keystone-sda.ch (Al Drago / POOL)
Anthony Fauci è molto preoccupato dall'evoluzione del contagio negli Usa.
STATI UNITI
30.06.20 - 19:280
Aggiornamento : 19:48

100mila positivi al giorno? Fauci «non sarebbe sorpreso»

Il virologo ha parlato davanti a una commissione del Senato e si è detto molto preoccupato per la situazione attuale

WASHINGTON - Il dottor Anthony Fauci, uno dei maggiori esperti di coronavirus negli Stati Uniti, ha dichiarato che il paese sta «andando nella direzione sbagliata». Un commento basato sul trend in crescita del numero dei positivi e che preoccupa il consulente dell'amministrazione Trump.

«Chiaramente, non siamo in totale controllo» della pandemia «in questo momento», ha dichiarato durante l'audizione davanti alla commissione Salute del Senato Usa. Fauci si è detto «molto preoccupato per quanto sta succedendo in questo momento, in particolare per quei quattro stati che contano circa il 50% delle nuove infezioni». Si tratta di Texas, California, Arizona e Florida.

Le cose potrebbero peggiorare rispetto ai 40mila giornalieri: il virologo «non sarebbe sorpreso» se la conta dei nuovi positivi schizzasse a 100mila unità al giorno. «Penso che sia importante dire a voi e al pubblico americano che sono molto preoccupato perché le cose potrebbero andare davvero male».

Come prima misura per contenere il virus, Fauci consiglia d'interrompere le visite e i ritrovi di gruppo al bar. Questo non vuol dire che bisogna limitare tutto, aggiunge, «perché la gente non lo tollererebbe». «Dobbiamo essere in grado di convincere le persone a uscire e divertirsi nell'ambito delle linee guida sicure che abbiamo» ha concluso.

Gli Stati Uniti, secondo i dati pubblicati dalla Johns Hopkins University, hanno oltre 2,6 milioni di contagi accertati e i decessi hanno già superato quota 126mila.

Niente comizio di Trump in Alabama - La campagna del presidente Trump ha cancellato un comizio che si sarebbe dovuto tenere la prossima settimana in Alabama. La governatrice dello stato, la repubblicana Kay Ivey, ha infatti prorogato fino a fine luglio il divieto di tenere raduni (compresi quelli politici) nei quali non sia possibile rispettare al 100% il distanziamento sociale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Croazia
1 ora
Tre bambini morti strangolati, il principale sospettato è il padre
Quello che doveva essere un tranquillo weekend con i figli, è diventato un fatto di sangue
CANADA/CINA
5 ore
Lady Huawei è tornata a casa
La direttrice finanziaria del colosso cinese era stata arrestata nel 2018 in Canada. È stata estradata
NUOVA ZELANDA
17 ore
Vai al fast food e ricevi il vaccino
È quanto sta pensando di attuare il governo della Nuova Zelanda, in trattative con KFC
NORVEGIA
20 ore
L'abbraccio liberatorio: «Torniamo alla vita normale»
Niente più distanziamento sociale, basta limiti agli eventi. Una decisione possibile «grazie alla campagna vaccinale»
GERMANIA
21 ore
«Nessuno sta facendo abbastanza per la crisi climatica»
La giovane attivista si è rivolta ai manifestanti dal palco, esortandoli ad andare a votare
AFGHANISTAN
1 gior
Parla uno dei leader talebani: «Tornano esecuzioni ed amputazioni»
Il Ministro responsabile delle carceri ha giustificato le due misure: «Necessarie per la sicurezza»
STATI UNITI
1 gior
Caso Floyd, l'ex agente Chauvin contesta la condanna
L'ex ufficiale, lo ricordiamo, è stato condannato a 22 anni e sei mesi di prigione
STATI UNITI
1 gior
Entra al supermercato e apre il fuoco: un morto e 12 feriti
Per gestire la situazione sono intervenuti gli agenti speciali SWAT, il killer sarebbe morto
MONDO
1 gior
Oggi ripartono gli scioperi per il clima
Fridays for Future torna in piazza con lo slogan #Sradica il sistema
FOTO
SPAGNA
1 gior
La promessa di Felipe agli abitanti di La Palma
Prosegue l'eruzione del vulcano Cumbre Vieja
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile