keystone-sda.ch (LUCA ZENNARO)
+5
ITALIA
14.08.20 - 12:170

Due anni dal crollo del ponte Morandi: «Non dimentichiamo»

I parenti delle vittime: «I nostri familiari sono vittime di una strage che non sarebbe mai dovuta accadere»

GENOVA - «Le 43 vittime del crollo del ponte non potremo mai dimenticarle». Così il premier italiano Giuseppe Conte durante la commemorazione delle vittime del crollo del Ponte Morandi di Genova, avvenuto il 14 agosto 2018. «A nome del governo garantiamo l'impegno di non lasciare Genova sola. Abbiamo creato le premesse affinché Genova possa rinascere. Ci sono le premesse per farlo», ha aggiunto il presidente del Consiglio.

Il governatore ligure Giovanni Toti ha fatto eco al premier: «Continueremo a non dimenticare. E in queste parole, tanti concetti. La memoria e - perché la memoria sia condivisa - giustizia. E - perché ci sia giustizia - la verità», ha detto.

«Non possiamo continuare a farci umiliare, è necessario che il nostro Paese al completo, compresi gli imprenditori che lavorano con responsabilità, possa ripartire per uscire dal baratro nel quale è stato fatta precipitare anche la nostra credibilità, dovremo essere in grado di mettere all'angolo un sistema marcio che ha permesso il crollo del ponte». Lo ha detto, dal canto suo, Egle Possetti, portavoce del comitato dei parenti delle vittime. «Vogliamo autostrade sicure e non vogliamo che siano i cittadini a pagarle, sappiamo che ci sono stati utili ingiustamente accantonati e quindi nel nostro piccolo proveremo a vigilare insieme ai cittadini che avranno la forza e la volontà di farlo, affinché la nostra disperazione possa essere trasformata in un pezzo di rinascita».

«I nostri familiari sono vittime di una strage che non sarebbe mai dovuta accadere, la giustizia è determinante, uno dei deterrenti al ripetersi di altre stragi, anche questo potrà consentirci un altro pezzo di risalita - ha aggiunto Possetti -. Auspichiamo riforme importanti, non è più accettabile che i processi possano durare decenni e le parti lese oltre al dolore del ponte, debbano attendere una giustizia che forse non arriverà mai."La verità dovrà diventare anche quella processuale. Troppe volte in tribunale assistiamo ad assurdi tentativi di mistificare la realtà, non possiamo permetterlo».

keystone-sda.ch (LUCA ZENNARO)
Guarda tutte le 9 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
GERMANIA
13 sec
Auto contro la Cancelleria, si cerca un movente
La stessa auto era stata protagonista di un incidente identico nel 2014
MONDO
35 min
IBM taglia in Europa: via 10'000 posti
La ristrutturazione toccherà principalmente Regno Unito e Germania
SCOZIA
2 ore
Assorbenti gratis: in Scozia è legge
L'iniziativa ha ricevuto ieri il via libera finale del Parlamento di Edimburgo
FRANCIA
2 ore
La Francia pronta a tassare Google, Amazon e Facebook già da quest'anno
L'Eliseo porta avanti il suo piano per la "web tax" per i colossi digitali malgrado la possibile rappresaglia americana
ITALIA
3 ore
EasyJet per la prima volta in perdita, taglia un quarto della sua flotta in Italia
In 1'500 in cassa integrazione, il ritorno alla normalità atteso non prima del 2024
FOTO
GERMANIA
4 ore
Auto contro il cancello dell'ufficio di Angela Merkel
Sulle fiancate le scritte «Stop alle politiche di globalizzazione» e «dannati assassini di bambini e anziani»
FRANCIA
5 ore
Telelavoro obbligatorio per qualche giorno a settimana?
Il governo francese ci sta riflettendo insieme alle parti sociali
STATI UNITI
7 ore
«Il mio non sarà un terzo mandato Obama»
Il presidente eletto Joe Biden, nella sua prima intervista televisiva dopo il voto: «Finita l'era dell'odio»
REGNO UNITO
8 ore
L'errore fortunato del vaccino di AstraZeneca
Il dosaggio più efficace testato dai ricercatori di Oxford non era programmato
STATI UNITI
17 ore
Trump grazia un tacchino
Così vuole la tradizione. Il nome del fortunato? Corn.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile