Keystone
EUROPA
13.08.20 - 19:000

Crescono i contagi in Spagna, Italia, Grecia e Croazia

La crescita è forse dovuta al turismo, che rende molti luoghi più affollati del solito

ROMA / MADRID / ZAGABRIA / ATENE - I casi di coronavirus hanno recentemente ripreso a crescere in diversi Paesi, anche in alcuni considerati come papabili mete per effettuare le proprie vacanze.

Mentre la Spagna è già stata inserita dalla Confederazione nella lista dei Paesi a rischio, bisogna fare attenzione anche alla situazione in crescita per quel che riguarda Italia, Grecia e Croazia.

Le preoccupazioni si notano anche su suolo italiano, vista la nuova ordinanza firmata ieri dal Ministro della Salute, che prevede il tampone entro 48 ore per chi rientra (tra altri) da Spagna, Grecia, Croazia e Malta.

Italia - Salgono ancora i contagi per coronavirus e per la prima volta da settimane superano i 500 in 24 ore: sono 523 i nuovi casi registrati in un giorno, secondo i dati del Ministero italiano della Salute, mentre erano stati 481 ieri. Complessivamente sono 252'235 le persone che hanno contratto il virus.

In calo invece il numero delle vittime: 6 in più rispetto a mercoledì che portano il totale a 35'225, mentre ieri l'incremento era di 10. Tra le regioni solo la Valle d'Aosta non fa registrare nuovi casi mentre i maggiori incrementi si registrano in Veneto (+84), Lombardia (+74), Liguria (+63) e Sicilia (+42).

55 sono invece le persone in terapia intensiva (erano 53 ieri) e 786 quelle ricoverate con sintomi, 7 in più di ieri (erano 779). I pazienti in isolamento domiciliare sono invece 13.240, rispetto a mercoledì 281 in più. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 51'188 tamponi, circa 1'500 in meno rispetto al giorno precedente.

Croazia - Il balzo dei nuovi di contagi da coronavirus nei giorni scorsi in Croazia «va interpretato anche tenendo conto che il Paese in questo momento ha tra il 20 e il 25% in più di persone che vi soggiornano rispetto agli altri mesi dell'anno, dato che ad oggi ci sono circa 830 mila turisti sulla costa adriatica croata». Lo ha affermato in un'intervista alla tv pubblica HTV il ministro degli Interni croato, Davor Bozinovic, che è capo dell'Unità di crisi della Protezione civile.

Ieri la Croazia ha registrato 130 nuovi contagi, numero secondo solo ai dati dell'11 luglio quando i positivi al Covid-19 erano stati 140, mentre in media tra giugno e luglio se ne erano registrati tra i 30 e i 60 al giorno.

Interrogato sulla possibilità che alcune informazioni, circolate sulla stampa estera, di turisti contagiati al rientro dalle vacanze in Croazia possano essere anche parte di campagne di altri Paesi nella battaglia per accaparrarsi il maggior numero di turisti, il ministro non ha escluso questa ipotesi. «Certo che tutti stanno lottando per ogni turista, come anche per far rimanere i propri connazionali nei rispettivi Paesi, per far sì che non spendano i loro soldi all'estero», ha osservato Bozinovic.

Grecia - La Grecia è entrata formalmente nella temuta seconda ondata di pandemia da coronavirus. Lo ha confermato al Guardian uno dei massimi esperti delle malattie infettive del Paese.

Dopo aver registrato il numero più alto di diagnosi positive - un record di 203 casi domenica scorsa - il Paese ha raggiunto una fase critica nella sua capacità di contenere l'ulteriore diffusione del virus. «Possiamo dire che la Grecia è entrata formalmente in una seconda ondata di epidemia. Questo è il punto in cui potremmo vincere o perdere la battaglia», ha detto Gkikas Magiorkinis, assistente professore di epidemiologia all'università di Atene.

Secondo l'ex ricercatore della Università di Oxford, ora nel pool di scienziati esperti nel governo greco, il virus avrà un'impennata di 350 casi al giorno se il «consistente aumento» continuerà senza sosta, scrive il Guardian.

Spagna - La Spagna, già nella lista svizzera dei Paesi a rischio, ha segnalato 2'935 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, un dato che include l'aggiornamento dei dati di una comunità autonoma che mancava ieri.

Lo ha affermato il Direttore del Centro per le emergenze sanitarie, Fernando Simón, nella sua conferenza stampa riportata dal Mundo. «Continuano ad aumentare nei casi diagnosticati, ma è un aumento graduale che permette l'attuazione di misure di controllo in modo più serio e controllato. Abbiamo una percentuale molto alta di persone asintomatiche, poco più del 50%, il che ci assicura che stiamo rilevando molti casi in anticipo», ha detto.

Sono stati riportati anche 26 decessi nelle ultime ore, quindi il numero totale dei decessi dall'inizio della pandemia è ora pari a 28'605. Va ricordato che questa cifra esclude i decessi nelle case di cura e quelli che hanno mostrato sintomi compatibili con il Covid-19, ma senza sottoporsi al test diagnostico. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 1 anno fa su tio
crescono di pari passo con l'ingenuità
tip75 1 anno fa su tio
il fallimento totale della conduzione europea ..nascondono lo sporco sotto il tappeto per far soldi e poi esce fuori...
Heinz 1 anno fa su tio
Manca la Francia nell'elenco. Anche lì le cose stanno peggiorando.
miba 1 anno fa su tio
Titolo: crescono i contagi in Spagna, Italia, Grecia e Croazia....mentre ieri ansa.it riportava che in Italia i casi sono in calo. L'è propri un bel circo :):):)
Orsettina 1 anno fa su tio
@miba Ta ghè propri resun. Mi disaressa anca”na vergogna”!!!
curzio 1 anno fa su tio
@miba È stato sufficiente digitare "523 contagi ansa" in Google... e guarda caso il primo link porta la sito dell'Ansa dove sono indicate esattamente le cifre riportate da Tio : "(ANSA) - ROME, 13 AGO - The health ministry said that the number of new coronavirus was up again on Thursday, crossing the 500 mark for the first time in weeks. It said Italy has registered 523 new COVID-19 cases in the last 24 hours, up from 481 on Wednesday.". Non so cosa pensare: o lo fai apposta per provocare confusione oppure sei semplicemente un analfabeta che non è capace a leggere!
curzio 1 anno fa su tio
@miba https://www.ansa.it/english/news/general_news/2020/08/13/coronavirus-over-500-new-cases-in-24-hours- 7_5bd1a3a3-43a3-48d2-8954-4926292d97f2.html
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
2 ore
Boom di certificati medici per dribblare il "green pass"
Dall'entrata in vigore dell'obbligo, lo scorso 15 ottobre, le cifre sono decollate. Quella delle vaccinazioni molto meno
AUSTRALIA
4 ore
Un milione per ritrovare Cleo Smith
L'ipotesi della polizia è che sia stata rapita: la cerniera della tenda era troppo alta per la bambina
STATI UNITI
7 ore
Trovati resti umani e oggetti appartenenti al fidanzato di Gabby Petito
Bisognerà attendere l'autopsia per stabilire se il corpo appartiene veramente a Brian Laundrie, scomparso da 37 giorni
STATI UNITI
10 ore
Topi infetti, boom di casi di leptospirosi a New York
Una persona è deceduta. Nel 2021 le chiamate per segnalare le infestazioni sono aumentate del 20%
BRASILE
16 ore
Bolsonaro accusato di crimini contro l'umanità
Sono pesanti le accuse rivolte dalla Commissione parlamentare d'inchiesta al presidente brasiliano.
AFGHANISTAN
18 ore
Giovane pallavolista decapitata dai Talebani
La giocatrice della nazionale giovanile afghana è stata assassinata a inizio ottobre. Si chiamava Mahjabin Hakimi.
STATI UNITI
20 ore
«Colpevole» della strage di Parkland: «Devo conviverci ogni giorno»
Il giovane, appena 23enne, rischia la pena di morte
RUSSIA
22 ore
Vacanze forzate e over 60 "reclusi" per abbattere il virus
La Russia vive in questi giorni la fase più complicata dell'emergenza dall'inizio della pandemia.
LE FOTO
STATI UNITI
1 gior
L'aereo si schianta, ma sopravvivono tutti: «È un giorno di festa»
«È il miglior esito in cui potessimo sperare» hanno commentato le autorità in seguito a quanto accaduto
MONDO
1 gior
Il clima va da una parte, i governi dall'altra
Petrolio, gas e carbone allargano il gap tra i piani produttivi degli Stati e gli obiettivi climatici per il 2030.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile