Keystone
GERMANIA
10.08.20 - 06:300
Aggiornamento : 09:37

Ridurre l'imposta di culto per tamponare l'emorragia di giovani fedeli?

La proposta arriva dal presidente delle Chiese evangeliche tedesche. Sia cattolici sia evangelici, però, sono scettici.

BERLINO - I giovani lasciano la Chiesa per evitare di pagare l’imposta di culto? E se non dovessero pagarla o dovessero corrispondere un importo ridotto rimarrebbero più volentieri nei registri parrocchiali? Sono queste, in estrema sintesi, le domande attorno alle quali ruota il dibattito scatenato in Germania dal presidente del Consiglio delle Chiese evangeliche tedesche, Heinrich Bedford-Strohm.

In un’intervista con la Welt, il vescovo bavarese si è chiesto in particolare se potesse essere «sensato» ridurre o rimandare la riscossione dell’imposta di culto per quei giovani che abbiano appena iniziato a lavorare. L’obiettivo: contenere l’emorragia di fedeli che interessa la Chiesa evangelica e quella cattolica. I giovani adulti, del resto, rappresentano una sfida per entrambe le confessioni, ha sottolineato.

La sua proposta, però, non ha fatto l’unanimità. Come riporta lo stesso quotidiano, la conferenza episcopale cattolica tedesca ha sottolineato che non c’è «alcuna riflessione» in corso in merito a una possibile riduzione dell’imposta di culto per i neo lavoratori. Tra i protestanti, invece, anche il vescovo della più grande Chiesa statale, quella di Hannover, si è detto «scettico riguardo alla possibilità che il modello dell’imposta di culto possa davvero cambiare qualcosa nelle statistiche di abbandono» delle Chiese.

Nel 2019, più di mezzo milione di persone hanno lasciato la Chiesa cattolica e quella evangelica in Germania. Un’emorragia di fedeli che potrebbe cambiare di molto i bilanci di queste istituzioni religiose. Nello stesso anno, infatti, dalle imposte di culto incassavano ancora la cifra record di 12,7 miliardi di euro (quasi 14 miliardi di franchi).

A seconda del luogo di residenza, l’imposta di culto si aggira tra l’8% e il 9% dell’imposta sul reddito. Secondo un esempio fornito dall’Arcidiocesi di Colonia, una persona celibe o nubile e senza figli con un reddito lordo di 2’000 euro al mese deve aspettarsi di pagare 15,64 euro al mese. Sarebbe invece esente se sposato/a o con figli. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
24 min
Microfoni spenti (a turno) per evitare la rissa fra Trump e Biden
L'ultimo dibattito presidenziale andrà in scena giovedì notte in Tennessee
MONDO
2 ore
«Vogliamo rendere il mondo un posto migliore»
Degli hacker si stanno comportando alla "Robin Hood", ma gli esperti non sono convinti: «È per il senso di colpa?»
STATI UNITI
6 ore
Il voto per posta vale: la Corte suprema in tackle su Trump
In Pennsylvania saranno conteggiate le schede ricevute fino a tre giorni dopo l'election day
MONDO
13 ore
Covid, gli anticorpi «scompaiono dopo poche settimane»
Lo indica uno studio canadese, pubblicato dalla rivista medica mBio
IRLANDA
14 ore
L'Irlanda va in lockdown per sei settimane
Il primo ministro Micheál Martin ha invitato la popolazione a «restare a casa».
ITALIA
16 ore
Il coprifuoco lombardo e la mediazione di Conte con i sindaci
La bordata di Confindustria: «Provo sconforto per un Paese in confusione».
ITALIA
19 ore
La Lombardia chiede al governo un coprifuoco dalle 23, Speranza è d'accordo
Altri 1687 contagi nella regione, il rapporto tra tamponi e positivi sale all'11,5%.
STATI UNITI
19 ore
New York, in vigore da oggi la messa al bando delle buste di plastica
Diversi proprietari di piccole botteghe e negozi di alimentari, tuttavia, sono contrari al divieto
FRANCIA
19 ore
Prof decapitato: 15 persone fermate
Mercoledì si terrà alla Sorbona l'omaggio a Samuel Paty
REGNO UNITO
20 ore
Brexit, «negoziati senza senso» poi la marcia indietro
C'è ancora molto da fare sulla questione delle frontiere irlandesi, afferma il vicepresidente della Commissione europea
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile