le scimmie erano apparentemente non considerate degne di una possibilità di vivere i loro ultimi giorni in un santuario. Vergogna per i responsabili».

Kathleen Rice, una rappresentante della Camera degli Stati Uniti, ha nel frattempo scritto a Jim Bridenstine, l'amministratore delegato della NASA, per chiedere una spiegazione per le morti.

Le scimmie erano ospitate presso la struttura di Ames in un accordo congiunto tra la NASA e LifeSource BioMedical, un'entità separata di ricerca sui farmaci. Stephanie Solis, amministratore delegato di LifeSource BioMedical, ha dichiarato che i primati sono stati donati al laboratorio "anni fa", in quanto non è stato possibile trovare un santuario per loro a causa della loro età e della cattiva salute.

«Abbiamo accettato gli animali, agendo come un santuario e fornendo tutte le cure a nostre spese, fino a quando la loro età avanzata e la salute in declino hanno portato alla decisione di febbraio, una decisione per evitare ai primati una scarsa qualità di vita», ha detto Solis al portale, dichiarando che non è stata condotta alcuna ricerca sui primati mentre erano ad Ames e che è stata sempre fornita loro una «buona qualità di vita».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
1 ora
Una buona parte di quelli che stanno investendo nei Bitcoin non sanno cosa siano
Uno su tre non ne ha proprio idea, e più dell 80% non ne è davvero sicuro. Ma allora perché tutti ne comprano?
ISLANDA
2 ore
Più di 18'000 terremoti in una settimana, si attende un'eruzione
«Ormai ho perso il conto di quante scosse ho sentito» ci racconta l'appassionato di geologia Marco di Marco
AUSTRALIA
3 ore
17enne ucciso da una cubomedusa
Nonostante il trasporto d'urgenza in ospedale, il giovane è spirato dopo qualche giorno
NUOVA ZELANDA
3 ore
Violenta scossa in Nuova Zelanda, ora si teme per l'onda di tsunami
Il sisma di grado 7.2 ha svegliato tutta l'isola nella notte. Le autorità: «Chi è sulle coste si sposti in alto»»
REGNO UNITO
5 ore
«Monopolio» nell'App Store? Apple di nuovo nei guai
Un'indagine è stata aperta dall'autorità di antitrust britannica
ITALIA
5 ore
Da mezzanotte la Lombardia sarà "arancione scuro"
L'ordinanza è stata firmata dal Presidente della Regione Attilio Fontana
CINA
5 ore
Curare il Covid con la medicina tradizionale cinese? Pechino ci crede
Approvati 3 farmaci per trattare i sintomi e che sarebbero già stati utilizzati durante le prime fasi della pandemia
UNIONE EUROPEA
8 ore
L'Europa (infine) pensa allo Sputnik
Al via la revisione del siero russo da parte dell'Agenzia europea per i medicinali
REGNO UNITO
8 ore
Netflix: «Sempre più film usciranno in contemporanea al cinema e in streaming»
Lo prevede il direttore operativo della piattaforma. Le sale: «Dopo un anno a casa, la gente vuole il grande schermo».
FOTO
ITALIA
9 ore
Irrequieto Etna, dà spettacolo anche di notte con una fontana di lava e lapilli
Il vulcano è in (più o meno quieta) attività da febbraio ma, la scorsa notte, ha deciso di farsi sentire
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile