AFL/Michael Willson
Tayla Harris nel match tra il Carlton Football Club e i Western Bulldogs del 17 marzo
AUSTRALIA / CANTONE
22.03.19 - 08:010
Aggiornamento : 10:44

La foto della giocatrice scatena i commenti sessisti: è bufera

Tayla Harris, promessa del football australiano, ha ricevuto osservazioni «disgustose» online. In Ticino solo «battutine», «ma la situazione migliora»

MELBOURNE / GIUBIASCO - Stanno suscitando un’accesa discussione sul sessismo e sulle molestie sessuali online i commenti misogini apparsi sotto la foto di una giocatrice di football australiano impegnata in un acrobatico calcio a mezz’aria.

«I commenti erano disgustosi» - A condividere l’immagine di Tayla Harris - stella 21enne del Carlton Football Club - è stato tra gli altri il network televisivo Seven, in un post su Facebook che è stato tuttavia sommerso da messaggi di natura sessuale e presto cancellato. «I commenti che ho visto equivalgono ad abusi sessuali perché erano disgustosi», ha denunciato la sportiva australiana su RSN Radio. «Sui profili dei troll vedo che hanno dei bambini, delle figlie e delle donne nelle loro foto ed è questo che mi preoccupa – ha aggiunto –. È così che hanno inizio le violenze domestiche».


instagram/@tayla_harris

Sono dei «codardi debosciati» - Il premier australiano, Scott Morrison, ha definito i commentatori dei «codardi debosciati». La ministra per le Donne, Kelly O’Dwyer, ha sottolineato dal canto suo la necessità di rivelare l’identità dei troll.

Immagine cancellata e poi ripostata - Peggiorando la situazione, il canale televisivo ha appunto deciso di rimuovere la foto di Harris anziché cancellare gli abusi verbali. Ha però finito per ripubblicarla con tanto di scuse: rimuoverla, ha ammesso, ha fatto passare un messaggio sbagliato. «Cancellare il post la dà vinta ai troll», ha commentato una compagna di squadra di Harris, Darcy Vescio. «Inoltre si eliminano dei contenuti sulle donne nello sport, che sono già così pochi», ha aggiunto. Nel frattempo, sui social molti hanno postato la foto descrivendola come la celebrazione di una brillante atleta e delle conquiste femminili in campo sportivo.

Sessismo e calcio femminile in Ticino - E in Ticino? Come se la passano le giocatrici di uno sport ormai affermato anche tra le donne come il calcio? «Quando le squadre femminili giocano coi maschi ogni tanto sentiamo ancora la battutina “Non vorrai farti battere dalle femmine?”», ammette Rosanna Vanetta, responsabile della Sezione femminile della Federazione ticinese di calcio insieme a Marco Maggi. A pronunciare questo tipo di commenti, sottolinea, sono anche genitori, «spesso e volentieri mamme»: «Disturba sempre e comunque». Specialmente tra le ragazze più adulte, aggiunge, «dà fastidio essere giudicate per aspetti estetici anziché per come si gioca».


Deposit

«La situazione sta migliorando» - Negli anni, tuttavia, non risultano casi gravi di sessismo e molestie e la situazione «sta migliorando»: «Visto che la qualità delle nostre calciatrici in Ticino è aumentata, abbiamo squadre d’élite che battono le squadre d’élite maschili e gli allenatori e i maschietti iniziano a capire che è il caso di lasciar perdere la discriminazione», afferma Vanetta.

«All’inizio ci scontravamo con un muro» - È «la mentalità» della popolazione, del resto, a essere cambiata: «La gente è molto più sensibilizzata al calcio femminile, che non è più visto come uno sport di nicchia», fa notare la responsabile. «Ce ne accorgiamo soprattutto per quanto riguarda i genitori, che sono più propensi a fare iniziare a giocare a calcio le proprie figlie - aggiunge -. Dodici anni fa, quando abbiamo cominciato, ci scontravamo sempre contro un muro».


Federazione calcio ticinese
Rosanna Vanetta (sinistra) con Marco Maggi

Torneo scolastico “da record” - Un cambiamento di mentalità che si traduce anche nei numeri. Il 31 marzo prossimo, per esempio, il consueto torneo scolastico cantonale di calcio femminile proposto dalla Federazione conterà 400 piccole partecipanti contro le «150-200» bambine di scuola elementare delle 12 edizioni passate: «Siamo stati costretti a chiudere le iscrizioni», confessa soddisfatta Vanetta.

Keystone
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
Chris Taiana 8 mesi fa su fb
Michele Dotta 8 mesi fa su fb
ma vergognatevi ..... la gente veramente non ha più niente da fare per commentare queste cavolate ...... mi sembra normale che un'atleta occasionalmente abbia delle pose non proprio "normali" ma tutto deve finire li!
Tato50 8 mesi fa su tio
I cattivi a volte si riposano, gli imbecilli mai !!!
Kepey Antares 8 mesi fa su fb
se la gente vede dell'erotico in questa foto HA SERI PROBLEMI
Red Ingannamore 8 mesi fa su fb
Red Ingannamore 8 mesi fa su fb
Si perche una giocatrice di calcio sai... dopo mille allenamenti... stress... e speranza che ci mette,pensa ai pantaloncini mentre fa un tiro ? 😂😂😂🤦🏻‍♀️🤦🏻‍♀️🤦🏻‍♀️🤦🏻‍♀️🤦🏻‍♀️ la gente è malata .... 😂😂😂
volabas 8 mesi fa su tio
ritorno al medioevo! che fastidio puo' dare una foto cosi'? o che pensieri strani possono nascere? con tutto quello che gira sul net, e tutte le porcherie che ci sono al mondo (guerre e violenze di tutti i generi) questa è semplicemente una foto sportiva
gigipippa 8 mesi fa su tio
@volabas Foto cosi si realizzano mediante una veloce sequenza di scatti, è comunque buon senso scegliere un altro fotogramma.
Eduu Talaj 8 mesi fa su fb
Invece di farle i complimenti qua la gente rimasta ancora indietro
Ilaria PG 8 mesi fa su fb
La gente ha problemi seri.
Claudio Pietraviva 8 mesi fa su fb
Giuseppe LD Minafra 8 mesi fa su fb
tutta pubblicità gratuita per una lega di cui in pochi conoscevano l'esistenza
Francesco Mgn 8 mesi fa su fb
Giuseppe LD Minafra Nessuna pubblicità gratuita. L'Australian Rules Football esiste solo in Australia (ma dai? 😂) dove ha un'enorme popolarita. Quindi da loro la pubblicità non serve, mentre fuori dai confini australiani non avrebbe senso.
Jhonny Tamo 8 mesi fa su fb
Ce gente malata e disagiata sul serio a questo mondo 😖😖😖😑
Roberto Giannazzo 8 mesi fa su fb
✅Molta gente è presuntuosa nella sua certificata ignoranza e credo che questi non siano stati "sparati fuori dal davanti ma bensì dal di dietro🆗 Le donne vanno rispettate e nemmeno ammazzate come succede ogni 2 giorni in Italia🆗 W LE DONNE !!!
negang 8 mesi fa su tio
Che problema c'e' ? Non capisco. In ogni caso non si vede nulla, Ovvio se la fai vedere in Iran ti scomunicano a vita e ti lapidano. Qui da noi direi che non può' far scandalo. E' un gran pezzo di ragazza. Atletica e prestante. Non so se avete in mente come si gioca a football Australiano, la stessa violenza del football americano ma senza imbottiture di rilievo e caschi. Praticamente se questa ti da una carezza probabilmente giri su te stesso per una giornata intera.
Paolo Mac 8 mesi fa su fb
Meglio vedere il testicolo di un calciatore???? State male!
Laura Bernasconi 8 mesi fa su fb
Mah un paio di mutande come fanno le trapeziste o le ballerine .......ci stavano !!!
Chris Taiana 8 mesi fa su fb
Laura Bernasconi anche no
sedelin 8 mesi fa su tio
appena vista la foto, prima di leggere l'articolo, ho avuto una reazione istintiva: fotografo da quattro soldi!
Frankeat 8 mesi fa su tio
@sedelin Perché?
Nicklugano 8 mesi fa su tio
@sedelin Anche a me piacerebbe sapere il perché ...
albertolupo 8 mesi fa su tio
@sedelin Non è il fotografo, anzi lui è anche stato bravo. Piuttosto chi ha deciso di pubblicare la foto, potendo immaginare i commenti che avrebbe potuto ingenerare. Ma in fondo nemmeno quello, visto che non mostra alcunché e francamente non dovrebbe far venire in mente niente di strano a nessuno. Gli unici colpevoli sono i commentatori.
thepsyko86 8 mesi fa su tio
@albertolupo La foto l'ha pubblicata la giocatrice sul suo profilo infatti, non dovrebbe esserci niente di male
Jennifer Telosogni 8 mesi fa su fb
Ma se non si vede niente che malvagità devono mettere...mah...
Luca Gilardi 8 mesi fa su fb
Non ci vedo proprio nulla da malignare.
Paola Nelly Dellagiovanna Morandi 8 mesi fa su fb
La lingua solo per malignare. È una bellissima foto inoltre dimostra la agilità di questa ragazza. Invidia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
7 ore
Trump sta pensando a una nuova indagine sul "Made in Europa"
E si profila la minaccia di una nuova serie di dazi in “stile cinese", e intanto si specula su quali settori possano finire penalizzati
ISRAELE
8 ore
Netanyahu accusato di corruzione: «Questo è un golpe»
La risposta del premier al procuratore che lo ha incriminato: «Si indaghi sì, ma sulla magistratura», lui: «Giorno triste»
ITALIA
9 ore
Tragedia in chiesa, bimba muore schiacciata dall'acquasantiera
È successo a Udine, la piccola stava facendo catechismo quando si è aggrappata al bordo dell'arredo religioso, che non ha retto
ITALIA
10 ore
Violenta la moglie con gli amici. I due si stavano separando
Il 40enne è stato arrestato negli scorsi giorni nell'alto Lario
CINA
10 ore
La Cina "scopre" le patate, è boom nelle cucine
I ricercatori hanno trovato il modo di utilizzarle in oltre 300 ricette tradizionali
STATI UNITI
13 ore
«Non voglio nulla. Non voglio nulla». Gli strambi appunti di Trump
Il foglio con cui il presidente si è presentato ieri alla stampa dopo la tesminonianza di Sondland ha fatto il giro del Web
STATI UNITI
13 ore
Macy's rivede al ribasso le stime 2019
I dati non sono incoraggianti dopo il periodo luglio-settembre
INDIA
14 ore
A 105 anni supera gli esami di quarta elementare
L'anziana ha sostenuto le prove nella sua casa di Kollam. In gioventù aveva dovuto interrompere gli studi per aiutare la famiglia
SPAGNA
17 ore
20 euro per il bagaglio a mano: tribunale spagnolo giudica «abusivi» i sovrapprezzi di Ryanair
La compagnia low cost è stata costretta a rimborsare la sovrattassa pagata da una passeggera: «Ciò non influenzerà la nostra politica tariffaria»
ITALIA
19 ore
Uccide la nonna a pugni: arrestato 22enne
Erano in auto. L'uomo è stato bloccato da due automobilisti e da un carabiniere fuori servizio
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile