NIGERIA
29.01.19 - 14:150
Aggiornamento : 14:33

In 30mila in fuga da Boko Haram

La città di Rann «sembra sia nel panico e sta scappando come misura preventiva per salvarsi la vita»

RANN - Più di 30mila persone sono scappate nel fine settimana dalla città di Rann in Nigeria per paura di nuovi attacchi di Boko Haram. Lo denuncia l'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR), secondo quanto riportato da Al Jazeera.

La popolazione di Rann, città vicina al confine con il Camerun, «sembra sia nel panico e sta scappando come misura preventiva per salvarsi la vita» ha dichiarato il portavoce dell'UNHCR, Babar Baloch.

Questo mese 9 mila persone sono già fuggite da Rann al Camerun in seguito all'attacco di Boko Haram del 14 gennaio in cui sono morte 14 persone.

«Lasciate aperti i confini con la Nigeria» - L'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) ha richiesto al Camerun di tenere aperti i confini con la Nigeria per accogliere le persone in fuga dal gruppo terroristico Boko Haram. Lo riporta Al Jazeera.

Le autorità del Camerun «mantengano i confini aperti dal momento che vediamo migliaia di persone scappare ogni giorno» ha dichiarato il portavoce dell'UNHCR, Babar Baloch.

Più di 30mila persone sono scappate nel fine settimana dalla città di Rann in Nigeria, vicino al confine con il Camerun, per paura di nuovi attacchi di Boko Haram. Questo mese 9mila persone sono già fuggite da Rann al Camerun in seguito all'attacco di Boko Haram del 14 gennaio in cui sono morte 14 persone.

TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile