Immobili
Veicoli
Keystone
ITALIA
31.10.18 - 12:270
Aggiornamento : 18:05

Ossa ritrovate in Vaticano, cosa possono raccontare. Forse di due persone

Il sospetto è che possano essere anche di Emanuela Orlandi

ROMA - Dagli esami sulle ossa a quello del Dna sono molte le informazioni che si potrebbero ricavare dall'analisi dei resti trovati nella Nunziatura apostolica a Roma, sui quali pende il sospetto possano essere di Emanuela Orlandi, a patto che il loro stato di conservazione sia accettabile. Lo afferma Giovanni Arcudi, il direttore della Medicina legale dell'Università Tor Vergata.

Età dei resti - «Dall'analisi chimica delle ossa si può capire da quanto tempo è morta la persona, valutandone il degrado - spiega Arcudi -. A seconda del luogo di conservazione, asciutto o umido, la degradazione delle ossa cambia, ci sono delle tabelle specifiche a seconda del terreno dove sono conservati i resti. Il risultato in un periodo approssimativo, con una forbice di 10-20 anni. Non si può usare invece la datazione al Carbonio, che serve per resti più antichi, di almeno 100-200 anni».

Gli esami sulle ossa - Da queste spiega l'esperto, si possono ottenere molte informazioni sia sulla persona ma anche sulla datazione della morte. «Sulle ossa si fa la diagnosi dell'età, analizzando l'usura dei denti o la conformazione del cranio, se sono disponibili e ben conservati, o dalle cartilagini degli arti. Per determinare il sesso usiamo alcune misure del bacino o del cranio, mentre per l'altezza del soggetto in vita servono le cosiddette ossa lunghe, come il femore. La quantità di informazioni ottenibili dipende da quali reperti abbiamo e da come sono conservati, ovviamente con un intero scheletro si può sapere molto di più. Anche eventuali lesioni delle ossa o dei denti possono essere molto d'aiuto, confrontate magari con la storia clinica della persona a cui si sospetta appartengano i resti».


Keystone

Il dna - «L'estrazione del Dna e le analisi conseguenti, come il confronto con quello della persona a cui si sospetta appartengano i resti o i familiari, non richiedono molto tempo, si possono fare in 7-10 giorni - spiega l'esperto -. Non sempre però si riesce a ricavare del materiale genetico utilizzabile, dipende sempre da come sono conservati i resti, e anche da che tipo di ossa abbiamo. I denti e le vertebre ad esempio sono migliori per l'estrazione, anche se in teoria anche le altre ossa potrebbero essere utilizzate. Una volta ottenuto un Dna analizzabile si può sapere il sesso con sicurezza, e se si ha un 'sospetto' su chi possa essere la persona si può fare il confronto diretto, mentre se non si ha un'idea si può provare con le banche dati del Dna, che però al momento sono abbastanza limitate in Italia».

I denti - L'esame dei resti ritrovati potrebbe essere confrontato con referti dentistici: radiografie o calchi come quelli per gli apparecchi odontoiatrici, se conservati, potrebbero essere utili. Ma i denti sono anche una ottima fonte per il recupero del Dna.

Forse di due persone - Potrebbero appartenere a due persone differenti le ossa ritrovate. Secondo quanto si apprende da fonti qualificate, infatti, durante i lavori di rifacimento del pavimento gli operai avrebbero ritrovato uno scheletro quasi intero e, in un altro punto, altri frammenti di ossa.

Il ritrovamento delle ossa, avvenuto lunedì, ha riportato d'attualità il caso di Emanuela Orlandi, figlia quindicenne di un commesso della Prefettura della casa pontificia, scomparsa il 22 giugno del 1983. Uno dei cosiddetti "misteri d'Italia" rimasti irrisolti. Un mese prima, il 7 maggio, era scomparsa a Roma un'altra quindicenne, Mirella Gregori.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UNIONE EUROPEA
5 ore
Omicron si è presa l'Europa
La variante, secondo l'ultimo rapporto dell'Ecdc, ha una prevalenza aggregata del 78% nel continente.
ITALIA
8 ore
In Italia sospesi quasi 2'000 medici non vaccinati
Gli inadempienti sono in totale oltre 33mila. In questa cifra sono però inclusi anche quelli che non possono vaccinarsi
SVIZZERA
10 ore
«Un dialogo ragionevole è necessario perché si calmi la tensione»
I ministri degli esteri di Usa e Russia soddisfatti dopo il meeting a Ginevra sull'Ucraina, ma l'allerta resta alta
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
Anche l'Irlanda smantella (quasi tutte) le restrizioni
Il primo ministro Micheal Martin ha annunciato questa sera al Paese un quasi ritorno alla normalità
STATI UNITI
14 ore
L'alta trasmissibilità di Omicron non è causata da una maggiore carica virale
La variante sarebbe più contagiosa perché riesce a sfuggire meglio agli anticorpi, sottolineano due studi
STATI UNITI
16 ore
Quel piano per sostituire 16 grandi elettori di Biden con altrettanti pro Trump
Una manovra disperata portata avanti dal team del presidente e da Rudi Giuliani, scrive la Cnn
STATI UNITI
17 ore
Si rifiuta di tenere la mascherina, l'aereo è costretto a fare dietrofront
Poco meno di due ore in aria per il volo Miami-Londra, tornato sulla pista a causa di una passeggera molto combattiva
UNIONE EUROPEA
19 ore
App di tracciamento dei contatti: costate oltre 100 milioni, ma fallimentari
Solo il 5% dei casi è stato confermato dai vari strumenti in uso nell'Unione europea
BRASILE
1 gior
Sono tanti, sono armati e hanno preso il controllo delle favelas
Le autorità hanno lanciato un programma per «cambiare la vita della popolazione» delle favelas di Rio
GERMANIA
1 gior
Abusi nella Chiesa tedesca, «Ratzinger non agì in 4 casi»
Un rapporto stilato da uno studio legale fa luce sia su chi avrebbe perpetrato gli atti, sia su chi li avrebbe occultati
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile