keystone-sda.ch / STF (GRZEGORZ MOMOT)
MONDO
13.05.20 - 15:380

Neve in calo nel 78% delle aree montane del mondo

Uno studio mostra l'evoluzione della copertura nevosa a livello globale dal 2000 al 2018

BOLZANO - Si è registrato un calo della neve presente nel 78% delle aree montane di tutto il mondo.

Lo afferma uno studio di Eurac Research di Bolzano che, sulla base dei dati raccolti dal 2000 al 2018, fornisce per la prima volta una mappa della copertura nevosa a livello globale.

La mappa evidenzia come ci siano zone che risentono dei cambiamenti climatici in misura maggiore. In Sudamerica, ad esempio, più di venti parametri mostrano una tendenza in peggioramento. Sulle Alpi situazione meno grave, ma il settore orientale è più in sofferenza.

In particolare anche l'Alto Adige segue un andamento simile, con durata della neve in diminuzione e un marcato ritardo nell'avvio della stagione invernale. «Dopo un inverno poco nevoso, stiamo vivendo una primavera fortemente anticipata. Negli anni gli effetti di questi fenomeni si sommano e allora sì che diventano ben visibili», spiega Claudia Notarnicola, vicedirettrice dell'Istituto per l'osservazione della Terra di Eurac Research e autrice dello studio.

L'analisi di quasi vent'anni di immagini satellitari in alta risoluzione, misure a terra e modelli di simulazione mostra un quadro preoccupante soprattutto in alta quota. Sopra i 4'000 metri, infatti, tutti i parametri osservati, tra cui estensione della superficie nevosa, durata della neve, temperatura dell'aria, sono in peggioramento. «Nel 78 per cento delle aree osservate la neve è in calo - prosegue Notarnicola - la durata della neve, inoltre, è variabile e questo dipende più dalla fusione precoce in primavera che non dal fatto che la prima neve cada solo ad inverno avanzato».

«La mappa mostra anche zone in cui la copertura nevosa è aumentata, in Russia, ad esempio. Questo apparentemente è un buon segno, ma in realtà è dovuto ad un aumento delle temperature che, pur restando sottozero, aumentano di qualche grado. Questo, in combinazione con l'umidità dell'aria, favorisce la formazione della neve», conclude Notarnicola

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 5 mesi fa su tio
Ma basta con questa tiritera del clima... quel che sarà... sarà..
Kiko Gozzi 5 mesi fa su fb
Fatene portare su un pò da Lugano-Milano che c'è ne tanta li😂
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
ITALIA
2 ore
Il primo "tramonto" delle 18 in Italia
Sono entrate in vigore oggi le nuove misure decise dal governo italiano per rallentare la pandemia
REGNO UNITO
3 ore
Il vaccino di Oxford fa ben sperare anche per gli anziani
Il preparato è in grado di stimolare anche la produzione di anticorpi protettivi e di cellule T
MONDO
3 ore
Le auto usate che inquinano i Paesi in via di sviluppo
In media i veicoli esportati in Nigeria dai Paesi Bassi hanno 20 anni
SPAZIO
5 ore
Si vota anche dallo spazio
L'astronauta Kate Rubins ha comunicato via Twitter di aver votato dalla ISS.
ITALIA
6 ore
L'Italia sconsiglia i viaggi all'estero
La Farnesina fa sapere che non si possono escludere future restrizioni agli spostamenti
TURCHIA
8 ore
Erdogan invita al boicottaggio dei prodotti francesi
Il presidente turco si rivolge anche ad Angela Merkel: «Siete gli eredi dei nazisti».
GERMANIA
10 ore
Lufthansa si prepara a tagliare i costi
Le compagnie aeree che fanno capo al colosso possono offrire solo un quarto dei servizi nella stagione invernale 2020/21
ITALIA
11 ore
Giovani manifestanti anti-coprifuoco a Gallarate, la polizia indaga
Dopo i cori e gli insulti agli agenti, nella notte anche i vandalismi. Il sindaco: «Ragazzini con voglia di fare casino»
AUSTRALIA
13 ore
Melbourne esce dal lockdown "duro"
Oggi nello stato di Victoria non si sono registrati nuovi casi di Covid-19 per la prima volta dal 9 giugno
MONDO
13 ore
«La seconda ondata è più forte della prima»
Nuovo record di casi giornalieri in Russia: sono più di 17mila
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile