keystone-sda.ch (Filippo Venezia)
243 sindaci bergamaschi scrivono a Conte e Fontana: «Fermiamoci, ma per davvero».
ITALIA
21.03.20 - 15:480

243 sindaci bergamaschi scrivono a Conte e Fontana: «Fermiamoci per davvero»

Per fermare questa «tragedia che sembra non avere fine» servono «coraggiosi provvedimenti restrittivi»

BERGAMO - «È arrivato il momento di fermarci, ma per davvero. Confidiamo in voi». È l'appello firmato dai 243 sindaci dei Comuni Bergamaschi inviato al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al governatore lombardo Attilio Fontana.

«Al momento - spiegano - riteniamo che l'adozione di coraggiosi nuovi provvedimenti restrittivi possa rappresentare l'unica e auspicabile soluzione per una tragedia che sembra oggi, che i contagi aumentano inesorabili, non avere fine».

La lettera è firmata anche dal Presidente della Provincia di Bergamo Gianfranco Gafforelli e dai primi cittadini di tutti i partiti politici. «La situazione che si vive nell'intera Regione Lombardia - scrivono - assume ormai i connotati dalla tragedia e questo è ancor più evidente purtroppo nella nostra provincia di Bergamo che in questi giorni sta vedendo morire tanti uomini e donne e cancellare intere generazioni, senza nemmeno poter dare un degno saluto».

«Con questa nota - si legge nella lettera - si vuole rimarcare la necessità condivisa e trasversale di una effettiva presa di coscienza della drammaticità del momento anche per chi non vive questa Provincia. Chiediamo, auspichiamo e sollecitiamo quindi un intervento maggiormente coercitivo che imponga nuove restrizioni: con i dati che tutti conosciamo non è pensabile che ancora oggi ci si debba basare sul buon senso dei cittadini chiamati a rispettare regole soggette alle più varie interpretazioni».

I sindaci si dicono «consapevoli dell'importante presenza di attività produttive in Regione Lombardia che grande e operosa hanno fatto la nostra terra, e siamo consapevoli che maggiori restrizioni potrebbero comportare gravi conseguenze economiche, ma al momento tutto questo appare necessario per salvare delle vite e per tutelare il valore primario della salute che non può che precedere quello pur sacrosanto del mercato economico».

«Al momento riteniamo che l'adozione di coraggiosi nuovi provvedimenti restrittivi possa rappresentare l'unica e auspicabile soluzione per una tragedia che sembra oggi, che i contagi aumentano inesorabili, non avere fine. I movimenti sul territorio sono ancora troppi, e molti inesorabilmente costituiscono un vettore per questo virus».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mancuso Cristina 8 mesi fa su fb
Siamo fermi
Giuliana Vitali Frei 8 mesi fa su fb
Penso che vedere questa situazione drammatica, ogni commento sia ormai superfluo ...
PietroEmilia De Giovanni 8 mesi fa su fb
È incredibile!!! Tutti questi morti, e non si arriva alla decisione di fermare tutto!!!!... MI VERGOGNO DI ESSERE RAPPRESENTATO DA QUESTI INCOMPETENTI!!..
Franco Turello 8 mesi fa su fb
PietroEmilia De Giovanni mi sembra che in Europa sono tutti incompetenti.
seo56 8 mesi fa su tio
Conte chiudi ste maledette frontiere visto che la Svizzera non ha le palle per farlo. Inutile negare l’entrata agli svizzere se poi i tuoi cittadini, giornalmente, varcano tranquillamente il confine non escludendo un contagio di ritorno!!
dan007 8 mesi fa su tio
Prendere come esempio la Corea depistaggio massivo e isolamento obbligatorio loro c’è l’hanno fatta ma bisogna accettare di essere pedinati sul telefono e con telecamere per individuare gli spostamenti dei portatori positivi che non hanno sintomi apparenti e che vanno dappertutto io ho il corona virus trasmesso da un tipo che diceva di avere una semplice influenza e in più aveva organizzato cene con amici e parenti un carnaio
Hy_Dana 8 mesi fa su tio
Io lavoro in banca e noi lavoriamo continuamente (perché non siamo a contatto con clienti) senza fermarci in Ticino, ci sono ancora tante aziende che lavorano,dobbiamo fermare tutto!
Giovanni Rossi 8 mesi fa su fb
Conte obbedisce solo ai poter forti di Confindustria che vuole tenere tutto aperto
Andrea Giuliano 8 mesi fa su fb
Ma di preciso cosa altro bisogna chiudere? Restano solo supermercati e farmacie e poi? Ma veramente pensate che chiudersi dentro casa risolva? Non c’è soluzione, è il duro prezzo da pagare per aver tagliato sanità come se non ci fosse un domani. Il problema sta tutto lì.
Massimo Monzani 8 mesi fa su fb
Andrea Giuliano chiudere le fabbriche questo bisogna fare.
Andrea Giuliano 8 mesi fa su fb
Massimo Monzani fabbriche di che genere?
Giovanna Ippolito 8 mesi fa su fb
Fermare pure i mezzi di trasporto pubblici
Rossana Cugno 8 mesi fa su fb
Andrea Giuliano sicuramente quelle di non necessita' in primis!!
Massimo Monzani 8 mesi fa su fb
Andrea Giuliano Tuutte quelle non essenziali
Pedraita Maurizio 8 mesi fa su fb
Andrea Giuliano Queste, per informazione, secondo decreto le attività aperte in Italia oltre a tutte le fabbriche: Ipermercati Supermercati Discount di alimentari Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari Commercio al dettaglio di prodotti surgelati Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2) Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4) Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici Farmacie Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l’igiene personale Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia Attività delle lavanderie industriali Altre lavanderie, tintorie Servizi di pompe funebri e attività connesse Servizi bancari, postali e finanziari Edicole Tabacchi
Andrea Mondini 8 mesi fa su fb
Andrea Giuliano i cantieri le fabbriche
Rossana Cugno 8 mesi fa su fb
Pedraita Maurizio le profumerie essenziali🔝senza parole
Salvo Caruso 8 mesi fa su fb
Andrea Giuliano infatti dove la sanità fa schifo ci sono è ci saranno più decessi,
Simo Brown 8 mesi fa su fb
Andrea Giuliano e tutto aperto le uniche cose che sono chiuse sono ritornati e parrucchieri e cose simili ma le fabbriche sono tutte aperte tutteeee
Vale Sweetie 8 mesi fa su fb
Salvo Caruso non è esattamente così. La sanità in Nord Italia funziona ed è all'avanguardia ma al momento come vedi la situazione è drammatica...
Andrea Giuliano 8 mesi fa su fb
Vale Sweetie non è che non funzioni, perché in Lombardia funziona, ma e sottodimensionata rispetto gli abitanti. Io vivo in Svizzera e in meno di due settimane in alcuni ospedali i posti di TI sono aumentati di 20 volte!!!! 20 volte in più. Bisogna capire che nn è il virus che ti ammazza ma è una sanità non all’altezza della richiesta
Vale Sweetie 8 mesi fa su fb
Andrea Giuliano stavo rispondendo al commento di Salvo che parlava di sanità scadente. E forse non lo sai ma anche in Lombardia i posti delle terapie intensive sono aumentati enormemente negli ultimi giorni. Nella sola Milano in un centro congressi da 25000 m2 (Fiera Milano) stanno organizzando 400 posti letto. E l'ospedale San Raffaele ha costruito da 0 un reparto di terapia intensiva in meno di due settimane. La sanità sta facendo un lavoro eccezionale, da tutti i punti di vista! E il sistema sanitario sarebbe in ginocchio anche qui se ci fosse il numero di malati che ci sono in Lombardia. Prima di giudicare, bisogna conoscere. https://www.google.com/amp/s/www.ilgiorno.it/milano/cronaca/coronavirus-san-raffaele-1.5075943/amp
Franco Turello 8 mesi fa su fb
Salvo Caruso non mi sembra che in altri paesi la situazione sia migliore
Galli Peter 8 mesi fa su fb
Incredibile dover aspettare le decisioni di Roma. La Lombardia sta morendo. Andrátuttomale.
Massimo Monzani 8 mesi fa su fb
Galli Peter credo che anche la stessa Lombardia possa emanare direttive più stringenti
Omocaig Anoroc 8 mesi fa su fb
Da frontaliere FERMATE TUTTO !!! ADESSO 🙏🏻🙏🏻🙏🏻🙏🏻🙏🏻🙏🏻🙏🏻🙏🏻🙏🏻
Nadia Conte 8 mesi fa su fb
Siii bisogna prendere esempio dalla Cina !!!!! Se no qui nn usciremo più altroché due tre mesi!!!!!
Elena Cantu' 8 mesi fa su fb
Proprio come le richieste degli svizzeri e dei frontalieri che vanno a caccia di frontiere aperte
Alessandra Disabato 8 mesi fa su fb
Elena Cantu' in che senso a caccia di frontiere aperte?
Elena Cantu' 8 mesi fa su fb
Ogni giorno c'e' l'avviso di dove si passa e della fila
Teresa Fernandez 8 mesi fa su fb
Elena Cantu' Apunto!!!
Lorena Rampoldi 8 mesi fa su fb
Scusa,In che senso frontalieri? Quelli che fanno la quarantena in Lombardia e poi vanno a lavorare? Aaah ok. Perché le frontiere sono rimaste aperte a loro. 😡l effetto domino così prosegue
Elena Cantu' 8 mesi fa su fb
Lorena Rampoldi esatto
Massi Sole Vento VinoTrallallà 8 mesi fa su fb
somaro
Lepidi Jacquelinemarco 8 mesi fa su fb
Fermiamo tutto❤🙏
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile