Keystone
STATI UNITI
30.10.20 - 06:010

Elezioni USA: diritti umani sotto la lente

Amnesty International è preoccupata da possibili violazioni a margine del voto

In particolare, gli attivisti sono preoccupati dall'escalation di tensione durante le manifestazioni

WASHINGTON D.C. - C'è preoccupazione per ciò che concerne lo stato dei diritti umani negli Stati Uniti, nell'ambito delle prossime elezioni presidenziali. 

O almeno, è il motivo che spinge l'organizzazione non governativa Amnesty International a monitorare il voto del 3 novembre, denunciando qualsivoglia violazione dei diritti umani a margine del voto e delle possibili manifestazioni, che siano prima o dopo lo spoglio.

«Il mondo ha gli occhi puntati sugli Stati Uniti», scrive Amnesty in una nota, «e noi siamo pronti a documentare e denunciare le violazioni dei diritti alla libertà di espressione e di riunione durante tutto il periodo del voto».

Il paese è «pericolosamente esposto a disordini civili e politici», ha dichiarato Bob Goodfellow, direttore esecutivo ad interim di Amnesty International USA.

«Le autorità statunitensi devono assicurare che tutti siano al riparo da intimidazioni armate quando sono alle urne, oltre a garantire la libertà di espressione e di riunione pacifica, qualunque sia l'esito del voto» ha poi spiegato Goodfellow, aggiungendo che «questo comprende la prevenzione degli abusi da parte della polizia, della violenza armata e la protezione di tutte le persone dal razzismo e dalla discriminazione».

Nella sua ultima pubblicazione, Amnesty ha documentato l'incapacità da parte della polizia negli Stati Uniti di garantire e proteggere la libertà di riunione pacifica da interventi da parte di terzi, compresi gli episodi di violenza tra manifestanti e contromanifestanti, e questo preoccupa ora l'ente: le tensioni potrebbero infatti aumentare ancor più durante le elezioni.

Amnesty International, chiarisce poi la nota, «non prende posizione né a favore né contro alcuna ideologia politica, partito, candidato o funzionario». L'unico scopo dell'organizzazione è «la promozione e la difesa della libertà, dell'uguaglianza, della giustizia, della dignità e dei diritti umani in tutto il mondo».

Per questi motivi, i ricercatori specializzati nelle situazioni di crisi di Amnesty sono pronti per un «rapido dispiegamento in caso di gravi abusi nel contesto delle proteste, e l’organizzazione
monitorerà attivamente i social media e altre piattaforme online per documentare e verificare tali violazioni» viene assicurato nel comunicato.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ARABIA SAUDITA
2 ore
Mohammed bin Salman suggerì di uccidere re Abdullah?
Lo ha dichiarato un ex alto funzionario dell'intelligence saudita alla trasmissione 60 Minutes
REGNO UNITO
4 ore
La talpa ed i "Facebook Papers", il social vede sempre più buio
Dopo il suo esposto negli Stati Uniti, l'ex dipendente ha oggi raggiunto anche i legislatori britannici
GERMANIA
6 ore
Sposò la causa dell'ISIS, condannata a dieci anni di carcere
La donna, oltre a far parte del gruppo estremista, avrebbe assistito senza agire all'omicidio di una bambina
ISRAELE
8 ore
Eitan dovrà tornare in Italia
La decisione di oggi del tribunale di Tel Aviv ha dato ragione alla zia paterna, ma il ricorso è molto probabile
MONDO
8 ore
Plastica: Coca-Cola e Pepsi sono i più grandi inquinatori al mondo
Terzo posto per Unilever, sponsor principale del vertice sul clima COP26, quarto posto per la svizzera Nestlé
SUDAN
10 ore
Premier in manette, scontri, fiamme e feriti. Cosa sta succedendo in Sudan?
Il paese africano si stava dirigendo verso un'elezione democratica, che è messa ora in pericolo dall'esercito
STATI UNITI
13 ore
Cosa è successo quel giorno sul set di “Rust”
Tanta maretta nella troupe, un aiuto regista superficiale e molto stress dietro a quelle riprese finite in tragedia
STATI UNITI
17 ore
Ripulire le strade "razziste", il sogno americano di Alex
Si punta il dito perfino contro le vie dedicate a Cristoforo Colombo
ITALIA
23 ore
Dallo sballo allo stupro, Ghb la droga che dilaga
Disinibire ma anche sedare fino quasi al coma, perché questo stupefacente non è mai stato così popolare
STATI UNITI
1 gior
Milioni di guanti sporchi venduti come nuovi
In Thailandia esiste un mercato nero dei guanti per uso medico, che vengono semplicemente ridipinti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile