KEYSTONE
Questo modo di bloccare le persone sarebbe stato usato più di 400 volte dalla polizia di Minneapolis.
STATI UNITI
03.06.20 - 18:150

428 persone bloccate al collo dalla polizia di Minneapolis

In due terzi dei casi la procedura è stata applicata a persone di colore

MINNEAPOLIS - Sarebbero almeno 428 le persone che dal 2012 a oggi a subire una presa al collo durante un intervento della polizia di Minneapolis. Lo afferma la Cnn, sulla base di una ricerca compiuta analizzando i dati del dipartimento di polizia cittadino.

Almeno 58 persone avrebbero perso conoscenza a causa della pressione esercitata dall'agente. La procedura, divenuta tristemente famosa in seguito alla morte di George Floyd, non sarebbe quindi occasionale ma largamente utilizzata dagli uomini in servizio nella città del Minnesota - mentre altri dipartimenti hanno scelto di metterla al bando.

Un altro dato viene messo in risalto dalla Cnn: circa due terzi delle persone che hanno subito l'immobilizzazione sono afroamericane, mentre la comunità nera conta circa il 19& degli abitanti di Minneapolis.

L'agente che ha compiuto il fermo di Floyd non avrebbe agito secondo quelle che sono le procedure accettate dal manuale delle forze di polizia, che permette ai poliziotti di comprimere «uno o entrambi i lati del collo di un individuo con un braccio o gamba, senza applicare una pressione diretta sulla trachea o le vie respiratorie». Il manuale, che è stato aggiornato per l'ultima volta nel 2012, la considera «un'opzione non letale di uso della forza».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
EUROPA
2 ore
Il coronavirus ha ripulito i cieli europei
Durante il lockdown la concentrazione di biossido di azoto si è praticamente dimezzata rispetto allo scorso anno.
EUROPA
2 ore
Spettro lockdown bis in Gran Bretagna, record di casi in Francia
Entrambi i Paesi sono confrontati con un allarmante rialzo del numero dei contagi.
STATI UNITI
5 ore
Trump congela TikTok: stop ai download da domenica, blocco definitivo a novembre
La ragione è una «minaccia alla sicurezza nazionale dalla Cina comunista». L'azienda: «Delusi e in disaccordo»
FOTO
STATI UNITI
5 ore
Incendi in California: le fiamme si portano via un pompiere
Che era impegnato nelle operazioni di spegnimento dei roghi che imperversano all'Ovest, chiuso il parco Yosemite
Economia
7 ore
Ryanair taglia di un altro 20% la capacità dei suoi voli
A causa delle misure e le politiche anti-Covid nell'Ue le prenotazioni sono colate a picco
STATI UNITI
7 ore
Ritorna «Il Covid lo ha fatto l'uomo» ma per la scienza è una fake news
La teoria di alcuni scienziati è che sia stato creato e diffuso dalla Cina: «tesi bizzarra e privo di fondamento»
ITALIA / SVIZZERA
8 ore
Truffa dei farmaci in Lombardia, Novartis respinge le accuse
I fatti riguardano alcuni acquisti di forniture (dal 2013 al 2018) a prezzo maggiorato, poi rimborsate dalla Regione
STATI UNITI
9 ore
Twitter: «I politici rafforzino la sicurezza del proprio account»
In vista delle imminenti Presidenziali americane la preoccupazione è quella di un nuovo attacco hacker
ITALIA
11 ore
Hanno pignorato la villetta di Cogne di Annamaria Franzoni
All'origine dell'azione il grosso debito contratto dalla donna nei confronti del suo avvocato difensore
REGNO UNITO
12 ore
Covid-19: in Inghilterra non si esclude un nuovo confinamento a livello nazionale
Ad alludervi è il ministro della sanità britannico: «È fondamentale che le persone seguano le regole».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile