Google Maps
ITALIA
15.08.18 - 10:590

«Per il porto è una pesante emergenza»

Il presidente di Federlogistica-Conftrasporto lamenta la «mancanza di alternative al ponte Morandi»

GENOVA - «Il crollo del ponte Morandi rappresenta, oltre che un fatto di una gravità inaudita, una pesante emergenza per la portualità ligure, di gran lunga la più importate d'Italia». Lo dice Luigi Merlo, presidente Federlogistica-Conftrasporto ed ex presidente del Porto di Genova, il cui «primo pensiero va a tutte quelle persone che ieri hanno perso la vita nel crollo del ponte Morandi».

«Alle loro famiglie esprimo il mio personale cordoglio e quello della Federazione che rappresento. Esprimo solidarietà alla gente sfollata dalle case pericolanti. Una tragedia immane della quale non si ha ancora la portata complessiva, ma che - scrive Merlo - avrà conseguenze sulla vita quotidiana, sociale ed economica di Genova».

E sulla portualità ligure perché «l'inadeguata infrastruttura ferroviaria a completamento del terzo valico ancora in corso e il mancato completamento del raddoppio Genova-Ventimiglia limitano i collegamenti al solo trasporto stradale. La mancanza di alternativa al ponte Morandi, per l'assurda opposizione alla gronda autostradale, rischia di mettere in ginocchio un'economia che al solo erario statale garantisce ogni anno quasi 5 miliardi di entrate tra Iva e accise generate dalla attività portuale». Non solo, «ma anche il turismo crocieristico, i collegamenti con traghetti per l'Italia e il nord Africa, la cantieristica rischiano un colpo mortale. E in ballo ci sono 50mila posti di lavoro».

Per questo Merlo auspica che il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli «attivi da subito un'unità di crisi per dare supporto all'autorità di sistema portuale e agli operatori individuando misure immediate, come ad esempio la creazione di una rete di aree logistiche che possano alleggerire la grave situazione emergenziale in atto».

Commenti
 
Bandito976 9 mesi fa su tio
Non bisognava dormire sugli allori, investire nella ferrovia era il primo passo, il secondo togliere i camion dalla strada.
TOP NEWS Dal Mondo
CINA
3 ore

Hanno avvistato un rarissimo panda albino

A immortalarlo una trappola fotografica in una riserva naturalistica cinese, l'esperto: «Sembra forte e in salute»

FRANCIA
4 ore

Attentato di Lione: tre arresti

Fermato un 24enne - ritenuto l'autore materiale -, così come una donna e un altro individuo, ossia, secondo i media, madre e fratello del principale sospettato

ITALIA / STATI UNITI
7 ore

FCA e Renault, dalle nozze il terzo più grande costruttore di auto

La fusione darebbe vita ad un gruppo con una capitalizzazione di mercato di 33 miliardi di euro. Il Governo francese è favorevole: «Attendiamo però di conoscere tutte le condizioni»

EUROPEE
7 ore

I sovranisti avanzano. In crescita gli ecologisti

In Italia la Lega è il primo partito col 34%. Crolla invece il Movimento 5 stelle al 17%

POLONIA
9 ore

Pedofilia, un docu-film fa tremare la Polonia cattolica

In rete da alcuni giorni un documentario su presunti abusi sessuali perpetrati da sacerdoti cattolici ai danni di bambini negli ultimi decenni in Polonia

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report