NASA/JPL/USGS
Foto scattate dalla navicella spaziale Galileo: immagini separate della Terra e della Luna sono state combinate per generare quest'immagine.
COSMO
14.10.20 - 21:300

Firmato un patto internazionale per l'esplorazione e l'insediamento lunare

Gli Accordi di Artemis nascono per coordinare il futuro dei viaggi spaziali dell'umanità

WASHINGTON - Otto nazioni hanno firmato un patto di esplorazione per gestire in modo pacifico l'insediamento umano sulla luna.

L'idea è quindi quella di prevenire possibili futuri conflitti tra le colonie umane che si svilupperanno sulla superficie lunare. Lo ha annunciato la NASA in un comunicato stampa.

Si tratta degli Accordi di Artemis, un successo dell'Agenzia spaziale statunitense che lavora per definire gli standard per la realizzazione di futuri insediamenti a lungo termine su suolo lunare.

Gli accordi, che prendono il nome dal programma lunare Artemis della NASA, si basano sul diritto spaziale internazionale esistente, stabilendo una serie di principi per coordinare l'esplorazione dello spazio tra le varie nazioni. Introduce inoltre delle "zone di sicurezza", che circonderanno le future basi lunari per prevenire conflitti tra gli Stati che vi operano, e per consentire alle società private di possedere le eventuali risorse lunari che vengono estratte.

I paesi coinvolti - al momento - sono gli Stati Uniti, l'Australia, il Canada, il Giappone, il Lussemburgo, l'Italia, il Regno Unito e gli Emirati Arabi Uniti. La firma degli accordi è giunta nel corso di una conferenza spaziale annuale che si è tenuta martedì, dopo mesi di colloqui. 

«Quello che stiamo cercando di fare è stabilire norme di comportamento che ogni nazione possa accettare», ha spiegato alla stampa l'amministratore della NASA Jim Bridenstine. Gli accordi, per Bridenstine, sono inoltre coerenti con il trattato del 1967 che stabilisce che i corpi celesti sono esenti da rivendicazioni nazionali di proprietà.

«Vogliamo creare il più ampio e diversificato programma internazionale di esplorazione spaziale umana della storia», ha detto Bridenstine, per «un futuro sicuro, pacifico, e prospero nello spazio».

I principi degli Accordi di Artemis 

  • Esplorazione pacifica: Tutte le attività condotte nell'ambito del programma Artemis devono essere a scopo pacifico
  • Trasparenza: I firmatari devono svolgere le loro attività in modo trasparente per evitare confusione e conflitti
  • Interoperabilità: Le nazioni che partecipano al programma Artemis devono sostenere sistemi interoperabili per migliorare la sicurezza e la sostenibilità
  • Assistenza in caso di emergenza: I firmatari degli Accordi si impegnano a fornire assistenza al personale in difficoltà
  • Registrazione di oggetti spaziali: Ogni nazione che partecipa ad Artemis deve essere firmataria della "Registration Convention"
  • Rilascio di dati scientifici: I firmatari degli Accordi si impegnano a rendere pubblica l'informazione scientifica
  • Preservare il patrimonio: I firmatari degli Accordi si impegnano a preservare il patrimonio spaziale
  • Risorse spaziali: L'estrazione e l'utilizzo delle risorse spaziali è la chiave per un'esplorazione sicura e sostenibile e i firmatari degli Accordi affermano che tali attività dovrebbero essere condotte in conformità con il Trattato sullo Spazio Estero.
  • De-conflitto di attività: Le nazioni aderenti ad Artemis si impegnano a prevenire interferenze pericolose e a sostenere i principi del Trattato sullo spazio extra-atmosferico
  • Detriti orbitali: I paesi aderenti ad Artemis si impegnano a pianificare uno smaltimento sicuro dei detriti
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
3 ore
Nuovo decreto Covid in arrivo: ridotto il coprifuoco, ristoranti aperti a giugno
È quanto è emerso dalla "Cabina di Regia" delle autorità italiane, guidata dal premier Mario Draghi
GERMANIA
4 ore
«Ai vaccinati con AstraZeneca siano date più libertà già dopo la prima dose»
A chiederlo sono i medici di famiglia tedeschi. L'obiettivo è che il vaccino non risulti sfavorito rispetto agli altri.
SPAGNA
6 ore
Trapianto di cuore da record su una bimba di 2 mesi
L'organo utilizzato era già in arresto, poi il battito è stato recuperato.
ITALIA
7 ore
Stop al vaccino italiano ReiThera: «Un fulmine a ciel sereno»
Non si può procedere a causa dei finanziamenti bloccati, la delusione dei ricercatori: «Non ce lo meritiamo»
FOTO
ISRAELE
9 ore
Crollo nella sinagoga, «l'evento era vietato»
L'edificio non era agibile, non essendo ancora completato
ITALIA
10 ore
L'Italia si prepara a salutare il coprifuoco
Palestre, ristoranti e centri commerciali: è una settimana vibrante per quanto riguarda le aperture
GINEVRA
11 ore
Lavorare più di 55 ore alla settimana aumenta il rischio di decesso
Incrementa la probabilità di incorrere in malattie cardiache. È quanto sostiene una ricerca dell'OMS pubblicata oggi.
Attualità
13 ore
Bill Gates rimosso da Microsoft perché aveva una relazione all'interno dell'azienda?
Il portavoce del fondatore ha confermato il rapporto, ma non la connessione con le dimissioni
STATI UNITI
15 ore
Ecco cosa vuol dire tornare a vivere senza mascherina
Negli Stati Uniti l'obbligo è sostanzialmente decaduto per i vaccinati: «Avevo dimenticato la sensazione che si prova!».
FRANCIA
1 gior
L'assassino delle Cévennes «è molto collaborativo»
Secondo gli inquirenti Valentin Marcone avrebbe premeditato il duplice delitto
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile