Keystone
Joshua Wong, il più noto attivista politico di Hong Kong, anche lui escluso dalle elezioni di settembre.
HONG KONG
30.07.20 - 12:350

Diversi candidati pro-democrazia esclusi dalle elezioni di Hong Kong

Tra le persone escluse dalle elezioni anche Joshua Wong, uno degli attivisti più noti nella Città-Stato

HONG KONG - Un consistente numero di attivisti pro democrazia di Hong Kong ha ricevuto la lettera di squalifica dai funzionari elettorali e non potrà correre alle elezioni di settembre per il rinnovo della LegCo, il parlamentino locale, ancora in bilico a causa della fiammata di casi di Covid-19.

Lo riporta il network pubblico Rthk, secondo cui tra gli esclusi ci sono Dennis Kwok, Alvin Yeung e Tat Cheng del Civic Party; il localista Ventus Lau e Tiffany Yuen, membro di Demosisto, il partito co-fondato da Joshua Wong e ora sciolto; il consigliere distrettuale Lester Shum, Cheng Kam-mun del Civic Passion e l'ex giornalista Gwyneth Ho.

Colpito anche Wong - Lo stop ai candidati pro democrazia dalle elezioni mostra «un totale disprezzo» per Hong Kong: lo scrive su Twitter Joshua Wong, uno degli attivisti più noti, annunciando di essere tra i 12 che il Governo locale ha squalificato per «mancanza di requisiti».

La Cina segnala «un totale disprezzo per la volontà degli abitanti di Hong Kong, calpesta l'autonomia della città e tenta di mantenere il potere legislativo della città sotto il suo controllo», sostiene Wong.

La squalifica di «quasi tutti i candidati democratici», afferma, è «la più grande repressione di sempre» sul movimento democratico della città.

Gli arresti - La polizia di Hong Kong ha eseguito ieri l'arresto di quattro attivisti studenteschi di età compresa tra i 16 e 21 anni con l'accusa di incitamento alla secessione, in violazione della controversa legge sulla sicurezza nazionale.

La persona più rappresentativa è Tony Chung, ex leader di Student Localism, gruppo che il 30 giugno, nell'imminenza dell'entrata in vigore della stretta imposta da Pechino, ha deciso lo scioglimento delle attività, continuando il lavoro all'estero.

Gli arresti sono i primi di un certo profilo da parte della polizia per effetto di un lavoro investigativo, a differenza di quelli precedenti collegati a manifestazioni non autorizzate, tra slogan scanditi e sventolio di bandiere illegali.

Il sovrintendente senior Steve Li, del nuovo Dipartimento per la tutela della sicurezza nazionale, ha riferito nella conferenza stampa tenuta in tarda serata e trasmessa in streaming che nell'operazione non sono state coinvolte altre istituzioni, a partire dagli agenti d'intelligence di Pechino.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
centauro 2 mesi fa su tio
Mikhail Nikitin, dopo il tuo commento e le affermazioni che hai esposto viene da pensare che saresti tu da deportare in Cina e sottometterti alle regole della loro dittatura, magari col tempo cambierai idea. Forse ancora non hai capito che i cittadini di Hong Kong sotto il dominio Britannico hanno vissuto in democrazia e prosperità.
klich69 2 mesi fa su tio
Chi compra tecnologia cinese si dà la zappa sui piedi.
Mikhail Nikitin 2 mesi fa su fb
Joshua Wong e compagnia bella devono fare una scelta. Visto che a loro piacciono così tanto gli USA e il passato coloniale britannico sono invitati a fare le valigie e trasferirsi nelle loro “democrazie”. Se ci tengono a destabilizzare la Repubblica Popolare Cinese dovrebbero essere caricati su un treno e deportati in campi di lavoro forzato. Deng Xiaoping è abbastanza clemente con i collaborazionisti con Mao non l’avrebbero passata liscia. Hong Kong non ha bisogno della quinta colonna in parlamento!
Max Bartolini 2 mesi fa su fb
La scusa della terza ondata per mettere a tacere chi la pensa in maniera differente
Fabrizio Nicolucci 2 mesi fa su fb
Bé, perlomeno laggiù votano ancora.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
33 min
La fidanzata di Khashoggi fa causa a bin Salman
L'azione giudiziaria è stata intrapresa negli Usa perché il giornalista viveva in questo paese
MONDO
1 ora
I millennial hanno perso fiducia nella democrazia
Il motivo principale? La disuguaglianza di ricchezza e reddito
REGNO UNITO
1 ora
Johnson s'impone: massimo livello d'allerta a Manchester
La decisione arriva dopo 10 giorni di trattative, non andate in porto, con il sindaco Burnham
STATI UNITI
4 ore
Scuole: finestre e schermi per combattere il virus
Una ricerca svolta negli USA conferma l'utilità di tenere le finestre aperte e di posizionare degli schermi protettivi
STATI UNITI
6 ore
Washington lancia un'azione antitrust contro Google
Il colosso delle ricerche online è accusato di abuso di posizione dominante.
CANADA
6 ore
La città canadese di Asbestos ("Amianto") cambia nome
Gli abitanti hanno optato per un toponimo con connotazioni più positive.
STATI UNITI / SVIZZERA
6 ore
Quando la sinistra vince la borsa cala
Lo sostiene uno studio apparso sull'"American Economic Journal".
STATI UNITI
8 ore
Microfoni spenti (a turno) per evitare la rissa fra Trump e Biden
L'ultimo dibattito presidenziale andrà in scena giovedì notte in Tennessee
MONDO
10 ore
«Vogliamo rendere il mondo un posto migliore»
Degli hacker si stanno comportando alla "Robin Hood", ma gli esperti non sono convinti: «È per il senso di colpa?»
STATI UNITI
14 ore
Il voto per posta vale: la Corte suprema in tackle su Trump
In Pennsylvania saranno conteggiate le schede ricevute fino a tre giorni dopo l'election day
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile