L'attentatore di Halle è stato condannato all'ergastolo
keystone-sda.ch (JENS SCHLUETER / POOL)
GERMANIA
21.12.20 - 11:380
Aggiornamento : 12:36

L'attentatore di Halle è stato condannato all'ergastolo

Era la pena massima richiesta, per l'uomo che nel 2019 aveva assaltato una sinagoga uccidendo poi due persone

BERLINO - Ci sono voluti quasi sei mesi di processo ma alla fine la corte ha emesso la sua sentenza sul caso di Halle: il 28enne estremista di destra - che il 9 ottobre 2019 aveva attaccato una sinagoga, uccidendo poi due persone - è stato condannato all'ergastolo, confermando così la pena massima richiesta dal ministero pubblico. Negata la possibilità di richiedere la libertà condizionale dopo 15 anni.

A giustificare la decisione «l'estrema gravità degli atti», nei suoi confronti due accuse per omicidio e 51 di tentato omicidio.Il processo si è concluso oggi con le dichiarazioni conclusive di accusa e difesa, così come dei parenti delle vittime e dello stesso imputato.

La difesa aveva provato a fare leva su una parziale incapacità d'intendere, confermata da una perizia psichiatrica, ma la tesi non ha convinto il tribunale. Il procuratore capo Kai Lohse, riportano i media tedeschi, aveva definito l'attacco come «l'atto antisemita più ripugnante dalla seconda guerra mondiale».

Le domande senza risposte - Malgrado la condanna restano ancora diversi gli interrogativi riguardo a quanto successo quel giorno. Non è ancora chiaro se il giovane abbia agito da solo oppure si tratti di un gesto organizzato con altri, verosimilmente via web. Da approfondire anche la questione della sua radicalizzazione, avvenuta anche in questo caso via internet, ma sulla quale si sa relativamente poco.

L'attentato fallito, e poi il raptus

Il 9 ottobre 2019, Stephan Balliet si era recato alla sinagoga di Halle con l'intenzione di compiere una strage nel giorno dello Yom Kippur. Era pesantemente armato e aveva una webcam installata sul casco per trasmettere in streaming l'atto di sangue. Al momento di entrare nella struttura però il panico: il portone era chiuso. In preda a un raptus, l'allora 27enne ha iniziato a sparare a caso, uccidendo due passanti ignari prima di darsi alla macchia.

keystone-sda.ch (FILIP SINGER / POOL)
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 min
Archiviate le accuse contro il paziente 1 italiano
Gli inquirenti volevano verificare se Mattia Maestri avesse mentito ai medici di Codogno
AUSTRIA/GERMANIA
2 ore
Arrivano in crociera... positivi al Covid
Il viaggio della nave è stato fermato: dei 178 passeggeri sulla crociera 80 sono risultati positivi al tampone
CINA
4 ore
Dal nuoto al curling: come Pechino passa dalle Olimpiadi estive a quelle invernali
È la prima volta che la stessa città ospita le due versioni dei giochi. E le sfide non mancano.
Francia
7 ore
I francesi sequestrano una barca ai pescatori inglesi
Stretta sui porti: si annunciano controlli doganali più severi e divieto di sbarco del pescato
TAIWAN
10 ore
«Se Taiwan cade, la democrazia globale è a rischio»
Le parole della presidente Tsai Ing-wen a fronte di una tensione sempre altissima con Pechino e l'alleanza con gli Usa
NUOVA ZELANDA
13 ore
Neozelandesi stremati tornano a casa via mare
C'è chi non ne può più delle lunghe liste d'attesa, e ha affrontato dieci giorni di navigazione
MONDO
14 ore
Se «Facebook non vuole più essere Facebook»
Il colosso social prepara la svolta. Ne parliamo con Eleonora Benecchi, docente di Culture digitali dell'USI.
NORDEST EUROPEO
23 ore
Rubinetti russi agli sgoccioli in una Moldavia sempre più europea
Tra le autorità moldave e la società russa fornitrice di gas Gazprom è scontro totale per un aumento dei prezzi
MONDO
1 gior
Niente più fame nel mondo? Basterebbe il 2% del patrimonio di Elon Musk
Il direttore del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite invita i più ricchi del pianeta a «farsi avanti»
STATI UNITI
1 gior
Di cosa è morto Brian Laundrie? L'autopsia non dà una risposta
La vicenda dei due giovani continua a far parlare di sé, e sono ancora molte le domande senza risposta
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile