Deposit
STATI UNITI
22.10.19 - 06:000

Quei mini-cervelli cresciuti in provetta che fanno discutere

Sono una delle ultime grandi scoperte della neurologia con un grande potenziale medico ma, per alcuni, il rischi di “andare al di là“ dell'etico c'è

CHICAGOMini pseudo-cervelli cresciuti in vitro, gli organoidi cerebrali sono una delle ultime grandi tendenze delle neuroscienze.

Costituiti da cellule staminali umane e delle dimensioni di un piselli in alcuni casi, riportano gli studi, possono sviluppare onde cerebrali spontanee simili a quelle degli embrioni.

Il loro utilizzo nel settore medico è vasto: dallo studio delle malattie prenatali fino alle terapie per schizofrenia, Alzheimer e Parkinson. In alcune ricerche, per così dire, più estreme si parla anche di trapianti nei topi e a interfacce dirette con dei piccoli robot.

È andare troppo in là? Sì, secondo un gruppo di ricercatori che, come riportato dal Guardian, ieri ha voluto prendere posizione a riguardo dal pulpito della Society for Neuroscience.

Alcuni loro colleghi, ne sono convinti, sono al limite: «Se c'è anche una singola possibilità che uno di questi sia senziente, saremo già al di là dell'etica», commenta lo scienziato californiano Elan Ohayon e co-autore dell'intervento, «non vogliamo che si faccia ricerca se c'è del potenziale di sofferenza».

Se la speranza è velata dal dubbio

Al di là dei dilemmi etico e filosofici, secondo molti gli organoidi cerebrali sono uno strumento eccezionale per lo studio del funzionamento del cervello – del quale sappiamo ancora davvero poco – così come di patologie che affliggono milioni di persone. Lavorare su un mini-cerebro funzionante, infatti, permette di raccogliere una grande mole di dati. Ma è proprio qui sta il dilemma: si tratta di sperimentazione umana? Il dibattito è aperto ed è arrivato assieme alla scoperta stessa. 

Stando alle ricerche dell'università di Harvard bastano già 8 mesi perché uno di questi mini-cervelli sviluppi le sue reti neuronali e reagiscano, attivandole, se investiti dalla luce.

«Alcuni funzionano già, a livello biologico, come animali semplici», commentano altri due promotori Ann Lam e Paul Tsang. La richiesta di Ohayon è che vengano interrotti tutti gli esperimenti di espianto di organoidi negli animali e dove «esiste un ragionevole dubbio che possano essere senzienti».

Per questo ha sviluppato un modello informatico che possa aiutare i ricercatori a capirlo e a “fare la cosa giusta”: «È un'area ancora inesplorata e c'è un urgente bisogno di chiarezza».

Ma in Ticino, c'è qualcuno che li sta utilizzando? Non secondo il Comitato etico cantonale che ci conferma come, ad oggi, non vi siano state richieste a riguardo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
2 ore
Vogliono estorcere denaro: si fingono dell'‘ndrangheta
I carabinieri hanno fermato cinque persone. La loro vittima è un albergatore del torinese
STATI UNITI
2 ore
Con Disney+ si entra nel vivo della guerra dello streaming
Dai film classici a quelli Pixar passando "Star Wars" e Marvel, il servizio offre un catalogo di spessore. E Netflix è sempre più sola
POLONIA / STATI UNITI
4 ore
Lager nazisti «attribuiti» alla Polonia: Varsavia e Netflix ai ferri corti
Alle autorità polacche non va proprio giù una mappa che compare nella nuova serie documentario "The Devil Next Door". Netflix: «Stiamo seguendo la questione»
FOTO
ITALIA
4 ore
Acqua alta a Venezia, allagata San Marco: «Sistema largamente insufficiente»
Danni alla basilica. L'allerta non è finita secondo il Centro Maree
TURCHIA
5 ore
Jihadista americano espulso resta "nella terra di nessuno"
È bloccato fra Grecia e Turchia, nella zona cuscinetto lunga pochi metri oltre il valico di frontiera di Pazarkule
CINA
7 ore
Spruzza soda caustica in asilo, 54 feriti
Due persone sono rimaste ferite gravemente, ma non risultano in pericolo di vita. Arrestato un 23enne
STATI UNITI
7 ore
Google: siti troppo lenti? Ecco il marchio della vergogna
La compagnia ha annunciato che il browser Chrome segnalerà la velocità dei siti visitati
FOTO
INDIA
8 ore
Torna l'incubo smog a Delhi
L'irrespirabile cappa che ricopre la città è «gravemente nociva per la salute»
REGNO UNITO
9 ore
Prima direttrice al Financial Times dopo 131 anni
Il giornale britannico, punto di riferimento della City, ha annunciato oggi la nomina di Roula Khalaf
STATI UNITI
11 ore
Temperature in picchiata: «Saranno infranti molti record»
Un fronte freddo si sta abbattendo su parte degli Stati Uniti
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile